Utente 201XXX
buonasera,
ho un problema che mi affligge oramai da diverso tempo. Tutto ha iniziato a marzo 2015 con una devitalizzazione di un molare inferiore, esattamente il terzultimo a destra. Terminata la devitalizzazione si è presentato un gonfiore nella parte della mucosa della bocca dietro l''ultimo dente, un dolore sordo all''orecchio destro con senso di ovattamento e un fastidio(non dolore) a tutta la mandibola sempre a destra, sono stata da un primo otorinolangoiatra che no ha diagnosticato nulla di anomalo tranne il reflusso. Continuo la cura dei denti e mi viene estratto il dente del giudizio inferiore di destra eroso con della carie. Da quel momento le cose peggiorano, inizio a sentirmi un gonfiore in tutta la parte destra della mucosa, cosi consulto un altro otorino che anche lui non nota nulla di anomalo e mi prescrive una tac del massiccio facciale per escludere una sinusite mascellare.
Sono in attesa di eseguire la tac, e i sintomi sembrano non regredire.
Oggi sono stata da un altro dentista e anche lui non ha notato nulla tranne il dente devitalizzato più alto rispetto agli altri e il dente del giudizio superiore che premeva nella gengiva dove prima c''era il dente del giudizio inferiore.
Chiedo..possono questi due problemi dentari provocare tutti questi sintomi?? oppure sono da imputare al reflusso ( per cui non ho fatto nessuna cura)? oppure devo indagare piu a fondo rivolgendomi a qualche altro specialista?
Premetto che dormo con i denti serrati, e che alcuni mesi ho avuto una postura sbagliata durante il sonno, e in più presento dei linfonodi laterocervicali e sottomandibolari ingrossati e dall''ecografia risultano reattivi.
In attesa di un vostro consiglio...ringrazio tantissimo per il servizio che offrite..
Cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente, , in un suo precedente quesito a questo forum i Colleghi hanno già ipotizzato che il suo problema possa essere di pertinenza gnatologica.
Infatti scriveva "Quando apro la bocca sento molti scricchiolii in ambedue i lati della mandibola, ma il dolore si concentra nella parte destra e varia da dietro l'orecchio, sotto l'orecchio, sulla guancia, nella mandibola e nel muscolo che collega la mandibola con la mascella( se non erro il matessere)! "
Tutto ciò può effettivamente costituire il corollario sintomatologico di una malocclusione con coinvolgimento dell'Articolazione Temporo Mandibolare (ATM).
Sui rapporti fra ATM e Orecchio può avere qualche ulteriore informazione aprendo questo link:

http://www.studiober.com/patologie/patologia-dellorecchio/
N.B.: dopo aver aperto il link, si deve clikkare su: "continua e apri il sito.."

Pertanto le consiglierei di farsi visitare anche da un dentista-gnatologo che si occupi abitualmente di problemi dell’Articolazione Temporo Mandibolare e di rapporti fra questa e l’orecchio: non tutti i dentisti coltivano questa sottospecialità.

Cordiali saluti ed auguri.

P.S.: per il reflusso, veda se può rientrare almeno in parte nella prtoblematica descritta in questo articolo:
https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1315-reflusso-gastro-esofageo-notturno-attenti-russare-apnea.html
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#2] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Terminata la devitalizzazione si è presentato un gonfiore nella parte della mucosa della bocca dietro l''ultimo dente,

il gonfiore c'è ancora?

presento dei linfonodi laterocervicali e sottomandibolari ingrossati e dall''ecografia risultano reattivi.

di questo ne parlerei con il medico di famiglia. Reattivi a cosa?

Naturalmente c'è anche un problema gnatologico come dice il collega.

Ma reattivi a cosa? E' una domanda che farei al medico di famiglia (e all'ecografista). Un'occhiata alla formula linfocitaria credo possa essere interessante.
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#3] dopo  
Utente 201XXX

Buonasera, ho fatto mille volte questa domanda ma nessuno mi ha mai dato risposta se non dicendomi che i linfonodi si gonfiano anche per una piccola infiammazione.
essendo diabetica eseguo l'emocromo completo ogni 3 mesi e i valori sono tutti nella norma, in piu ho una tiroidite di hashimoto.
Il gonfiore persiste e ne otorinolangoiatra ne dentista riescono a darmi una spiegazione di questo gonfiore, (secondo loro non c'è nulla di anomalo, ma io il gonfiore lo vedo e lo sento). Sempre nella parte destra ho il collo un po teso, e quello potrei attribuirlo anche al fatto che per circa 7 mesi ho dormito poggiata sul lato sinistro e senza cuscino, quindi quella parte del collo rimaneva in tensione tutta la notte.
Mi chiedo..può un problema di atm portare cosi tanti disturbi?? non ho forti dolori (se non qualche fitta), più che altro si tratta di tensione e fastidio, diciamo un dolore sord , e ultimamente ho notato che dopo i pasti un po si allevia il senso di gonfiore che comunque c'è, mentre la mattina appena mi sveglio lo sento molto di più.
In attesa di un suo ulteriore consiglio la ringrazio infinitamente

[#4] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Dal punto di vista autoimmune la tiroidite di Hashimoto è caratterizzata da anticorpi che "aggrediscono" la tiroide e spesso si associa a diabete insulinodipendente. Si tratta di due malattie che vanno seguite con attenzione da diabetologi ed endocrinologi. I livelli dei suoi ormoni sono nella norma (con terapia sostitutiva) il Suo diabete è ben controllato? Legga un manuale di medicina online http://www.msd-italia.it/altre/manuale/sez02/0080102b.html (clicchi su "continua ed apri il sito) e consideri che la forma di Hashimoto è la stessa solo un po più impegnativa.
Non mi sembra che Lei abbia dato il giusto peso alla sua sintomatologia. Ha mai posto questa domanda ad un endocrinologo? I dolori di questa malattia possono simulare (come leggerà nel link) patologie a carico dell'ATM.
Quando va dal dentista e dall'otorino gli chieda: "ho letto sul manuale Merk online che si deve fare diagnosi differenziale tra patologie dell'ATM e tiroiditi. Lei che ne pensa?"
saluti
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#5] dopo  
Utente 201XXX

Buongiorno, il diabete e la tiroide le tengo ben controllate, per la seconda non prendo ancora nessuna terapia, avendo solo gli anticorpi altissimi secondo il mio endocrinologo non è necessaria alcuna terapia.
Nell'ultimo anno ho eseguito varie ecografie alla tiroide che risulta sempre nei limiti superiori della norma.
Secondo lei quindi dovrei rivolgermi anche a un endocrinologo, magari un po meno superficiale del mio? visto che la sua visita e stata, leggere gli esami e dirmi che ci saremo rivisti tra 6 mesi.
Ho letto il link che mi ha suggerito, i miei valori della tiroide sono tutti nella norma e io non sento nessun dolore nella zona tiroidea, e non ho nessun rialzamento della temperatura corporea.
Le chiedo come è possibile che la mattina mi senta più gonfia e la sera lo sento lo stesso, ma meno?
I miei fastidi, dolori si alternano davanti all'orecchio, dietro e sotto l'orecchio(per lo più sono delle brevi fitte), la mandibola mi da un dolore sordo che sembra parta dal dente devitalizzato e dal dente del giudizio estratto, ma prende tutta la metà destra della mandibola, e anche il muscolo che collega mandibola a mascella lo sento dolorante, duro e teso.
Non riesco a cavarne piede, sto vivendo un forte stress grazie a questi fastidi e penso che esso peggiori solo le cose, visto che qualche settimana fa, essendo un vacanza per un paio di giorni, distratta da altro e non pensandoci i sintomi si sono ridotti drasticamente, per poi rientrare a casa e ricominciare a sentire tutto.Ho pensato anche a una cosa di testa..,ma il gonfiore è sempre lì, quindi qualcosa ci deve essere per forza.
Ogni tanto sento anche delle brevi fitte alla tempia e alla nuca, ma tutto si risolve in pochissimi secondi..e questa cosa c'è sempre stata..non mi sembra nuova.
Il mio medico di famiglia non mi ha fatto mai fare accertamenti per la situazione che sto vivendo, ho dovuto fare tutto di testa mia, perchè secondo lui non c'è nessuna necessita..,ma io non sono tranquilla, mi preoccupa tantissimo e vorrei vederci chiaro per poter riiniziare a vivere un po più serenamente.
Vi do un ulteriore informazione, sono una persona molto ansiosa e ipocondriaca ad uno stadio impressionante!
Attendo con ansia ulteriori suoi consigli e la ringrazio infinatamente per il tempo che mi sta dedicando...saluti

[#6] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Credo si tratti di malocclusione ma tiroide e diabete li tenga sotto controllo
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#7] dopo  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Penso che non sia stato rilevato un elemento del suo racconto:

"Premetto che dormo con i denti serrati"

Si tratta di bruxismo, e da solo è in grado di spiegare gran parte dei suoi sintomi.

Le linko una pagina al riguardo:

http://www.studioformentelli.it/pagine/articoli/bruxismo
www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)

[#8] dopo  
Utente 201XXX

Vi ringrazio per la cortese attenzione e il prezioso aiuto che mi state dando. Appena passeranno questi giorni di ferie provvederò a prenotarmi per una visita gnatologica, magari riuscirò a vederci chiaro.
Vorrei porvi un'altra domanda, sia che sia bruxismo( che molti sintomi ci sono), sia che sia malocclusione, può causare questo fastidioso gonfiore nella zona dietro i denti del giudizio? sento tutto l'interno guancia gonfio...
Inoltre se mi tappo l'orecchio destro come muovo la mandibola sento un fruscio, come uno soffio solo nella parte destra, e se esco fuori la lingua muovendola a destra e sinistra mi scrocchia all'altezza del muscolo che collega mascella e mandibola.
Tutti questi sintomi sono ricollegabili a questi due problemi?? quello che mi lascia più in apprensione e il gonfiore, e facendo delle ricerche su internet il risultato non è del tutto incoraggiante.
Vi ringrazio per l'aiuto dato e per quello che spero mi diate..
Saluti

[#9] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Controlli tiroidite e molti sintomi sono dovuti a malocclusione. Quanti? Solo a visita diretta si può dire.
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#10] dopo  
Utente 201XXX

Quindi il gonfiore può essere causato dalla tiroidite??L'ultima visita l'ho fatta un mese e mezzo fa e l'ultima ecografia il 7 luglio e diceva:
tiroidite mobile dai margini bozzellati e arrotondati, di dimensioni nella norma(lobo dx 17,5x17,4x42mm, lobo sin 15x17,6x 46,5mm), modicamente ipocogenea ad ecostruttura disomogenea con presenza di areole di parenchima a minore ecogenicità ed aspetto pseudonodulare come per tireopatia cronica autoimmune.
Nella norma la vascolizzazione parenchimale all'indagine CD e PW.
Trachea in asse
Presenza di alcuni linfonodi di aspetto reattivo in sede laterocervicale.
Nient'altro da segnalare.
Il mio endocrinologo alla visita non mi ha riferito niente(premetto che è stato molto frettoloso e superficiale) e alla mia domanda se il gonfiore poteva centrare qualcosa mi ha detto di no..che la tiroide era ok e che ci saremmo rivisti dopo 6 mesi.

Gli esami fatti erano tutti nella norma, tranne gli anticorpi tiroidei.
Ho un bambino di 21 mesi e per tutta la gravidanza ho assunto eutirox 25, smettendolo a distanza di un mese dal parto.

[#11] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
linfonodi di aspetto reattivo in sede laterocervicale
reattivo a cosa?
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#12] dopo  
Utente 201XXX

A questa domanda non mi ha saputo dare risposta nessuno, l'unica cosa che mi è stato detto è che i linfonodi si gonfiano e diventano reattivi per ogni piccola cosa, i miei sono reattivi da circa un anno..anche se in tutte le ecografie fatte ci sono sempre stati.
C'è che da la colpa alla tiroide, chi a chissa che cosa..ma nessuno ha mai approffondito il discorso linfonodi.
Oggi sento anche di mal di testa sempre dalla parte destra e prende nas, guancia, tempia, orecchio, occhio e nuca monolateralmente a destra.
Non so più cosa pensare e a chi rivolgermi, molti sintomi della malocclusione e del bruxismo combaciano con i miei.
Nell'arco degli ultimi anni ho subite tre tamponamenti, abbastanza forti e dalle rx risulta che la cervicale non ha la curvatura giusta, ma risulta in avanti..
La ringrazio per i suoi consigli
saluti

[#13] dopo  
Utente 201XXX

Buongiorno, ho eseguito la tac del massiccio facciale e il referto è il seguente:
L'esame TC è stato eseguito mediante tomografo SOMATON Definition AS+ a 128, nelle scansioni si base e completato con ricostruzione strato sottile sul piano coronale e sagittale.
Deviazione destro convessa del setto nasale. Ipertrofia della mucosa dei turbinanti inferiori. Minimo ispessimento della mucosa dei seni mascellari, di alcune celle etmoidali di entrambi i lati e del seno sfenoidale.
Regolare morfologia e pneumatizzazione delle restanti cavità rinosinusali. Ipoplastico il seno frontale SN.
Areola di osteorarefazione periapicale a livello dell'elemento dentario in posizione 21.
Ipertrofia della mucosa della volta-parete posteriore del rinofaringe.
Non tessuti patologici a carico delle cavità dell'orecchio medio.
Nella norma le orbite.
Non lesioni scheletriche focali.
Mi devo preoccupare??
Cosa significa "Ipertrofia della mucosa della volta-parete posteriore del rinofaringe"??
a fine di questo mese ho la visita dall'otorinolangoiatra,
In attesa di una vostra rispsta vi ringrazio infinitamente.
Saluti.

[#14] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
La tiroidite può dare sintomi legati all'ansia. Per i linfonodi non saprei rispondere, non è questa la specialità, comunque senza visita diretta difficile da dirsi.

Ipertrofia della mucosa della volta-parete posteriore del rinofaringe. vuol dire che c'è tessuto infiammatorio.

Ricapitolando c'è
una malocclusione come il collega Bernkopf ha giustamente sottolineato insieme a sintomi diversi che necessitano approfondimento (linfonodi controllo diabete, tiroidite) è un caso complesso con anche una malocclusione da curare.
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum