Utente 406XXX
Buonasera,
sono un ragazzo di 24 anni, cercherò di raccontare nel modo più dettagliato possibile la serie di problemi che da qualche anno mi affligge, nella speranza di comprendere la reale causa e i possibili legami. Circa tre anni fa a seguito di una forma di mononucleosi accentuata ho notato dei gonfiori moderati ai linfonodi pensando fossero passeggeri o strascichi del'infezione ormai superata. Con il passare del tempo il problema dei linfonodi non è sparito e da quasi due anni li porto costantemente infiammati, principalmente nella parte in concomitanza del lobo dell'orecchio. A seguito delle estrazioni del dente del giudizio il dentista mi fece notare un problema di malaocclusione nella morsa che nella parte sinistra non chiude in modo allineato. I primi sintomi sono stati insonnia, debolezza nel primo mattino, acufeni alle orecchie. Con il tempo mi accorgo di essere più vulnerabile e ad ogni sbalzo di temperatura subivo otite, mal di gola e problemi di cervicale diffusi. Da un anno circa soffro di una forte dermatite seborroica che non accenna a scomparire nemmeno dopo diversi trattamenti. Da un mese circa ho avvertito diversi problemi di evacuazione legati probabilmente a una colite acuta. L'otorino che mi ha visitato ha detto che non ho nessun tipo di problema alle vie respiratorie alte. Ho fatto diversi test allergici e test di intolleranza alimentare senza trovare la reale causa. Da circa due settimane il problema si è esteso nella parte della lingua con un brutto ingrossamento sul lato destro. Da una settimana circa questa presunta infezione mi ha colpito l'ugola, dove sul lato alto è nata una specie di papola rossa non molto grande, fastidiosa in certi casi nella deglutizione. L'infezione sembra estendersi nella parete frontale visibile della gola. Premetto che grazie al mio medico curante bisogna escludere problemi di tipo batterico, di tiroide, e una serie di analisi e test vari che hanno escluso le patologie più frequenti. L'unica nota stonata sta nella presenza di sangue occulto nelle feci ( a breve farò una colonscopia) e numero di globuli bianchi leggermente basso. Abbiamo notato che con assunzione di antibiotici i linfonodi tendono a sgonfiare. La mia domanda è: è possibile che un problema di malaocclusione possa essere collegato a tutti questi sintomi? Esiste un legame con problemi al colon? Il medico esclude che il possibile reflusso gastrico possa essere il colpevole. Qualcuno è in grado di indirizzarmi su dei controlli più specifici?
Vi ringrazio in anticipo per la disponibilità. Cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
reflusso, problemi al colon, altri possono essere correlati alla malocclusione ma si tratta di un quadro complesso che non può essere tutto legato a questa. Faccia pure una visita gnatologica ma ...... una visita dall'infettivologo non la escluderei. Anzi invito i colleghi che credono a dare il loro parere poi direi di spostare il consulto in altra area (secondo me) più opportuna.
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum