Utente 320XXX
Salve gentili medici,
vorrei esporre la mia problematica: Da circa qualche mese ho iniziato ad avvertire dei disturbi che via via sono aumentati, partendo da una cervicalgia con irradiazione brachialgica, ad oggi che mi ritrovo con disordine temporomandibolare e dolori sulla parte sinistra della faccia con infiammazione del trigemino dalla parte sinistra, e scricchiolio dell'articolazione temporomandibolare destra.
Nella fattispecie questi disturbi sono comparsi, dopo aver subito un'otturazione ( o ricostruzione parziale ) del 2° molare sinistro dell'arcata superiore.
Facendo una vista odontoiatrica il dottore mi ha detto che ho una lieve malocclusione a livello del dente trattato, dove la cuspide del 2° molare inferiore sinistro appoggia esternamente con la cuspide del 2° molare superiore sinistro che è stato ricostruito dalla parte esterna in seguito ad una spaccatura causata da una carie, ha diagnosticato anche una contrazione muscolare del massetere, ed il condilo sinistro non perfettamente posizionato.
Diversamente, ho notato che dall'arcata destra la cuspide dello stesso gruppo di molari ha una chiusura corretta. Difatti, detto molto grossolanamente, avverto una chiusura lievemente anticipata dal lato sinistro rispetto a quello destro.
Ci tengo a precisare che non ho mai avuto problemi di malocclusione congenita, questi disturbi sono comparsi in seguito alla cura del dente.
Tra le altre cose ho una disodontiasi degli ottavi inferiori, e il medico ha ritenuto opportuno estrarre l'ottavo inferiore sinistro incluso con la corona lievemente sporgente dalla gengiva, e questo presenta anche una carie occlusale.

Secondo voi, è possibile che la malocclusione e di conseguenza i relativi disturbi e dolori, siano imputabili all'otturazione eseguita in maniera non appropriata ? O questa condizione può essere imputabile anche agli ottavi inferiori ?

In attesa di qualche parere,

Cordiali saluti

PS: se necessario posso riportare qui sopra il referto di una TAC dell'arcata inferiore

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentiler Paziente, l'insorgenza di una disfunzione cranio-mandibolare può essere dovuta a molti fattori, fra cui anche ad un intervento odontoiatrico. Tuttavia in presenza di una situazione come quella descritta ("la cuspide del 2° molare inferiore sinistro appoggia esternamente con la cuspide del 2° molare superiore sinistro "), che credo di poter interpretare come un morso inverso sinistro, credo che nel suo caso l'intervento del dentista, in sè poco influente, abbia slatentizzato una situazione occlusale già patologica, anche se rimasta per molto tempo sub-clinica, cioè asintomatica.
I denti del giudizio possono avere indicazioni a se stanti per la loro estrazione, ma raramente, sono responsabili di problemi come quelli di cui lei cerca la soluzione.
Le suggerirei pertanto l’opportunità di chiedere un consulto anche ad un dentista-gnatologo, esperto in problemi dell'Articolazione Temporo Mandibolare: non tutti i dentisti amano trattare questi problemi.
Cordiali saluti ed auguri.
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#2] dopo  
Utente 320XXX

Gentile Dott. Bernkopf, anzitutto la ringrazio per la tempestività nel rispondermi.
Mi sono dimenticato di accennare al fatto che soffro di bruxismo, difatti il dentista che mi sta seguendo mi ha consigliato l'utilizzo di un bite da portare quanto più tempo possibile, o un'ortodonzia fissa da portare per almeno 2 anni, anche se mi ha precisato per quest'ultima che non è sicuro dell'efficacia, spiegandomi che i denti tendono a spostarsi continuamente.
Per quanto concerne il morso inverso, chiaramente non sono in grado di fare valutazioni o diagnosi, però mi è stato detto che il morso per quanto riguarda tutti i denti è ben allineato, la disfunzione si presenta solo al 2° molare sinistro superiore ( vale a dire quello otturato ), per questa motivazione mi sono fatto persuaso, che la problematica derivi dall'operazione odontoiatrica.
Preciso che essendo una persona abbastanza ansiosa, crede che la componente psicosomatica, possa influire su questo disordine temporomandibolare ?
Ad ogni modo mi sto attivando per una vista gnatologica.
Se è d'accordo, vorrei allegarle le credenziali di una panoramica che è possibile visualizzare on-line.
La ringrazio per la disponibilità

Cordiali saluti