Utente 454XXX
Gentili dottori scrivo per chiedere un consiglio..da circa 3 mesi avverto all'emivolto sinistro dolore alla mandibola e mascella , dolore generalizzato alle gengive, orecchio chiuso, emicrania e linfonodi del collo reattivi. Ho eseguito rm con mdc all'encefalo e pes trigemino entrambi negativi. Il dentista ha ipotizzato una malocclusione e mi ha creato un bite che però sta dando scarsi risultati. Attualmente sto ancora maleil dolore e il formicolio a giorni dura dalla mattina alla sera. Sento l'occhio intorpidito provo dolore alle gengive e ai denti, in particolare ai 2 impianti (entrambi molari sopra e sotto ) lato sinistro. Mi chiedo se a distanza di anni un impianto può portare questi disturbi che apparentemente sembrano di origine neurologica(formicolii al viso)o veramente è un problema legato allATM. Ringrazio per l'ascolto

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente, la prescrizione di un bite, in un caso come il suo è corretta: effettivamente la sintomatologia descritta potrebbe essere sostenuta da un problema all'ATM.
Se il caso presenta le indicazioni e se la conformazione del bite é adatta, gli effetti sono solitamente rapidi, a meno di grandi presenze di aspetti aggravanti, che spesso sono l'esito del lungo perdurare del problema.
D'altra parte l'insuccesso terapeutico con il bite dovrebbe eliminare questa ipotesi: se dopo alcuni mesi di bite, portato 24 ore al giorno pasti esclusi, non si arriva ad un risultato, delle due l'una: o i suoi problemi non dipendono dall'occlusione e dall'ATM, oppure ( e mi lasci questo dubbio) il bite potrebbe essere inadeguato, o, infine, non è stato prescritto con le caratteristiche adeguate al suo caso.
Purtroppo via rete non si può dire di più. Veda se si riconosce negli articoli qui sotto linkati. eventualmente mi faccia sapere.
Cordiali saluti ed auguri

https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/934-cefalea-viene-bocca.html
https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/961-otite-ricorrente-colpa-denti.html
https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/2326-dolore-cronico-disturbi-sonno-disfunzioni-cranio-mandibolo.html?refresh_ce
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#2] dopo  
Utente 454XXX

Gentile Dottore la ringrazio per la pronta risposta. In effetti il primo bite portato circa per un mese mi faceva stare peggio. Così ho deciso di cambiare dentista che valutandolo mi disse che era profondamente sbagliato in quanto aumentava il serramento dei denti. Il secondo bite non è proprio un vero bite ma sono due supporti sugli ultimi molari in modo da tenere le arcate separate e secondo lui l'atm a riposo. Ma secondo me non da l'esito sperato. Volevo chiederle se un problema di malocclusione può portare formicolio fino all'occhio perché pensavo che il dolore fosse legato a una attività tipo mangiare o parlare..io invece lo sento sempre anche a riposo e oltre al dolore ho questo formicolio e parestesia che sembra più un dolore neuropatico che muscolare. Grazie

[#3] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente, la sintomatologia di una disfunzione cranio-mandibolo-vertebrale è quantomai varia, e va giudicata guardando con attenzione l'intero stato occlusale e posturale del paziente, e il complesso sintomatologico, al di là di quanto riferisce spontaneamente il paziente.
Quello gnatologico è un campo molto fumoso, con poche o nulle certezze scientifiche, molta approssimazione, e ampia variabilità di comportamenti nei vari operatori che si definiscono "gnatologi". Ogni operatore applica l'approccio diagnostico e terapeutico che , nelle proprie mani , gli risulta più efficace.
Fra i vari approcci gnatologici possibili, personalmente privilegio il trattamento con bite a posizione definita, in tutte le 24 ore, pasti esclus, senza nulla togliere ai Colleghi che operano diversamente.
Cordiali saluti ed auguri.
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#4] dopo  
Utente 454XXX

Gentile dottore vorrei chiedergli un parere. Sto portando di notte un bite superiore ma con scarsi risultati..ho ancora dolori muacolari costanti ed emicrania. Ma la domanda e" questa mi sono resa conto che quando lo indosso l'appoggio e' solo anteriore incisivi e canini mentre molari e premolari non si toccano..e' normale?

[#5] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Come le scrivevo, " Ogni operatore applica l'approccio diagnostico e terapeutico che , nelle proprie mani , gli risulta più efficace. "
Personalmente non condivido la foggia del bite che lei impiega , nè il trattamento solo notturno (si tratta ovviamente della mia opinione).
E' per me logico che, rimosso il bite di giorno, se prescritto per la sola notte, il paziente sia esattamente come lo ha indossato la sera prima.
Le faccio notare che , se un problema articolare riguardasse la spalla o il gomito , queste articolazioni verrebbero ingessate, e le osservazioni del paziente sulla scomodità di dover portare il gesso h24 lascerebbero il medico del tutto indifferente, giustamente.
Comunque, se dopo alcuni mesi di bite non si arriva ad un risultato, delle due l'una: o i suoi problemi non dipendono dall'occlusione e dall'ATM, oppure il bite potrebbe essere inadeguato, o, infine, non è stato prescritto con le caratteristiche adeguate al suo caso, forse perché i suoi problemi non rientravano negli obiettivi.
Cordiali saluti ed auguri.
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#6] dopo  
Utente 454XXX

La ringrazio dottore.adesso mi trovo in una situazione che non so che strada prendere. E' il secondo bite che cambio e non vorrei che questo secondo bite visto che non ho l'appoggio posteriore possa aggravare le situazione..oltre questo sento dolore a due vecchi impianti fatti circa 10 anni fa posti a sinistra per la precisione il 25 e il 36 ma il dentista nega la presenza di problemi o infezioni. Grazie

[#7] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Via rete non credo si possa dire di più.
Cordiali saluti ed auguri.
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com