Utente 604XXX
Buon giorno.

Ho un problema agli incisivi superiori che da ottobre non mi fa più vivere.
Dopo aver protato per circa due anni delle capsule in resina armata che mi calzavano a pennello e erano assimilabili ai mie denti naturali ho proceduto all'impianto di corone in porcellana integrale, bellissime, tecnicamente realizzate in modo superbo ma...da allora non vivo più.
I nuovi denti invece di ricalcare fedelmente le dimensioni dei precedenti erano più spessi e larghi per cui il labbro superiore inciampava continuamente sul dente rendendomi difficoltoso parlare. Il dentista ha limato la capsula due o tre volte e malgrado le dimensioni si siano ridotte il fastidio rimane inalterat. L'aria mi passa fra i denti e mi irrita la parte interna del labbro, spesso mi si irrita il frenulo ed ho perennemente una sensazione di fastidio in tutta la zona che viene a contatto con la parte esterna dei denti.
Il solo pensiero di dover aprire bocca per parlare mi terrorizza e sto pensando di avere una sorta di intolleranza al materiale che mi è stato messo in bocca.
Potete darmi un consiglio?
Le capsule sono state fissate sul moncone (vivo) dei denti con la colla che si usa per le faccette e non con il normale cemento.
Aspetto un Vs. parere


Pistoia

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Scaglia

28% attività
20% attualità
16% socialità
CALENZANO (FI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Buongiorno Signora,
capisco la sua situazione di disagio e provo a darle la mia opinione. Esercito da trenta anni e non ho mai messo una capsula in porcellana integrale: diversi colleghi hanno lamentato problemi, le capsule in metallo porcellana sono bellissime ( se il tecnico le sa fare bene...). Il problema però sta "sotto", nel moncone vivo. Da tantissimi anni sono arrivato alla conclusione che lasciare un moncone vitale sotto una porcellana è una "cattiveria" nei confronti del paziente. Una devitalizazione correttamente eseguita non inficia più di tanto la robustezza e la durata del moncone e permette di limare quel poco in più, senza scatenare una forte sensibilità, che permette al tecnico di realizzare una copia perfetta come dimensioni del dente originale.
Non so dirle se esistono forme di intolleranza nei confronti dei materiali che sono stati usati, ma non mi risulta ce ne siano per la porcellana tradizionale.
Augurandole di poter risolvere il suo disagio porgo cordiali saluti.
Dott.PIERLUIGI SCAGLIA-MedicoChirurgoOdontoiatra
Terapie con Laser-Odontoiatria adulti e infantile-Protesi-Implantologia-Ortodonzia-

[#2] dopo  
Dr. Alberto Ricciardi

24% attività
0% attualità
12% socialità
TREBISACCE (CS)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2007
torni dal suo dentista, e se i provvisori non sono stati buttati via, insista per avere dei definitivi con quella forma e con quelle dimensioni.
Il grosso problema è che sarà alquanto difficile scementare queste porcellane cementate con tecnica "adesiva", probabilmente, per rimuoverle bisognerà tagliarle.
Dr. Alberto Ricciardi
Odontoiatra - Ipnotista
via Fratelli Rosselli 16, 87075 Trebisacce (CS)
tel 3495338167

[#3] dopo  
173979

Cancellato nel 2013
Intanto se i denti sono vitali si possono in genere limare di meno quindi lo spessore delle capsule integrali dovrà essere maggiore: ecco forse la spiegazione dell'ingombro che sente con il labbro.
Poi durante la cementazione "adesiva" solitamente si mordenza con un acido debole (quello che c'è nella coca cola tanto per intendersi) il moncone e questo può dare molto fastidio al dente vitale!
Si potrebbe così spiegare "l'intolleranza" al materiale.
Concordo con i Colleghi sia per la possibile devitalizzazione, che comunque determina una "perdita di vitalità": un prezzo da pagare! sic!, che per il rifacimento, ripassando dai provvisori, dei manufatti.

cordiali saluti
Daniele dr Tonello
odontoiatra ortodontista olistico
www.studiotonello.eu

[#4] dopo  
Dr. Marco Finotti

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
4% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2006
penso che il problema sia nella forma e dimensione delle capsule non nel materiale. la percezione di disagio-fastido e quanto comunque da lei riferito fa pensare che l'ingombro e la morfologia nn sia "compatibile" per la zona interessata ed infatti con dei provvisori sicuramente sicuramente meno efficaci dal punto di vista estetico stava meglio
l'unica strada è ripartire dai provvisori e una volta ritrovata la condizione ideale replicarli nella morfologia nel definitivo
la soluzione delle ceramiche integrali è un'ottima soluzione per la naturalezza del risultato nelle zone estetiche e quindi corretta la scelta del collega ma forse è sfuggito qualcosa nella scelta delle dimensioni
cordiali saluti
Finotti Marco
www.implantologiaitalia.com
www.centromedicovesalio.it

[#5] dopo  
Dr. Pierluca Bellavia

24% attività
0% attualità
4% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 28
Iscritto dal 2010
Se si desidera modificare forma e dimensione dei denti e' consigliabile eseguirlo con i provvisori (armati o solo di resina), la loro funzione e' quella di comprendere sia dal punto di vista funzionale(labbro ,fonesi) che estetico come eseguire i definitivi .Deve fare un passo indietro. Cordiali saluti
Dr. Pierluca  Bellavia
www.studiobellavia.com

[#6] dopo  
Dr. Gianpiero Deluzio

24% attività
4% attualità
12% socialità
RUTIGLIANO (BA)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2009
Non è necessario devitalizzare i denti quanto piuttosto ridefinire forma e dimensione degli stessi. Come già giustamente detto si deve fare un passo indietro.
Dr. Gianpiero Deluzio
Odontoiatra

[#7] dopo  
Dr. Marco Finotti

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
4% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2006
a conclusione e mi sembra che siamo quasi tutti d'accordo il problema in questo caso e a livello protesico e non sui monconi naturali
questo per l'utente che in una situazione relativamente semplice per noi da interpretare possa avere le idee chaire
Finotti Marco
www.implantologiaitalia.com
www.centromedicovesalio.it

[#8] dopo  
Dr. Maurizio Cozzi

20% attività
0% attualità
8% socialità
()

Rank MI+ 28
Iscritto dal 2008

Gentile signora,

Mi sembra di capire che il suo problema,non riguardi as-
solutamente lo stato di salute dei monconi portanti le corone,bensì,l'aspetto estetico di queste,che nonostante i ripetuti reinterventi di modifica, le risultano insop-
portabili,in assoluto.
Poichè ha portato per due anni,delle corone provvisorie
con sua piena soddisfazione,sia estetica che funzionale,
è chiaro che le corone definitive "in ceramica a giacca"
sono incongrue. Non dimentichiamo anche una possibile
componente psicologica, che può aggravare la sua intol-
leranza. Le consiglio di farsi rimuovere le attuali corone,evitare in assoluto,la devitalizzazione dei monco-
ni,farseli ripreparare adeguatamente,con l'applicazione
dinuovi provvisori di studio.Raggiunta una piena soddisfa
zione,sia estetica che funzionale,riapplicare delle nuove
corone in ceramica,(fotocopia dei provvisori)e tanti saluti.
Maurizio Cozzi

Dr. Maurizio Cozzi