Utente
Salve,
Io e mio marito siamo alla ricerca di una gravidanza da 5 mesi, io ho 26 anni, lui 28.
Apparentemente non ci sono problemi di infertilità, per lo meno alla normale visita ginecologica.
Lui due anni fa ha eseguito l'intervento di circoncisione per dolore al prepuzio durante i rapporti, spero che in caso di cose visibili come varicocele se ne sarebbero accorti i medici che lo hanno visitato.
Io dal mio canto soffro di tiroidite di Hashimoto in cura da settembre, valori normalizzati già ad ottobre; inoltre ho un deficit parziale del fattore XI della coagulazione con relativo lieve allungamento dell'aPTT, non problematico per la ricerca di una gravidanza a detta degli esperti e per il quale quindi non faccio terapia.
Assumo già acido folico dallo scorso giugno (inofoloc plus, non per pcso ma solo perché un'amica mi aveva consigliato questo integratore).

Il 7/8/19 ho smesso la pillola con la ripresa immediata dell'ovulazione (a fine agosto la ginecologa ha visto il corpo luteo), dal mese successivo ho sempre usato clearblue che mi segnalava il picco circa al 15 -17 pm, con cicli regolari di 30 o 31 giorni (prima della pillola ero più irregolare).
In concomitanza dell'ovulazione io sento una tensione pelvica per circa 3 giorni, il presunto giorno dell'ovulazione per circa un'oretta o anche meno ho delle fitte dolorose transitorie di pochi secondi che si estendono anche all'ano, dopo di che non sento più nulla da un momento all'altro e li immagino sia stato rilasciato l'ovulo.

Questo mese stessa cosa ma con qualche giorno di anticipo: al 13 pm dolore a sinistra e il giorno prima stick positivo.

La mia domanda è: nonostante questo oggi che sono indicativamente all'1 o 2 po la mia temperatura basale è rimasta uguale.
Possibile un ciclo anovulatorio?
3 giorni prima del picco la mia ginecologa all'eco aveva visto un follicolo a sinistra di 15 mm e mi aveva detto che era tutto ok.

Inoltre: l'endometriosi è una malattia a diagnosi sempre più emergente, possono dei cicli un po' dolorosi (non invalidanti e nemmeno da antidolorifico se non proprio 2 volte all'anno), occasionale dolore in certe posizioni durante il rapporto e un'ovulazione fastidiosa talvolta col dolore anche esteso al retto, porre i presupposti per un approfondimento di questa patologia?
Non vorrei scoprirla tardivamente, dal momento che sono alla ricerca di un figlio...
Grazie mille!!
S.

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Per prima cosa , perchè non effettuare uno spermiogramma a suo marito ?
Io ritengo poco predittivo il sistema della temperatura basale perchè facilmente influenzabile da vari eventi (stress, insonnia , rapporti sessuali , ect..)
Gli stick commercializzati son molto più accurati.
Il monitoraggio ecografico dell'ovulazione è il gold - standard .
Endometriosi ? un dosaggio del CA125 è fondamentale quando c'è un sospetto e in alcuni casi si aiuta la diagnosi (quando c'è un forte sospetto ) con una RMN della pelvi (invece della laparoscopia) .
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente
Non abbiamo ancora fatto nessun controllo per la fertilità perché la mia ginecologa mi ha detto che fino ad un anno di tentativi è considerato normale, ma vista la mia insistenza a non aspettare così tanto mi ha detto almeno di attendere un altro paio di mesi, dopo di che, se non dovesse instaurarsi una gravidanza, mi ha appunto consigliato anche lei di cominciare le indagini con spermiogramma e sonoisterosalpingoscopia.

Per l'endometriosi non ho fatto nessuna indagine perché in realtà nessun ginecologo ha posto il sospetto, ho solo elencato alcuni sintomi che ho e che sentendo ragazze con questa patologia sembrano coincidere, anche se in misura molto più lieve. La mia ginecologa non ha posto troppa attenzione su questi miei sintomi, li ha definiti nella norma, dicendo che a livello di ecografia ginecologica non ho niente che non vada.

Ah, per altri motivi ho eseguito anche un'ecografia addominale un paio di mesi fa e non ha visto niente di particolare (mi ha segnalato solo una formazione sferica di 2 cm su un ovaio dicendomi che gli sembrava di aspetto fisiologico, ma che non essendo ginecologo non sapeva affermarlo al 100%, e proprio quel giorno era prevista l'ovulazione, quindi quando ho detto questa cosa alla ginecologa mi ha detto di non preoccuparmi e che quella pallina era sicuramente il follicolo dominante in procinto di scoppiare.. Infatti qualche ora dopo ho sentito il mio solito dolore di un'oretta più forte del solito e dopo più nulla.)

Intanto grazie mille della risposta!

[#3] dopo  
Utente
Quindi secondo lei il test di ovulazione positivo per il picco di LH in concomitanza con il dolore ovarico, associato ad un'ecografia eseguita qualche giorno prima che visionava il follicolo dominante, mi può far ben sperare che l'ovulazione sia avvenuta nonostante la tb non si sia alzata?

[#4]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
ESATTO !!!!
In bocca al lupo
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#5] dopo  
Utente
La ringrazio molto per le gentili risposte!

Buone feste e buon anno nuovo! Spero che il 2020 porti un test positivo a tutte coloro che lo desiderano!
Saluti

[#6]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
perfetto !
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI