Utente
Buongiorno, anzitutto ci tengo a ringraziare chiunque mi possa dare una risposta.

Sono una ragazza di 18 anni e in questo momento peso 56kg, sono alta 1 e 60.

L’ultimo ciclo che ho avuto è stato dal 24 Dicembre al 28 Dicembre.

Prima della scomparsa ho sempre avuto un ciclo piuttosto regolare, al massimo un ritardo di 3-4 giorni, ma non mi ha mai dato problemi.

7 mesi fa ho cominciato a fare esercizio fisico in palestra, seguita da un personal trainer e da conseguente scheda di allenamento bilanciata tra pesi e cardio, circa 2/3 volte a settimana, a volte anche 4, il tutto abbinato ad una dieta fatta da me basandomi su consigli di amici e su ciò che leggevo in internet.

Non è passato molto tempo prima che la mia dieta cominció ad essere sempre più restrittiva, avevo eliminato dolci, grassi, mangiavo poco e niente, pasta e riso quasi mai, una volta alla settimana, al massimo due, mi aggiravo sulle 1000/1300kcal al massimo.

A volte arrivavo ad abbuffarmi per le restrizioni durante il corso della settimana, e riuscivo a raggiungere le 4000/5000kcal.

Durante una visita ginecologica ad inizio Dicembre per una candidosi, mi venne detto che avevo le ovaie con delle micro cisti, e che questo si sarebbe risolto con la pillola che per motivi personali ho preferito non prendere.

Andando avanti in questo modo da 58kg iniziali di Dicembre, sono arrivata a pesarne 51 verso inizio Aprile.

Spaventata dalla mia perdita del ciclo, che continuava a tardare il suo arrivo, decisi a fine Aprile di cominciare ad integrare il cibo che avevo eliminato nel corso dei mesi, e di fermarmi con l’attività fisica.

Non mi sto limitando in nulla, se voglio una pizza la mangio, se voglio mangiare della pasta a pranzo la mangio senza problemi, idem per l’olio, frutta secca, anche con i dolci non mi pongo più alcun problema, non conto più le calorie ma approssimativamente penso di aggirarmi sulle 2500.

Infatti sto notando un aumento di peso non indifferente che mi crea abbastanza disagio, in quanto tendo ad accumulare il grasso tutto sulla pancia.

In questo momento peso 56 kg, ma del ciclo ancora non ne vedo traccia, solo qualche lieve dolore alle ovaie.

Una settimana fa sono ritornata dalla ginecologa e come immaginavo ha confermato ció che diceva la ginecologa precedente.

Ovaio con micro cisti e probabilmente anche il periodo no con il cibo.

Come posso far tornare il mio ciclo senza aumentare notevolmente di peso e senza aggravare ulteriormente la situazione con diete drastiche?
Ci vorrà ancora tanto tempo?

Ci tengo a precisare che non voglio prendere la pillola o medicinali che mi causino un ciclo finto.

Essendo giovane mi sento intrappolata in un corpo non mio, e vorrei disperatamente riacquistare il mio ciclo.

Questo periodo, oltre a tutto questo, mi ha causato anche una lievissima acne sul volto, peluria e una pitiriasi sul torace da due settimane.

Vi ringrazio per la disponibilità.

Attendo con ansia una vostra risposta sperando in un riscontro positivo.

Buona serata.

[#1]  
Dr.ssa Valentina Pontello

56% attività
8% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Gentile Signorina,

è molto importante farsi seguire da una nutrizionista esperta, in modo da essere sicura che la sua alimentazione sia bilanciata come quantità e come qualità di calorie. L'esame impedenziometrico, in particolare, valuta la composizione corporea ed è molto importante per capire la percentuale di massa grassa, che correla con il ritorno del ciclo.
Se vuole provare qualche terapia naturale, io spesso consiglio l'agopuntura in casi simili al suo.
Dr.ssa Valentina Pontello
www.medicinamaternofetale.it
Sostiene CiaoLapo e Associazione Progetto Endometriosi

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio per la sua risposta è per la sua disponibilità.
Tempo fa prima della situazione attuale e della chiusura della maggior parte delle strutture, circa il 3 Marzo avevo eseguito in analisi BIA, la mia massa grassa risultava essere al 25%, quella muscolare al 50% e quella magra al 75%.
Con un metabolismo basale di 1380kcal.
Ora credo che la mia massa grassa sia aumentata nuovamente dato il mio aumento di peso.
Oltre all’agopuntura esiste qualche altro metodo alternativo o ci sono soltanto queste possibilità?

[#3]  
Dr.ssa Valentina Pontello

56% attività
8% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Il valori della BIA sono molto buoni e permissivi sulla mestruazione.
per il recupero del ciclo funziona meglio l'agopuntura, ma può provare anche metodiche che si concentrano sulla riduzione dello stress, ad esempio la mindfulness (meditazione) oppure, per chi vuole fare un percorso più approfondito, la psicoterapia.
In alcuni casi, ho visto persone recuperare il ciclo anche dopo molti anni cambiando ambiente.
Dr.ssa Valentina Pontello
www.medicinamaternofetale.it
Sostiene CiaoLapo e Associazione Progetto Endometriosi