Utente 294XXX
Buongiorno a tutti!
Approfitto ancora una volta di questo sito vista la professionalità e velocità delle risposte che ho ottenuto, complimenti per il servizio che ci offrite!

Giungo alla mia problematica: in due mesi ho sofferto di due episodi di vertigini, brevi ma molto forti, entrambi di notte, durante i quali vedevo chiaramente le cose muoversi 'su e giu' (non so come altro esprimerlo..). In ogni caso, anche quando non ho queste vertigini, avverto comunque una sensazione di testa leggera, scarso equilibrio al risveglio, e fastidio agli occhi quando piego la testa a dx o sx. Alla visita otorinolaringoiatrica mi é stato detto trattarsi di cupolitiasi.

Non ho mai subito traumi, già fatta RX Cervicale di esito negativo, come negativa é risultata una TAC encefalo (attendo esito RMN encefalo e pacchetti acustici interni).

Aggiungo che sono una ragazza di 26 anni, e dato che questo problema mi sta veramente rovinando l'umore e le giornate, vorrei sondare altre possibili cause.

L'otorino sostiene che la causa sia un problema posturale: é possibile ciò?
Non é invece possibile che abbia un ruolo la forte malocclusione che ho (open bite) nonché il fatto che bruxo? Può anche essere l'articolazione temporo-mandibolare?

Sperando di non essermi dilungata troppo, attendo un Vs. Gentile parere!

Eleonora

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente, poiché il suo disturbo permane nonostante le indagini e le cure del caso le suggerirei di non trascurare una possibile causa di vertigine spesso trascurata, e in fondo, da lei stessa ventilata: la disfunzione dell’Articolazione Temporo Mandibolare (ATM) . Del resto anche la letteratura scientifica riferisce che quando alcuni sintomi di usuale pertinenza otorinolaringoiatria non sono sostenuti da problemi otologici , è al possibile conflitto fra condilo mandibolare e orecchio che bisogna rivolgere qualche attenzione.
La vertigine, di questi sintomi è forse il più tipico. Pertanto le consiglierei di farsi visitare anche da un dentista-gnatologo che si occupi abitualmente di problemi dell’Articolazione Temporo Mandibolare.
Le suggerirei di dare un'occhiata agli articoli linkati qui sotto, nell'ipotesi che lei possa riscontrarvi elementi di somiglianza con il suo problema.
Cordiali saluti ed auguri.

http://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1408-vertigine-pertinenza-odontoiatrica.html

www.studiober.com/pdf/Cefalea_Otite_Cervicalgia.pdf
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#2] dopo  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Un approfondimento sul problema bruxismo, spesso poco conosciuto anche dagli stessi gnatologi, lo trova sul mio sito www.malocclusione.it
www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)

[#3] dopo  
Utente 294XXX


Ringrazio molto entrambi i dottori per l'interesse! Spero vivamente di trovare un buon dentista-gnatologo nelle mie zone.
Porrei una ulteriore domanda al Dott. Bernkopf: il fatto che la RX cervicale non abbia rilevato anomalie di allineamento o artrosi può tranquillizzarmi circa il problema di riduzione dell'afflusso di sangue al cervello? Questa ipotesi un po' mi spaventa e peraltro nessun medico che mi ha visitata mi ha proposto di approfondire in tal senso.
É incredibile a volte quanto un paziente sia poco compreso e seguito, talvolta mi é parso addirittura di esser presa poco sul serio, il che di fronte ad un problema così fastidioso mi ha davvero scoraggiato!

Grazie di nuovo per il Vostro tempo!

[#4] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Gentile utente, credo che Lei dovrebbe agire così:
1) farsi fare la terapia per le cupulolitiasi, dette anche vertigini posizionali benigne. https://www.medicitalia.it/minforma/audiologia-e-foniatria/673-vertigine-parossistica-posizionale-benigna.html. Se la causa è questa deve per prima cosa partire da li. Certo che ha un problema posturale, se ci sono i calcolini nel vestibolo come fa a non risentirne?
2) chi Le ha parlato di riduzione di sangue al cervello? Su che base? Approfondisca questa cosa che mi pare improbabile.
3) se DOPO aver fatto le manovre liberatorie come indicato nell'articolo che Le ho segnalato le rimanesse ancora la sensazione di camminare sull'ovatta (disequilibrio) si rivolga ad uno gnatologo. Come può essere correlata la malocclusione e la vertigine? legga https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1466-vertigini-dise-equilibrio-postura-malocclusione-dentale.html.
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#5] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente, un minor afflusso di sangue lungo le arterie vertebrali è descritto come un possibile motivo favorente le vertigini, e non è solo a seguito delle condizioni della colonna cervicale a potersi verificare: potrebbe essere legato a problemi delle stesse arterie: sottolineo però che, specie a 26 anni, è un'ipotesi meno probabile.
La situazione occlusale descritta nel suo caso mi sembrerebbe più importante.
E' necessario , però, che si rivolga ad un dentista-gnatologo esperto nel problema
Cordiali saluti ed auguri
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#6] dopo  
Utente 294XXX



grazie mille nuovamente per l'interesse, i miei prossimi passi saranno un buon dentista-gnatologo nelle mie zone e un parere neurologico per l'esito della RMN.

Un saluto, nuovamente grazie

EL