Utente 357XXX
Gentili Dottori, ho 27 anni e circa 1 mese fa ho cominciato ad avvertire un fruscio intermittente nell’orecchio e nella testa solo al mattino, quasi a ritmo del battito cardiaco che si accentuava a capo inclinato a sinistra (vento- stop, vento/ stop e così via) e scompariva a capo dritto. Dopo 3 giorni, il suono pulsante diventa continuo. Mi reco da un otorino e i vari controlli confermano che l’orecchio è sano e che quindi le cause possono essere altre, mi prescrive una RM senza contrasto all’encefalo, tronco, orecchio, Angio RM. Le risonanze tutto perfetto tranne all’encefalo: nelle sequenze ponderate in T2 si evidenziano piccolo focolai multipli di elevato segnale tissutale a carico della sostanza bianca sottocorticale in regione frontale bi-amisferica, il maggiore di essi, di circa 5 mm è localizzato in corrispondenza del giro frontale superiore destro all’estremità. Il reperto non è tipico, la dimensione e la sede dei focolai potrebbero essere espressione di fenomeni gliotici su base angiospastica ma il numero (almeno 15) rende possibile ipotizzare una patologia degenerativa della sostanza bianca. Non si evidenziano alterazioni di segnale a carico del corpo calloso e del tronco.
Il giorno seguente faccio una RM con mezzo di contrasto e midollo: alcune piccole aree di elevato segnale in FLAIR si apprezzano in sede sottocorticale frontale bilateralmente ed in peritrigonale sinistra, non si modificano dopo Mdc e hanno significato di gliosi aspecifica. Regolari per morfologia e segnale le altre strutture encefaliche sia sopra che sotto tentoriali. Non si apprezzano aree di patologico enhacement dopo gadolinio. Regolare il midollo per morfologia e segnale. Non si apprezzano aree di patologico enahacement dopo gadolinio.
Riporto questo risultato al neurologo che mi tranquillizza, per sicurezza mi fa fare i Pev di cui sto aspettando i risultati, analisi del sangue (B12-folati) ecodoppler TSA (che farò a breve). La visita neurologica è negativa, come sintomi a parte l’acufene costante ho sin dalla nascita disturbi visivi (occhio pigro, astigmatismo di 2 grado elevato, miodeosepsie) e 8 anni fa ho girato tra vari oculisti perché cominciai ad avere miodeosepie, sensibilità alla luce, visione di milioni di puntini di giorno e luminosi di sera, visione poco nitida attribuiti alla miodeosepsie e all’elevato astigmatismo e miopia non corretta. Disturbi che ho da 8 anni, mai scomparsi.
Ultima nota, sono nata prematura e ho avuto una sepsi neonatale, sono stata 2 mesi in cubatrice con flebo alla testa per sospetto danni celebrali dovuti alla mancanza di ossigeno appena nata.
In questo momento vivo nei dubbi, nella possibilità che sia in una fase di esordio di qualche patologia, nella probabilità che sia una cosa congenita, nella paura che possa rivelarsi altro. Comprendo il limite di un consulto a distanza ma mi farebbe tanto piacere avere un vostro parere circa questa situazione.

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

il neuroradiologo ha refertato "aree di gliosi aspecifica" che significa pregresse alterazioni le cui caratteristiche non sono indicative di nessuna condizione particolare.
Come elementi rassicuranti abbiamo la non impregnazione del mezzo di contrasto e l’esito negativo della visita neurologica.
Non è da escludere del tutto che possa trattarsi anche di esiti di sofferenza al parto, anche se è stato ipotizzato più probabile la loro origine vascolare.
Se venisse confermata la genesi vascolare sarebbe opportuno indagare a livello cardiologico per un’eventuale pervietà del forame ovale ed effettuare uno screening trombofilico per valutare la tendenza del sangue alla coagulazione.
Utile un controllo RM a distanza di 6-12 mesi dalla prima RM.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 357XXX

Gentilissimo Dott. Ferraioli, la ringrazio della celere risposta e del tempo prezioso che dedica nel rispondere a tutti con cordialità. Questa mattina ho ritirato i risultati dei PEV : esame nella norma. Le analisi del sangue di routine con vitamina B12, folati e omocestiteina, tutto nella norma. Visita cardiologica, nella norma ma limitata a elettrocardiogramma, ecocardiogramma, pressione, battito. Tra 10 giorni ho gli altri due esami, il cardiologo pensa che l’Angio RM nella norma sia già indicativa. Grazie ancora, la terrò aggiornata.

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

ottima notizia l’esito negativo degli esami effettuati.
Bene, può farmi sapere gli sviluppi del caso.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro