Utente 344XXX
Salve, sono un uomo di 39 anni, vi scrivo la presente per chiedervi un AIUTO al fine di fare chiarezza e per comprendere in che direzione devo continuare ad indagare per cercare di tornare a ‘sentirmi bene’.
Da 1 anno soffro di Cefalea Tensiva con frequente sensazione di pressione alla nuca, alla tempia DX e fitte alla testa, con a volte sensazioni di vertigini [sebbene oggi però i sintomi elencati si siano molto attenuati rispetto a quando si sono manifestati 1 anno fa] a ciò, però, si aggiungono, ANCHE tutta una serie di sintomatologie di ANSIA e STRESS e di “Tensioni” corporali quali :
ultimamente, avverto una sorta di strana sensazione alle articolari della ‘mandibola’ che,qualche giorno fa, mi è scrocchiata forte mentre mangiavo mentre la notte soffro di BRUXSISMO;
Spesso avverto dolore sensazione di contrazione alla ‘base’ del collo e zona cervicale;
Spesso avverto come “tremori” e/o “pulsazioni” involontarie in diverse parti del corpo in particolare alle GAMBE (un mese fa ho avvertito 1 tremore in una gamba per 1 giorno intero – poi passato da solo);
Ho avvertito distanziate da mesi 2 episodi di sensazioni di calore, una volta ad un piede altra volta al ‘cavallo’ – sotto zona inguinale [poi passate];
Ho avvertito, ultimamente, in 2 occasioni, uno strano formicolio al piede destro [ora mente ero al PC ora sul divano] passato però dopo pochi minuti – stessa sensazione a volta l’ho avvisata anche alla testa;
Spesso avverto stati di TENSIONE corporei (come se avessi una “batteria in carica” costantemente nel corpo);
Infine vi segnalo che, da un prelievo di sangue del 20 Febbraio’14, si è rilevato che il “Fattore Reumatoide” è un pò altino ovvero di 59 rispetto a 14 valore MAX [0-14], il mio medico curante, mi ha detto di non badarci, perchè gli altri valori erano in maschera, ed ovvero : TAS = 69 VES (1° ora) = 2 Proteina C Reattiva = 0,1
Waaler-Rose = NEGATIVO
Considerando anche che non faccio sport (ahimè) e trascorro per lavoro 8/10 ore al PC e che da una Visita Ortopedica del Sett. 2013, il dottore non rilevò nulla di particolare se non una forte Cervicalgia e, a suo dire, una leggerissima forma di FIBROMIALGIA REUMATICA e che da ulteriori indagini fatte, gli esiti sono stati : RM e TAC Cranio=Nulla da rilevare /RX “Rachide Cervicale Dors & LomboS” = Ridotta la fisiologica lordosi cervicale.
Secondo Voi,
- le mie sintomatologie, potrebbero essere risolte da un GNATOLOGO ?
- le tensioni ed i tremori possono essere legati a Mandibola/Cefalea o dovrei indagare più su Ansia e Stress o tutt' ALTRO?
-E’ corretto secondo voi, evitare ulteriori approfondimenti in merito al “Fattore Reumatoide”, oppure è il caso di fare ulteriori esami del sangue / indagini ‘reumatologiche’, ‘circolatorie’ e/o di altra natura? Eventualmente potreste indicarmi quali ?

Scusatemi se mi sono dilungato tanto,
ma è da circa 1 anno che non riesco a sentirmi “bene ed in forma” come prima,
spero possiate aiutarmi.
Vi ringrazio per la Vostra disponibilità.

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente, é probabile che il suo caso sia articolato, che preveda anche il consulto con un reumatologo.
Tuttavia almeno alcuni dei sintomi riferiti potrebbero essere di pertinenza gnatologica.
L'ipotesi diagnostica di Cefalea Tensiva, tipologia appartenente alle Cefalee Primarie, quelle cioé di cui non si conosce la causa, dovrebbe preliminarmente aver escluso la possibilità che si tratti di una cefalea secondaria, quale é appunto la Cefalea derivante da problemi alla masticazione e all'Articolazione Temporo Mandibolare (ATM).
Dal suo racconto non si evince che questa possibilità sia stata esclusa, anzi lei dice :"avverto una sorta di strana sensazione alle articolari della ‘mandibola’ che,qualche giorno fa, mi è scrocchiata forte mentre mangiavo mentre la notte soffro di BRUXSISMO") il che rinforzerebbe questa ipotesi diagnostica.
Infatti, sia in funzioni normali (deglutizione, masticazione) che patologiche (digrignamento, serramento) la mandibola, trascinata dai muscoli elevatori, ha la tendenza ad avvicinarsi alla mascella facendo perno sul condilo e fermandosi solo quando le arcate dentarie antagoniste entrano in contatto fra loro.
Ma se questo contatto avviene per qualunque ragione (scheletrica, dentale, iatrogena, ecc.) in una posizione scorretta (morso profondo, deviato, retruso) ecco che, per un periodo di ore/giorno incredibilmente alto, indipendentemente dalla volontà o dallo stato di sonno o veglia, i muscoli masticatori risultano contratti, e predispongono all'insorgenza della cefalea.
Da notare che la Cefalea Tensiva tempo fa era denominata "muscolo tensiva", e la diagnosi differenziale fra Cefalea tensiva e Cefalea da disfunzioni dell'ATM rimane piuttosto difficile.
Pertanto , specie se una Cefalea di tipo tensivo non risponde alla terapia specifica, sarebbe bene rivolgersi anche ad un dentista-gnatologo esperto in problemi dell’Articolazione Temporo mandibolare, quantomeno per escludere questa possibile componente patogenetica.
Le suggerirei di dare un'occhiata agli articoli linkati qui sotto, nell'ipotesi che lei possa riscontrarvi elementi di somiglianza con il suo problema.
Cordiali saluti ed auguri.

http://www.medicitalia.it/minforma/Odontoiatria-e-odontostomatologia/934/La-cefalea-che-viene-dalla-bocca

www.studiober.com/pdf/Cefalea_Otite_Cervicalgia.pdf

Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#2] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Concordo con il collega si sottoponga a visita reumatologica, artrite, artrosi, cervicalgia, sintomi di disordine temporomandibolare, ecc. Spero siano spiegati bene nell'articolo https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1968-disordine-temporomandibolare-dolore-facciale.html provi a leggerlo. Se qualcosa non è chiaro lo dica vediamo di spiegarlo.
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum