Utente 364XXX
Salve,
Da circa 15 anni ho un probelma all'apparato temporo mandibolare: lo scavallamento, o meglio un rumoroso e fastidioso "click" nella parte destra della mandibola. Tre anni fa, dopo un consulto dentistico,ho portato un apparecchio ortodontico fisso per la durata di un anno. Questo mi ha allineato i denti, ma non ha risolto il mio vero problema.
Da pochi mesi sono venuta a conoscenza della gnatologia e cosi ho effettuato una prima visita specialistica. Mi è stata diagnosticata una asimmetria della mandibola (tirando indietro la testa è effettivamente un po' visibile), e proposte dapprima una serie di analisi specifiche, ovvero: elettromiografia; axiografia/condilografia; cefalometria e poi un trattamento ortodontico con tecnica M.E.A.W., assicurandomi al 100% di risolvere il problema.
Vista la mia prima esperienza con l'apparecchio, ho voluto documentarmi di più prima di fare qualsiasi passo, ed ho cosi svolto altre 2 visite gnatologiche.
Risultato: tre verdetti diversi.
La terapia suggerita dal secondo gnatologo infatti consisteva in un byte e dei massaggi temporo-mandibolari, successivi ad una stratigrafia Atm a bocca aperta e chiusa.
Il terzo dottore invece ha ritenuto che il problema principale fosse la deglutizione atipica, e pertanto ha suggerito in una prima fase un esame posturale e un elevatore linguale per 6 mesi, poi eventualmente un'ortodonzia. In effetti devo riconoscere che alcuni sintomi enunciati da quest'ultimo dottore (ad esempio gonfiore dopo i pasti a causa di aria ingerita, ed altro) li ritrovo in me.
Aggiungo anche che, in questo periodo di visite, su consiglio di un dentista amico di famiglia ho tolto tutti i denti del giudizio; ma ovviamente questo non ha risolto per nulla le mie problematiche.
Sinceramente mi sento un po' scoraggiata, perché non comprendo come ogni gnatologo abbia un punto di vista e un percorso terapeutico diverso.
Mi piacerebbe un consiglio da voi, in quanto mi sento del tutto spaesata...
Grazie mille per l'attenzione

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente,
"un rumoroso e fastidioso "click" nella parte destra della mandibola"
E' probabile che lei presenti una incoordinazione Condilo- Meniscale all'Articolazione Temporo Mandibolare (ATM)
Nel normale, i condili mandibolari di entrambi i lati sono in rapporto con la parete antero superiore della cavità articolare ( Cavità Glenoide) ; fra le superfici articolari è interposto un menisco . Condilo e menisco dovrebbero muoversi in sinergia ogni volta che muoviamo la bocca, come , ad esempio , nella masticazione. Accade però che, per vari motivi, in parte congeniti, in parte per un anomalo sviluppo scheletrico, per la irregolare eruzione degli elementi dentari decidui e permanenti (malocclusione), alle quali cause è bene aggiungere anche la mano non sempre riguardosa del dentista ed i traumi che il soggetto può subire, i condili possono dislocarsi in una zona più arretrata, perdendo il contatto con il menisco, che , a bocca chiusa, risulta dislocato davanti al condilo. Ogni volta che , aprendo la bocca, il condilo si sposta in avanti, ricattura il menisco , e ciò provoca il tipico rumore di schiocco, più o meno acusticamente percepibile: nel chiudere la bocca ,però , il menisco torna a dislocarsi , per lo più in avanti.
Si tratta di un problema spesso sottovalutato, ma che alla lunga tende ad evolvere in degenerazioni artrosiche del condilo e del menisco, quando non a blocchi della mandibola (locking) che possono farne precipitare la gravità.
In genere si tratta ,oltretutto, di evoluzioni tardive di un problema che in precedenza per molti anni ha causato al paziente gravi disturbi quali cefalea , cervicalgia, vertigine, dolori all'orecchio, in genere trattati dai veri specialisti di settore che non sempre sono portati ad allargare le ipotesi diagnostiche ad un possibile ruolo della bocca e dell'Articolazione Temporo Mandibolare.
Purtroppo questo argomento prevede un approccio essenzialmente clinico (occhi e mani dell’operatore) , e anche le scelte terapeutiche sono in gran parte individuali: ogni gnatologo, oltre a tener conto ovviamente del caso che tratta, segue le indicazioni della propria scuola e della propria esperienza, anche nelle caratteristiche tecniche e costruttive del bite: di qui la sua perplessità comprensibile. (Risultato: tre verdetti diversi).
Personalmente aggiungo che un trattamento ortodontico con l'ATM nelle condizioni da lei descritte può essere rischioso
La cosa importante é che il dentista-gnatologo sia veramente esperto in problemi dell’Articolazione Temporo Mandibolare (ATM), e soprattutto nei rapporti fra ATM ed orecchio: non tutti i dentisti amano coltivare questa sottospecialità.
Pertanto le consiglio di consultare un dentista-gnatologo esperto in problemi di malocclusione e dell'Articolazione Temporo Mandibolare: non tutti i dentisti amano coltivare questa sottospecialità.
Nell'attesa, le suggerirei di dare un'occhiata, in questo stesso sito, agli articoli linkati qui sotto, nell'ipotesi che lei possa riscontrarvi elementi di somiglianza con il suo problema. Cordiali saluti ed auguri.

http://www.medicitalia.it/minforma/Otorinolaringoiatria/961/Otite-che-non-guarisce-colpa-dei-denti
http://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1408-vertigine-pertinenza-odontoiatrica.html
http://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1348-acufeni-disfunzioni-articolazione-temporo-mandibolare-atm.html
http://www.medicitalia.it/minforma/Odontoiatria-e-odontostomatologia/934/La-cefalea-che-viene-dalla-bocca
http://www.medicitalia.it/minforma/Odontoiatria-e-odontostomatologia/983/Problemi-di-naso-chiuso-a-volte-la-causa-sta-in-bocca
http://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1315-reflusso-gastro-esofageo-notturno-attenti-russare-apnea.html
www.studiober.com/pdf/Cefalea_Otite_Cervicalgia.pdf
N.B.: dopo aver aperto il link, deve clikkare su: "continua e apri il sito".
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#2] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Magari qualche disegno potrebbe aiutare http://www.danieletonlorenzi.it/?s=blocco+click&x=0&y=0 quando compare la scritta "stai per abbandonare il sito medicitalia" continui e clicchi. Sono tutte le cose che il collega ha sapientemente scritto, ma con disegni forse è più facile comprendere.
Saluti
Tra parentesi una visita reale potrebbe esserLe di aiuto a Roma ci sono bravi gnatologi.
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#3] dopo  
Utente 364XXX

Gentili Dottori,
vi ringrazio per il vostro consulto immediato e ricco di dettagli utili.
Adesso la situazione è più chiara; anche se, avrei ancora un dubbio ed una domanda conclusiva da porvi : una deglutizione atipica può essere una conseguenza di una incoordinazione Condilo- Meniscale all' ATM o viceversa? O si tratta di due patologie diverse?
In conclusione: una eventuale incoordinazione Condilo- Meniscale è sempre correggibile a prescindere dalle cause ( per motivi congeniti, anomalo sviluppo scheletrico, irregolare eruzione degli elementi dentari ecc, come specificato dal Dott. Bernkopf) ?

Grazie nuovamente e Distinti saluti

[#4] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
La penso come il collega, posizionando l'occlusione in posizione corretta il disordine temporomandibolare si corregge.
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum