Utente
Ho 34 anni, colite ulcerosa da quando ne avevo 16 ora in fase remissiva, ho sempre sofferto molto gli sbalzi ormonali dovuti al ciclo mestruale: nausea, mal di testa, mal di schiena, spotting marrone da una settimana prima, ma la cosa più fastidiosa è sempre stata la diarrea al primo giorno di ciclo tale a volte da essere invalidante.
Nell'ultimo anno ho sofferto spesso anche di cistiti post coitale.
A causa della colite ulcerosa la mia gastroenterologa mi ha sconsigliato gli anticoncezionali, mentre nell'ultima visita la ginecologa mi ha prescritto i cerotti Evra.
Io però ho timore a iniziare sia per la colite che per le frequenti cistiti, mi chiedevo se tra i diversi tipi di anticoncezionale, Evra fosse il più idoneo nel mio caso.
Grazie mille.

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Vedrei bene anche l'anello vaginale , come per il cerotto , i vantaggi potenziali rispetto alla pillola classica sono vari : non si deve inghiottire nulla , non si ha assorbimento intestinale , e questo è un vantaggio per le donne che soffrono di problemi digestivi o che devono assumere concomitantemente farmaci che possono ridurre l'assorbimento della pillola ; si riduce significativamente l'impegno metabolico del fegato .
Altra possibilità il sistema intrauterino (IUS) al levonorgestrel (Kyleena, Jaydess) da non confondere con la spirale (IUD)
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente
Grazie delle informazioni, non conoscevo il sistema intrauterino. Proverò iniziando con il cerotto che nel caso mi sembra più semplice da gestire in autonomia. Grazie.

[#3] dopo  
Utente
Buongiorno dottore,
mi sono informata meglio sia su anello che cerotto e ho letto che l'anello ha meno carica ormonale. Mi sono fatta prescrivere quindi l'anello dalla ginecologa. Ho provato a metterlo due volte, una con l'applicatore, una senza. Temo non si posizionasse bene, continuavo ad avvertire una certa pressione addominale, nausea e tensione al retto. Alla fine ci ho rinunciato e l'ho tolto, l'ho tenuto 2 giorni e mezzo, tra un paio di mesi riproverò con i cerotti. Solo che ora ho il timore di avere qualcosa di strano che non va, tessuti troppo delicati e vicini? Problemi al pavimento pelvico?

Grazie