Utente 988XXX
Buongiorno,
volevo sottoporvi un problema che potrebbe essere di pertinenza anche del vostro settore. Soffro di leggere vertigini che si manifestano prevalentemente quando vado in iperestensione del collo (guardando in alto o in basso) e quando mi sdraio su un lato in particolare. Al mattino sono più accentuate e tendono a ridursi durante la giornata. Ho effettuato una visita otorino e dopo aver fatto una particolare manovra meccanica pare non ci siano segnali di problemi vestibolari. Mi hanno suggerito di fare altre prove con macchinari in possesso di cliniche otorino, ma temo queste valutazioni poichè pare siano molto fastidiose. In questo periodo ho fatto una valutazione osteopatica e seppure ci sia una verticalizzazione del rachide cervicale (senza traumi da colpo di frusta), la questione si possa ricondurre ad un difetto cranio mandibolare.
Come posso comportarmi per eliminare il fastidio che, essendo anche un tipo ansioso, mi crea disagio e difficoltà durante la giornata? Mi hanno parlato anche di Bite, ma essendo un insegnante ho paura che possa incidere sulla mia attività oratoria.
Attendo e giro la richiesta anche agli otorini.
Grazie infinite

[#1] dopo  
Dr. Dario Spinelli

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
16% attualità
16% socialità
BARI (BA)
SANTERAMO IN COLLE (BA)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Ritengo che sarebbe opportuna oltre alla visita gnatologica e prima di fare un bite una visita neurologica e ortopedica (lei mi pare al momento abbia fatto solo visita osteopatica) con valutazione approfondita del rachide cervicale ed eventualmente risonanza magnetica, poichè problematiche in questo settore possono essere causa di questi sintomi
Dr. Dario Spinelli
Odontoiatra Specialista in Ortodonzia e Gnatologia
www.ortodonzia.bari.it
www.ildentistaperibambini.it