Utente
Gentili dottori,

chiedo pazienza per la mia inesperienza: ho 19 anni e da 3 mesi assumo la pillola anticoncezionale Drospil.


Mercoledi 13 maggio, solo un’ora dopo aver preso la pillola (quinta pillola della prima fila del blister), ho avuto un’unica scarica di feci molli.
Avendo letto alcune esperienze e risposte sul vostro sito, ho capito che sarebbe stato inopportuno assumere una pillola di riserva quindi non ho azzardato alcuna soluzione.


Questa sera, sabato 16 maggio, dopo neanche un’ora dall’assunzione della pillola (prima pillola della seconda fila del blister) ho avuto una prima scarica di feci molli.

20 minuti dopo (quindi circa dopo 1h e 20 dalla pillola) ho avuto una seconda scarica con feci più molli e con leggeri dolori annessi.


Non so se definirla diarrea ma, come vi ho già scritto, ho avuto dolori e ho notato una consistenza più molle del solito (chiedo scusa per le descrizioni) quindi chiedo il vostro parere medico.


Mi preoccupo soprattutto dell’episodio di oggi, ma anche del fatto che ho avuto due situazioni pressoché simili a distanza di pochi giorni.


1) Dovrei assumere una pillola di riserva dopo l’esperienza di oggi?


2) Qualora io oggi abbia effettivamente mal assorbito la pillola e non ne prendessi una di riserva, l’efficacia della pillola sarebbe compromessa fino alla prossima mestruazione o mi basterebbe avere rapporti protetti per una settimana?


3) Aver avuto un’esperienza di feci molli e un’esperienza di (presunta) diarrea a distanza di pochi giorni aumenta ulteriormente il rischio di gravidanza?

[#1]  
Dr. Marcello Navazio

28% attività
20% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Gentile signorina,
visto che ha avuto più episodi di evacuazione poco consistente, anche se verificatesi a breve distanza dall'assunzione della pillola e quindi poco influenti sul suo successivo assorbimento, è opportuno, per eccesso di prudenza, che consideri meno valida la protezione contraccettiva fino alla prossima mestruazione e usi anche una protezione meccanica (condom). Resta sottinteso che, se la disfunzione intestinale dovesse continuare, sarà opportuno ricercarne le cause e mettere in atto le soluzioni più idonee . Cordiali saluti.
Dr. MARCELLO NAVAZIO
Specialista in Ginecologia ed Endocrinologia
Bologna

[#2] dopo  
Utente
Gentile Dottore,
La ringrazio della risposta, ma vorrei farle un’ultima domanda: può essere la pillola stessa a causarmi disfunzioni intestinali?

Premetto che non ho mai avuto problemi nei primi 2 mesi, ma questo mese ho avuto già 3 episodi di feci molli (in poco più di due settimane) dopo neanche un’ora dall’assunzione della pillola.

Come giá detto, prendo la pillola Drospil e ho letto che contiene lattosio, potrebbe essere un’intolleranza al lattosio stesso?

Ringrazio anticipatamente e distinti saluti

[#3]  
Dr. Marcello Navazio

28% attività
20% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
La quantità di lattosio contenuta nelle pillole è molto contenuta, comunque, per eccesso di zelo, le consiglio di consultare un gastroenterologo che possa risolvere questo dubbio e, al contempo, le suggerisco di usare , per esempio, l'anello contraccettivo vaginale o il cerotto transdermico, che sicuramente non pongono la problematica da lei sollevata.
Dr. MARCELLO NAVAZIO
Specialista in Ginecologia ed Endocrinologia
Bologna