Utente 209XXX
Salve gentili dottori.
Mi rivolgo a voi dopo che un vostro collega mi ha segnalato che probabilmente il mio poteva essere un problema gnatologico. Ecco il link: https://www.medicitalia.it/consulti/Neurologia/244301/Parestesia-facciale-lato-sx.
Ho delle fastidiose parestesie al lato sx del volto, non violente ma persistenti (anche se ci sono stati, specialmente in passato, episodi intensi) . Si manifestano come un "brulicare", un formicolio vago, e soprattutto una sensazione di calore. Il calore si accentua in prossimità dell'orecchio, che sovente mi pare chiuso e bollente. Ogni tanto avverto l'angolo della bocca come se "pendesse", o tirasse. Ma soprattutto percepisco fastidi all'occhio: è come se perennemente (quando arrivano le "crisi") ci fosse un corpo estraneo dentro da espellere;non troppo di rado sento come delle piccole scariche dolorose dietro al bulbo oculare e sul palato, tipo una pressione brevissima ed intensa; ogni tanto avverto il medesimo stimolo all'arcata dentale superiore sinistra.
Il dolore si irradia anche dietro la testa, è di tipo trafittivo e circoscritto di volta in volta ad aree limitate.
Mi è capitato spesso, in questi ultimi mesi, di avvertire un dolore forte dal lato DESTRO nell'articolare la mandibola; saltuariamente sento distintamente dei rumori provenire dalle giunture nell'aprire e chiudere la bocca.

Il mio dentista ha constatato che, in effetti, ho un morso stretto che potrebbe procurarmi qualche problema.
Ho effettuato Tac con contrasto e Risonanza Magnetica con contrasto onde escludere patologie gravi. Ho preso integratori per i nervi periferici e degli antibiotici per il trigemino che parevano aver funzionato finché il problema non s'è ripresentato, escludendo quest'ultima patologia.
Non so più cosa pensare.
Ho un po' di cervicale, ma nulla di drammatico.
Non riuscire a trovare una causa mi sta davvero prostrando.
Vi ringrazio anticipatamente per l'aiuto.
Saluti!

[#1] dopo  
Dr. Filippo Martone

28% attività
0% attualità
16% socialità
BOLOGNA (BO)
MINERBIO (BO)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2008
Gentilissimo, ipotizzando una sindrome multifattoriale di dolore faciale, è importante sapere che farmaco le avevano prescritto per il trigemino e esattamente quali integratori ha preso. E' altresì importante sapere se è già stato visitato da un otorino. Sarebbe bene infatti lei si sottoponesse a visita gnatologica (ovvero da un odontoiatra preparato in disordini cranio cervico mandibolari), a visita otorino e a visita da neurofisiologo, in modo da meglio caratterizzare la sua condizione, che parrebbe essere un quadro misto.

In attesa della sua risposta, la saluto con cordialità.
Dr. Filippo Martone
Titolare
BONONIA GLOBAL FACE CENTER
Bologna - Minerbio

[#2] dopo  
Utente 209XXX

Salve dottore! Grazie della solerte risposta.
Purtroppo non ricordo il nome dell'antibiotico, visto che l'ho preso ad inizio dicembre, cercherò di saperne di più presso il mio dottore.
Gli integratori li ho alternati (è stato il medico a darmeli): Merilin e Tiocronal.
Devo dire che immediatamente ebbero effetto, almeno così pareva.
Per molto tempo ( quasi due mesi) non ho avvertito più problemi.
Non sono ancora andata da un otorino. Sono stata visitata dal neurologo in occasione d'una forte parestesia dolorosa al braccio sx.
Dimenticavo: ho effettuato anche una radiografia del rachide cervicale che ha evidenziato la già menzionata rigidità (blandi mal di testa, rumore di sabbia ruotando il capo, fitte che si irradiano sulle spalle, ecc). Ammetto di passare (per motivi di studio e di lavoro) lungo tempo al computer e di avere una malsana propensione a posture sbagliate.
Ho portato l'apparecchio dai 5 ai 16 anni, specificamente il fisso dai 9 ai 14, variando la tipologia.

Volevo in oltre aggiungere un elemento a quanto descritto nella richiesta di consulto: durante i periodi di "crisi" ci sono momenti, seppure sporadici, in cui il fastidio scompare del tutto. Niente formicolii, niente dolore all'occhio, niente fitte (ad esempio adesso, mentre le sto scrivendo); non sono ancora riuscita a capire in base a che cosa.

Più o meno ho cercato di essere esauriente (forse aggiungendo anche elementi inutili, me ne scuso!)
In ogni caso penso seguirò i suoi consigli.
La ringrazio di nuovo, mi faccia sapere cosa ne pensa.

Saluti!

[#3] dopo  
Dr. Filippo Martone

28% attività
0% attualità
16% socialità
BOLOGNA (BO)
MINERBIO (BO)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2008
La visita otorinolaringoiatrica con videofibroscopia dovrà escludere la presenza di infiammazioni croniche e quadri infettivi otologici e sinusali.
La visita neuroFISIOlogica è effettuata da un neurologo preparato in neurofisiologia, eventualmente in grado di porre in luce efficacemente lo stato di salute/malattia dei nervi cranici e la loro funzionalità rispetto alla muscolatura.
In caso di sofferenza neurologica o neuromuscolare, opportune terapie andranno poste in essere. Sono di norma ben tollerate,
Con questi dati in mano l'odontoiatra potrà occuparsi di comprendere se esiste una componente muscolotensiva nel suo dolore e porre opportunamente rimedio, coadiuvato dall'opera di un riabilitatore.
Il fatto che questa patologia mostri un'andamento remittente è un'auspicio favorevole. Va da se che se questi specialisti fossero abituati al lavoro in team il risultato sarebbe ottimizzato, e lei eviterebbe inutili ed inopportuni rimbalzi ed incomprensioni.

Cordialmente
Dr. Filippo Martone
Titolare
BONONIA GLOBAL FACE CENTER
Bologna - Minerbio

[#4] dopo  
Utente 209XXX

grazie mille dottore!
seguirò i suoi consigli.
tanti saluti!

[#5] dopo  
Dr. Filippo Martone

28% attività
0% attualità
16% socialità
BOLOGNA (BO)
MINERBIO (BO)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2008
E' un piacere, ci tenga informati
Dr. Filippo Martone
Titolare
BONONIA GLOBAL FACE CENTER
Bologna - Minerbio

[#6] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Gentile signorina, Lei scrive in altro post:
"..... all'articolazione temporomandibolare, ogni tanto ho un forte fastidio a DESTRA nell'aprire la bocca, e una tensione quando la tengo a riposo. E' un problema che si presenta ogni tanto, dopo momenti di stress, ecc. ............
Mi capita sovente di sentire degli schiocchi aprendo e chiudendo la bocca, specialmente appena sveglia. "
Compito del dentista è quello di ripristinare lo spazio compreso tra condilo mandibolare e fossa glenoidea. Se è poco il disco non ci può stare e si posiziona avanti http://www.danieletonlorenzi.it/?p=79 solo allontanando mandibola e mascella il giusto il disco può tornare al suo posto. Un bite della giusta altezza https://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/news/821/Tanti-tipi-di-bite-ai-denti-come-sceglierlo ricostruisce lo spazio delimitato dalla X in giallo nella figura http://www.danieletonlorenzi.it/?attachment_id=84. Compito del dentista è quello di ricostruire quello spazio. Il resto viene dopo........... MOLTO DOPO.
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum