Utente 496XXX
Buongiorno.
Vi espongo il mio problema. Da sempre sono una terza classe scheletrica, morso inverso, ma non ho mai avuto problemi di nessun tipo, se non quello di avere a volte difficoltà a masticare bene (ma senza dolore o altro).
A un certo punto ho iniziato a sentire un ronzio all’orecchio, pensavo fosse passeggero. Dopo un mese il ronzio è diventato tintinnio, in più sento come pressione all’orecchio (come un rumore di vento) e senso di “ovattamento”, più io scoppiettio dentro le orecchie quando deglutisco, dolori facciali. Ho fatto la visita presso 2 otorini che dopo il timoanigramma e l’esame audiometrico hanno riscontrato che l’orecchio e il timpano sono assolutamente sani e non ho nemmeno perdita di udito. Tutti e 2 hanno sospettato che il problema risalga all’ATM. Uno mi ha prescritto dei miorilassanti, che all’inizio certo hanno fatto effetto, non stavo del tutto bene ma sedavo molti dei sintomi, solo che non si tratta d’un una terapia “curativa”. Appena lo sospendo si ripresentano tutti i sintomi. Il secondo otorino mi ha detto di rivolgermi a uno gnatologo.
Puó davvero essere d’aiuto? Inoltre vorrei sottolineare che basta che mi sforzi di parlare, masticare o esca e prenda del freddo, il tintinnio e la sensazione di vento (pressione) all’orecchio aumentano. È così da 3 mesi e sojondisperato.

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente, poiché gli Otorinolaringoiatri consultati non hanno riscontrato nulla a carico delle orecchie, è molto probabile, come hanno essi stessi sospettato, che il problema riguardi l'Articolazione Temporo Mandibolare (ATM).
Le suggerisco di leggere l'articolo che si apre con il link qui sotto, e di rivolgersi ad un dentista-gnatologo esperto in problemi dell'ATM e soprattutto nei rapporti fra questa e l'Orecchio.
La presenza di una III classe con morso inverso rende comunque il caso più difficile.
Cordiali saluti ed auguri.

https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1348-acufeni-disfunzioni-articolazione-temporo-mandibolare-atm.html
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#2] dopo  
Utente 496XXX

La ringrazio dottor Bernkopf. Sicuramente consulterò uno gnatologo, ne cercherei uno molto bravo in zona Catania, mi hanno consigliato il dottor Molino (MED) o il dottor Sambataro.
Ciò che mi preoccupa non è più nemmeno il ronzio, ma il fatto di sentire continuamente quella sensazione di “vento” al minimo sforzo o al contatto col freddo. Ho anche paura di uscire di casa.