Utente
Gentilissimi Sig.
Medici, Vi scrivo cercando una risposta.
Vi ringrazio infinitamente per una Vostro riscontro.

Ho 29 anni e sono alta 169 cm X 49, 5 KG.

Ho avuto il primo menarca a 15 anni, con successiva scomparsa e ricomparsa grazie a Dufaston prescritto dal medico di medicina generale.

Eseguita, durante adolescenza, ecografia trans-vaginale che mostrava ovaio multifollicare.
Assunta per un mese Diane poi sospesa e assunta Minulet.
Da allora ho sempre assunto questo tipo di contraccettivo, poi sostituito con Ginoden che ho preso per circa un anno emmezzo e sospeso il 10 Febbraio poiché sono in cerca di una gravidanza.

Vi faccio un quadro più completo della mia storia personale e clinica.
A 23 anni mi è stata diagnosticata l'Anoressia nervosa di tipo binge purging.
Le mestruazioni sono sparite già al raggiungimento dei 47 Kg.
Il mio peso corporeo è sempr4e stato soggetto a forti oscillazioni, già in età adolescenziale, quando passavo dai 45 Kg ai 62 Kg nel giro di un anno o meno.
Durante tutto il periodo della malattia, 4 anni circa, ho sospeso la contraccezione e il menarca non è mai ricomparso.
L'ultimo ricovero è terminato a Gennaio del 2017, quando sono stata dimessa il mio peso era di 47 Kg.
Col tempo, il ciclo è tronato, ma poco dopo sono tornata ad assumere la pillola Minulet.
Credo di aver avuto un ciclo spontaneo soltanto per alcuni mesi.
Durante questo periodo era abbondante e poco doloroso.
Il mio peso è arrivato a circa 59 kg durante la primavera del 2018, ma da allora ne ho persi parecchi.
A inizio Ottobre ne pesavo 46.

Veniamo ad oggi, ho sospeso la pillola il 10 Febbraio e da allora la secchezza vaginale non è mai andata via.
Introno al 28 Febbraio ho notato perdite vaginali biancastre e dense soprattutto al mattino, fitte al basso ventre e progressiva ipersensibilità dei capezzoli.
I sintomi sono continuati diversi giorni, il dolore invece, che è sempre stato saltuario, è stato più intenso in alcuni momenti, con interessamento anche della zona lombare e ora sembra migliorato.
Mestruazioni manco a parlarne.
Ho il terrore di aver rovinato il mio sogno di diventare madre e di essere in una condizione di anovulazione da menopausa ormonale precoce.
Di seguito ultima ETV (19 Novembre 2019): Utero ad ecostruttura disomogenea con profilo e volume regoalri, endometrio lineare 1, 7 mm, annessi bilateralmente in sede ad ecostruttura regolare.
Portio ben epitelizzata con OUE regolare.
Valore TSH 1.310.
Esami virologici tutti NEG.

Secondo voi cosa mi sta succedendo?

[#1]  
Dr.ssa Lucia Vecoli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
LUCCA (LU)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2014
Gent. Sig., la sua è la classica amenorrea post- pillola, che spesso si manifesta alla sospensione del farmaco, tanto che non è consigliabile interrompere il trattamento, tranne casi particolari( ricerca gravidanza, intervento chirurgico, insorgenza di gravi controindicazioni quali tumore mammario, tromboflebite, ecc. ). Si tratta fortunatamente di un problema temporaneo, che di solito si risolve spontaneamente nel giro di pochi mesi, l'alternativa può essere, una volta esclusa una gravidanza, ricominciare la pillola.
Dr. Lucia Vecoli

[#2] dopo  
Utente
Gentilissima Dottoressa,
Ringrazio infinitamente per la Sua risposta. In realta’ ho sospeso la pillola proprio perche’ io e mio marito siamo in cerca di un bel pupetto.
Allora mi tranquillizzo e spero arrivi presto l’ovulazione e il ciclo.

[#3]  
Dr.ssa Lucia Vecoli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
LUCCA (LU)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2014
Auguri vivissimi!
Dr. Lucia Vecoli