Utente 668XXX
Spett.le Dottore,
Premetto che faccio un lavoro sedentario davanti al pc. Da diverso tempo ho dei dolori che partono dal collo e vanno fino alla spalla, coinvolgendo spesso anche la il braccio, fino ad arrivare qualche volta al polso, soprattutto l'anulare è il mignolo. Questo solo a sinista, a destra tutto bene.

Sono andato da un fisioterapista che non ha riscontrato niente di particolare, ma mi ha consigliato di rinforzare la muscolatura con il vogatore, cosa che faccio da circa 2 mesi. Nel frattempo ho visto un osteopata che ha ipotizzato che questi dolori possano essere dovuti ad un disallinamento della mandibola che causa tensione. In effetti si può vedere ad occhio nudo dai denti che non chiude perfettamente. Attualmente i sintomi sono leggermente differenti: il dolore alla spalla è diminuito, sono invece comparsi (gleli elenco come li percepisco io...): lieve dolore alla mascella; tensione al collo solo a sinistra, frequente addormentamento dell'anulare e del mignolo al risveglio (che mi spaventano non poco), doloretti all'attacco del collo sul cranio e un dolore a volte persistente alla base del collo a sinistra. Infine, l'orecchio destro questa volta, soprattutto in moto ma ultimamente anche quando mi parlano a voce alta, produce dei crepitii strani che di solito poi passano. Costanti invece sono un click della mandibola a sinistra se spalanco la bocca (raramente a destra) e un rumore come di sabbia durante l'apertura. Quando è cominciata questa storia, circa 4 mesi fa, ho fatto una RMN al rachide per escludere ernie e via dicendo. La risonanza dice tutto ok tranne che ho una tendenza all'inversione della fisiologica lordosi cervicale. Non ho mai avuto problemi di denti, solo 3/4 anni fa mi hanno tolto i denti del giudizio inferiori perchè stavano crescendo storti e porto un bite notturno perchè un paio di anni fa ebbi episodi di vertigini e dolori molto marcati a collo e spalle, episodi di bruxismo frequenti dovuti a tensione. All'epoca feci il bite ma non indagai oltre.

Detto questo ho una gran mole di dati a disposizione, ma poca visione d'insieme. Le vorrei chiedere solamente se, dati questi sintomi che ho cercato di descriverle, lei ritiene che il disallineamento della mandibola possa essere la strada giusta da indagare, oppure devo andare da altre parti. La ringrazio molto, sarebbe un consistente passo in avanti. Grazie.

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Auletta

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
16% attualità
16% socialità
GIUGLIANO IN CAMPANIA (NA)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2009
Gentile utente dei disturbi che ci riferisce alcuni possono essere riferibili ad un problema Gnatologico,percui è il caso che si faccia visitare dallo specialista competente un odontoiatra esperto di gnatologia.
La risposta ha il solo scopo informativo.
http://studiodentisticoauletta.it
Dr.Giovanni Auletta

[#2] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
https://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=81910 come si legge da questo post forse l'altezza del bite non è adeguata. Il fatto che il momento di maggior dolore è al mattino farebbe pensare che lei "serra" i denti (bruxismo "silenzioso") o che fa rumore, cioé digrigna (bruxismo "rumoroso").
Saluti
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#3] dopo  
Utente 668XXX

Spett. Dottori,
ho visitato lo specialista che ha detto che i sintomi che ho non sono riconducibili a problemi alla mascella. La causa dei miei problemi sarebbe una tensione muscolare che si manifesta con dolore solo a sinistra poichè è la parte più "debole". Per quanto riguarda i problemi alle dita, rifeibili al nervo, la spiegazione sarebbe nell'intrappolamento del nervo da parte sempre del muscolo troppo contratto. Mi ha consigliato di tenere il bite notturno, che però non può risolvere e fare fisioterapia che comunque non risolve. Eventualmente vedere uno psicologo per capire il perchè mi ostino a serrare i denti.

A vostro avviso posso considerare questa una diagnosi omnicomprensiva o può esserci qualche altro esame/visita specialistica da fare, considerando che il tratto interessato dal dolore/sensazione di contrattura è vasto, va praticamente dalla mano al collo.

Vi ringrazio,

[#4] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
click della mandibola a sinistra, In effetti si può vedere ad occhio nudo dai denti che non chiude perfettamente......... i problemi alla mandibola sono localizzati nei nuclei masticatori del trigemino. Sul bite che porta ho dei dubbi (di solito con bite più alti il click scompare), così come ho dubbi su quanto detto dallo specilista. Ma a che figura professionale si riferisce?
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#5] dopo  
Utente 668XXX

Spett.le dottore,
il dottore a cui mi riferisco è odontoiatra.
Per evitare incomprensioni, soprattutto nel rispetto della professionalità del medico che mi ha visitato le riporto alcuni estratti della sua diagnosi: "Il paziente XXX presenta un disordine temporo-mandibolare di tipo miogeno. L'eziologia è di tipo parafunzionale legata all'abitudine al serramento dentale. Durante il serramento vengono attivati anche i muscoli del collo e del cingolo scapolare. Il sovraccarico di questi muscoli spiega la sintomatologia". E consiglia due terapie: sintomatica (FKT e ginnastica ad hoc) ed eziologica legata al disordine emotivo che mi porta a serrare i denti. Mi scuso per eventuali errori di trascrizione. Mi ha anche confermato che ho un leggero click dalla parte che mi fa male (sinistra) ma che è una cosa abbastanza normale. La ringrazio,

[#6] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Un approccio multidisciplinare al Suo problema è senza dubbio corretto.
Mi permetta di notare un'incongruenza tra "lo specialista che ha detto che i sintomi che ho non sono riconducibili a problemi alla mascella"
e quanto scritto successivamente:
"Il paziente XXX presenta un disordine temporo-mandibolare di tipo miogeno. L'eziologia è di tipo parafunzionale legata all'abitudine al serramento dentale. Durante il serramento vengono attivati anche i muscoli del collo e del cingolo scapolare. Il sovraccarico di questi muscoli spiega la sintomatologia".

La diagnosi pertanto è "Il paziente XXX presenta un disordine temporo-mandibolare di tipo miogeno".
Fatto il bite il problema rimane, non è che il bite potrebbe essere inadatto?
Saluti
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#7] dopo  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Cambi specialista.
www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)