Utente 285XXX
Salve, sono un ragazzo di 20 anni. Negli ultimi 4 anni ho avuto diversi problemi di salute. Tutto ha avuto inizio con dei dolori facciali molto forti che mi hanno portato a farmi visitare quasi inutilmente da diversi specialisti, quali otorini( con annesso intervento di settoplastica e turbinectomia), neurologi, gastroenterologo, allergologi. Premetto che io ho fatto una lunga terapia ortodontica in quando avevo degli incisivi molto in avanti e un'arcata inferiore molto indietro( retrusione mandibolare). Questa terapia l'ho stoppata da quando ho avuto dolori facciali e nonostante questo, i 4 anni di terapia hanno portato a benefici estetici, ma rimane una seconda classe, con mandibola un po' indietro. Circa 5 mesi fa ho avuto un aumento del bruxismo e ho notato di avere una mandibola spostata verso sinistra; così sono andato dal mio ortodonzista, che aveva negato in passato che la terapia ortodontica avesse qualche collegamento con i miei forti dolori facciali( aggravati tra l'altro dall'umidità, dai bruschi movimenti, dal mangiare e dai luoghi chiusi), e mi ha invitato a farmi vedere da un neurologo e un gnatologo. Il neurologo mi ha prescritto il laroxyl e ha confermato la necessità di farmi vedere da un gnatologo in quanto mi ha diagnosticato una cefalea tensiva. Il laroxyl non ha avuto effetto e così mi ha prescritto il sirdalud che ha avuto un buon effetto. Comunque mi faccio visitare dal gnatologo che mi sottopone a un' elettromiografia che dà questo responso: disfunzione cranio mandibolare con significativa latero deviazione. Così decide di mettermi un ortotico( con eventuale futura terapia ortodontica).Adesso la mia domanda è se questa disfunzione è la causa dei miei problemi, visto anche il fatto che il sirdalud ha avuto affetto ed è l'unico farmaco che ha funzionato con me. Inoltre vorrei sapere se è possibile, in caso di non funzionamento dell'ortotico, sottoporsi ad un intervento chirurgico( così come ha prospettato il gnatologo in caso di inefficacia dell'ortotico) per risolvere il problema funzionale di occlusione e la mandibola arretrata, quest ultima non sarebbe sistemata con l'ortotico. Scusate se mi sono dilungato, ma sono disperato, perchè sto soffrendo da 4 anni e ciò mi impedisce di svolgere bene i miei doveri da studente( tra l'altro, ironia della sorte sto studiando odontoiatria..).Grazie mille

[#1] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Non è la prima volta che si legge che lavori ortodontici sono "stoppati" (come dice Lei) dall'insorgenza di dolore facciale e cefalea. Mettere i denti in prima classe (obbiettivo degli ortodontisti) non sempre equivale alla "salute" muscolare. Deve trovare prima una posizione dentale in cui non abbia dolore. La deve provare con un bite secondo le tecniche del collega gnatologo a cui si affiderà e POI trovata LA POSIZIONE DI NON DOLORE può rivalutare il da farsi.


Non si faccia "spostare i denti" (specie modifiche permanenti come la chirurgia) se prima non ha trovato la "posizione di riposo".
Saluti e .... ci faccia sapere

http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#2] dopo  
Utente 285XXX

Salve Dottore, scusi se la disturbo di nuovo, ma lo faccio perchè sono disperato! Oggi ho messo per la prima volta l'ortotico e dopo meno di 4 ore mi ha cominciato a dare dei forti dolori tantè che lo ho tolto... Capisco che sia presto per arrivare a delle conclusioni, ma non mi aspettavo mi desse dei così forti mal di testa. La mia domanda è se ciò è normale? Inoltre guardandomi allo specchio i denti non mi sembra che esso corregga la deviazione più di tanto( chiaramente ho guardato la chiusura dei denti con su l'apparecchietto). Un'ultima domanda, ma il sirdalud può aver influenzato le tens o l'elettrognatografia? Grazie mille

[#3] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Il sirdalud non ha modificato la TENS. Faccia ricontrollare il lavoro dallo gnatologo , spesso il dispositivo ha bisogno di qualche ritocco. Esponga i suoi problemi a chi l'ha in cura poi ci faccia risapere anche se...... il consulto online ha i suoi limiti.
Saluti
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#4] dopo  
Utente 285XXX

Buonasera,
ho contattato il gnatologo e mi ha detto che può essere che ci vogliano fino a 10 giorni perchè il dolore passi e si vedano i primi benefici(perciò abbiamo concordato di mettere l'ortotico inizialmente per poche ore per poi aumentarle)..Tutto Ciò mi ha lasciato un po' perplesso..Lei cosa ne pensa? Inoltre mi ha detto che è normale che allo specchio, mettendo su l'ortotico, veda la mandibola ancora spostata a sinistra e infine si è raccomandato di non cercare gli incastri quando ho su l'ortotico e di lasciare la bocca molle...Cosa pensa di tutto ciò? Grazie mille

[#5] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
senza visita è difficile dire. Lasciare la bocca molle è la soluzione migliore. Legga http://www.danieletonlorenzi.it/atm/stretching-mandibolare-contro-il-dolore-e-wellness-benessere-in-odontoiatria/ quando compare la scritta stai per lasciare il sito medicitalia clicchi su "continua ed apri il sito".
Ci tenga informati
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#6] dopo  
Utente 285XXX

Ma quindi può essere che ci sia un certo peggioramento all'inizio dell'uso dell'ortotico e che successivamente ci sia un miglioramento anche dopo 10 giorni?Grazie

[#7] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
proprio peggioramento direi di no. Spesso capita che si debbano fare delle modifiche e che servano qualche sedute di controllo, ma il miglioramento me lo aspetterei da subito o perlomeno dopo i primi (il primo) ritocchi.
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#8] dopo  
Utente 285XXX

scusi, se la disturbo di nuovo, ma i ritocchi in base a cosa dovrebbero essere fatti? le chiedo questo perchè il gnatolgo non me ne ha parlato...inoltre volevo chiederle se il sirdalud fosse il farmaco migliore per ridurre i sintomi di questo tipo di problema, io ne assumo giornalmente tra i 2 mg e 4 mg..Le pare giusta questa posologia e se magari fosse opportuno cambiare farmaco, visto che lo sto assumendo da 3 mesi e non è più efficace come prima...Grazie mille e scusi per il disturbo, ma purtroppo a breve ho un esame e studiare con questi problemi non è il massimo.

[#9] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Innanzitutto il bite deve essere impostato bene negli spazi tridimensionali, poi dopo i primi giorni possono essere necessarie modifiche in base ...... alla metodica e all'esperienza del professionista. Non si può spiegare con un post, dipende da caso a caso.
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#10] dopo  
Utente 285XXX

Salve Dottore
Volevo dirle che dopo più di 10 giorni di applicazione dell'ortotico in media 13/14 ore al giorno, non ho tratto alcun beneficio tangibile....La mia domanda è se ciò è normale, tenendo conto che lo tengo per queste ore e non di più per il dolore. Un'ultima domanda, che per me è la più importante, è se è presente una categoria di farmaci più efficaci del sirdalud su questi dolori che sono invalidanti e che ormai mi porto dietro da 4 anni e mi limitano molto nelle mie attività di studente. Grazie mille

[#11] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
senta un secondo parere lo specialista da sentire è di sicuro uno gnatologo. Qualche miglioramento credo che dovrebbe aver cominciato a sentirlo. Indicazioni sui farmaci online non ne possiamo dare.
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#12] dopo  
Utente 285XXX

Salve dottore, ho risentito lo specialista di nuovo e mi ha detto di aspettare altre 2 settimane prima di valutare i risultati ottenuti dall'applicazione dell'ortotico. La mia domanda è se è possibile che ci voglia così tanto tempo per avere risultati dall'applicazione? Poi volevo chiederle, ma è possibile che la posizione di riposo muscolare preveda un non allineamento dei denti e quindi un'asimmetria, con, nel mio caso, l'arcata inferiore spostata a sinistra? Grazie mille

[#13] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
senza visita impossibile dirlo, di solito le linee interincisive sono allineate ma DI SOLITO. O si fida dello gnatologo che l'ha in cura o sente un secondo parere. Non è possibile dire di più senza visita reale.
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#14] dopo  
Utente 285XXX

Salve dottore, scusi se la disturbo di nuovo, le linee interincisive sono più o meno allineate, dico più o meno perchè comunque tengo conto del fatto che gli incisivi superiori con la terapia ortodontica sono divenuti leggermente diastemi( cosa che mi ha dato piuttosto fastidio oltre che il sovraffollamento degli incisivi inferiori..).Invece risultano per niente allineati con l'ortotico i molari e i premolari di destra( intendo l'occlusione che sembra quasi mancare con la posizione stabilita dal bite). Guardi io non sono odontoiatra, ma credo che allargandomi il palato mediante un apparecchio, all'inizio della terapia, non lo si sia fatto bene, in quanto mi pare che i molari di destra e sostanzialmente tutta la parte di destra dell'arcata superiore sia spostata troppo verso destra tantè che i denti non mi sembrano dritti ma un po' obliqui. Lei cosa pensa di tutto questo? sono consapevole che online non si possa dire molto, ma vorrei sapere giusto un' opinione. Grazie mille

[#15] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
davvero impossibile essere precisi. Che abbia dei dubbi su quello che le stanno/le hanno fatto è evidente. Senza visita non è possibile dirlo.
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#16] dopo  
Utente 285XXX

Salve dottore, dopo 2 mesi di terapia con l'ortotico e dopo dei ritocchi in base all'elettromiografia, il dolore persiste. Oggi sono stato da un altro gnatologo, che mi ha detto che nel mio caso fosse inutile un'elettrognatografia, in quanto basta rifarsi alla simmetria dei frenuli che con l'ortotico che ho adesso non torna e quindi mi ha detto che è sbagliato. Lui inoltre mi ha riposto la mandibola in modo che i frenuli corrispondessero con delle placche di cera e mi ha fatto constatare come il dolore diminuisse. Secondo lei è corretto prendere i frenuli come punto di riferimento e che la simmetria dei frenuli sia fondamentale per un corretto funzionamento dei muscoli. Scusi, ma sono disperato. Mi saprebbe consigliare un buon gnatologo a Milano o a Roma. Grazie mille

[#17] dopo  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Sono personalmente convinto che la centratura dei frenuli (una centratura ANATOMICA della mandibola) sia IMPRESCINDIBILE.
Le linee interincisivie allineate non significano infatti nulla: se una di queste è spostata perchè i denti sono spostati, allineare l'altra non altre che creare un doppio errore anziché uno solo.
Il fatto che lei sente sollievo in questa posizione non mi stupisce per nulla, ma rappresenta la quotidianità dei mio lavoro.

Mi sembra che QUESTO gnatologo sappia il fatto suo.
Perchè vuole cercarne un'altro?

www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)

[#18] dopo  
Utente 285XXX

Salve, volevo chiedervi un consiglio: io sto portando avanti una terapia gnatologica con una placca di svincolo da più di un mese, ma non ha dato notevoli benefici, perchè i muscoli permangono contratti.. Volevo chiedervi se può essere d'aiuto il botox per rilassare i muscoli e alleviare i sintomi che sono diventati insopportabili. Io ho parlato con lo gnatologo e me lo ha sconsigliato, propendendo per la fisioterapia..Voi che ne pensate?

[#19] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
[#20] dopo  
Utente 285XXX

non credo perchè è il secondo bite fatti da due gnatologi differenti e quest ultimo pare molto bravo. Diciamo che il mio problema è un po' complicato, perchè per esempio la mandibola sembra che abbia creato problemi posturali e di scoliosi..io continuerei la cura gnatologica, ma vorrei sapere se il botox può essere d'aiuto? secono il mio gnatologo no, ma volevo sentire un parere differente..

[#21] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Alcuni casi non sono facili facili. "Pare" molto bravo...... cerchi su internet il Suo curriculum. Io non ho mai fatto il botox che è una tossina botulinica. Tossine ai miei pazienti non le consiglio. Quanto al bite se farlo fosse semplice non ci sarebbero online tanti pazienti con problemi. Cerchiamo di fare il punto della situazione:
1) Lei ha problemi gnatologici per un cui è in cura attualmente da uno gnatologo che "pare" molto bravo. Cerchi il curriculum online.
2) la malocclusione sembra abbia creato problemi di scoliosi e posturali. La scoliosi darebbe quindi il forte dolore facciale? Secondo chi?
3) Un soggetto con malocclusione importante che ha problemi posturali e scoliosi che danno dolore facciale. Sarei curioso di sapere... il botox lo farebbe in faccia o nella postura? Se nella postura dove? spalla, anca, ginocchio piede, colonna, ecc?

Questa discussione è centrata su due obbiettivi:
1) lei è maloccluso ed è curato da uno molto bravo (controlli il curriculum);
2) vuole sapere se Le consigliamo il botox.
LA RISPOSTA al secondo quesito E' NO.
NO, NO, NO.
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#22] dopo  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
La tossina botulinica è l'ultima spiaggia per il contenimento del bruxismo.

Ma ho l'impressione che la problematica della diagnosi del bruxismo non sia stata ancora affrontata.

www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1363-bruxismo-diagnosi-terapia.html
www.studioformentelli.it/pagine/articoli/bruxismo
www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)

[#23] dopo  
Utente 285XXX

perdonate la confusione.. Adesso provo a spiegarmi meglio: adesso io porto da un mese e mezzo una placca di svincolo che doveva rilassare la muscolatura, ma ciò non è accaduto, in quanto persistono la contrattura e i dolori insopportabili. La mia dottoressa adesso mi dice che ho i muscoli deboli.... Lei vuole andare avanti con fisioterapia fino a rilassare i muscoli, oltre al fatto che lei dice che non ho una respirazione ottimale, da un punto di vista funzionale. Un ' altra cosa da dire è che ho dolore ai sesti superiori che pare siano stati traumatizzati da dei rialzi lasciati per sbaglio sui denti inferiori( su questo vi chiedo qualche idea, visto che le lastre non hanno mostrato nulla). La questione del rachide è la seguente: secondo alcuni la scoliosi lombare che ho sviluppato, è dovuta all'ortodonzia sbagliata che oltre a crearmi una latero deviazione della mandibola, mi ha creato una scoliosi convessa dalla stessa parte( che ne pensate?). Il botulino non lo avrei usato per non continuare la terapia gnatologica, ma come aiuto immediato per i sintomi a livello facciale, non alla colonna che adesso non mi dà eccessivi dolori. Vi prego di darmi un consiglio, anche se so che sia difficile farlo da lontano. Grazie mille

[#24] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Inoltre guardandomi allo specchio i denti non mi sembra che esso corregga la deviazione più di tanto( chiaramente ho guardato la chiusura dei denti con su l'apparecchietto).

Probabilmente c'è malocclusione e il bite non va bene.
Se l'occlusione non va bene va corretta. Se viene nel mio studio a visita gratuita Le faccio vedere come si fa a rilassare la muscolatura.... poi se sentirà quella posizione corretta e rilassante si parlerà di costi, altrimenti avrà fatto un giro fino a Carrara.
Saluti

PS in 10 minuti vedrà se la soluzione che Le propongo è accettabile e può sostituire il botulino.
NON SO PIU' COSA DIRLE:
1) il bite probabilmente va fatto meglio;
2) il botulino lo sconsiglio.

Quale dei due punti non è chiaro?
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#25] dopo  
Utente 285XXX

Scusi il disturbo, la frase che lei riporta era riferita a un bite precedente che avevo fatto( con l e tens) da un altro gnatologo. Adesso porto una placca di svincolo che però non ha dato risultati. Per risolvere il problema sono disposto a fare tutto e quindi anche a venire.

[#26] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
clicchi sul mio nome troverà il modo di contattarmi e prendere appuntamento.
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#27] dopo  
Utente 285XXX

Salve, scusate il disturbo, ma volevo chiedere un parere sul seguente referto di una rmn dell'atm:
L'esame è stato eseguito con tecnica TSE, con immagini pesate in DP sul piano sagittale obliquo, T2 sui piani coronali, in posizione di massima intercuspidazione e massima apertura buccale consentita. Alterazione dell'intesità di segnale con assottigliamento della cartilagine meniscale destra, compatibile con condizione di meniscosi, concomita modesta irregolarità da usura del condilo mandibolare nel margine superiore. Alterazione di minore entità è apprezzabile a carico della cartilagne meniscale di sinistra che nelle condizioni di riposo presenta una discreta aterizzazione con ricattatura nella posizione di massima apertura ed apposizione tra le eminenze articolari. Il movimento articolare appare completo e simmetrico a destra, con posizionamento del menisco tra il condilo e l'eminenza articolare. I tomografi coronali documentano a destra modica lussazione mediale della cartilagine meniscale ed una modica lateralizzazione del condilo mandibolare. Spero mi possiate rispondere, sono molto in difficoltà. Grazie mille

[#28] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Ha bisogno di un bite. Lo sapevamo questo esame non aiuta per nulla nella costruzione di un corretto bite.
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum