Utente
Buongiorno, sono una ragazza di 26 anni a cui è stato riscontrato HPV-16, in attesa di visita ginecologica e pap test.


Già nel 2016 ero risultata positiva all'HPV (ceppo 59), motivo per cui ho recentemente ri-eseguito l'HPV test.

Avrei delle domande perché un po' spaventata.


L'ultimo pap test risale a Febbraio 2019 (negativo); potrebbero essersi sviluppate lesioni nel frattempo (o addirittura il cancro)?
Lo chiedo perché oggi e anche sporadicamente qualche mese fa mi è capitato di vedere delle perdite rosse (microscopiche, come mi capita nelle prime ore di ciclo).
Cosa potrebbe voler dire?


Il fatto di aver già eradicato un ceppo mi da buone speranze che possa succedere lo stesso con il 16 oppure il fatto che sia il più aggressivo lo rende anche più difficile da debellare?


Come si può capire se è presente anche in bocca?
E in caso di positività quali sono gli screening da effettuare?


Grazie

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prima di tutto sottolineo l'importanza della vaccinazione contro l' HPV (vaccino nona-valente):
https://www.medicitalia.it/news/ginecologia-e-ostetricia/7230-con-il-vaccino-anti-hpv-9-valente-aumenta-la-copertura.html
La presenza dell' HPV 16 non significa che sia presente la displasia /neoplasia del collo uterino .Se il PAPtest è negativo significa che la donna ha contratto l'infezione , ma non manifesta alterazioni cellulari , quindi portatrice sana (INFEZIONE TRANSITORIA) .
La donna va monitorata con pap-test ed eventuale colposcopia.
Saluti
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI