Utente 479XXX
Salve,
Sono una ragazza di 29 anni.
Dopo una diplapia della durata di dieci giorni avuta nel maggio del 2017 mi sono sottoposta ad alcune visite come oculista(tutto nella norma) otorinolaringoiatra (tutto nella norma) fino ad arrivare ad una risonanza magnetica con mezzo di contrasto.
In attesa di ulteriori visite (purtroppo le liste di attesa della sanità sono abbastanza lunghe) , vorrei gentilmente porre alla vostra attenzione il risultato della risonanza magnetica:
"Multiple lesioni iperintense della sostanza bianca.dopo somministrazione mdc, impregnazione parcellare di una di queste lesioni iperintense localizzata in sede peritrigonale sinistra.
Strutture mediante in asse.
IV ventricolo in sede.
Leucopatia infiammatoria su base autoimmune? "
Gentilmente qualcuno di voi mi potrebbe dire di cosa si tratta?
Devo preoccuparmi?
Su internet leggo solo, ovunque apro, che si può trattare di sclerosi multipla. C è questa possibilità?
In attesa di risposta vi ringrazio in anticipo

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

si dovrebbero visionare direttamente le immagini dell'esame per dare un parere attendibile, quindi deve rivolgersi ad un neurologo.
Detto questo, la dicitura "leucopatia infiammatoria" è una dicitura generica che non stabilisce da sola una diagnosi precisa. Significa letteralmente "alterazione della sostanza bianca", però è necessario arrivare ad una causa del problema mediante approfondimenti diagnostici che il collega sicuramente richiederà, anche in base ai riscontri della visita neurologica.
Sclerosi multipla? Non ci si può sbilanciare in tal senso.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 479XXX

Grazie dottore per la sua risposta.
Ma le cause che potrebbero indurre queste lesioni sono tutte di natura degenerativa o potrebbe essere qualcosa si curabile?
Purtroppo mi sto facendo mille.pensieri e ciò che leggo su internet non mi aiuta.
Ho gia prenotato la visita dal.neurologo ma.purtroppo le liste di attesa sono lunghe e dovrò aspettare gli inizi di luglio .
Nel.frattempo il mio medico mi ha fatto prenotare gli esami per il campo visivo e potenziali evocati, ho letto su internet che anche questi esami si fanno per vedere se è sclerosi oppure no, è realmente cosi?
Mi scuso in anticipo per tutte queste domande ma.purtroppo in attesa di una visita dal.neurologo non so a chi rivolgermi, purtroppo da quando ho preso i referti della risonanza non riesco piu a.dormire bene e sono stata presa da uno stato di ansia che non mi lascia piu.
In attesa di una sua risposta le auguro una buona giornata e grazie per quello che fate per noi in questo sito.

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

certamente il problema potrebbe essere anche curabile, anzi statisticamente è questa l'eventualità più frequente.

Gli esami prescritti non sono esclusivi per la SM ma sono indicati anche in altre condizioni.

Non vada in Rete ai fini di autodiagnosi perché estremamente negativo, stia serena e non si faccia prendere dall'ansia.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 479XXX

Grazie dottore è stato gentilissimo .
Se non la disturbo appena ho i risultati dei primi esami le faccio leggere i referti per avere una sua opinione.
Grazie ancora
Buona giornata e buon lavoro

[#5] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Certamente, leggerò volentieri.

Buona giornata anche a Lei
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente 479XXX

Salve dottore ,
Il 31 maggio ho fatto i primi esami al campo visivo e potenziali evocati visivi (se non sbaglio si chiamano cosi).
Mi hanno detto che sono andati benissimo non risulta nessuna anomalia .
È un buon segno vero???
Ora il 6 giugno dovrò fare i potenziali evocati acustici.
In attesa, in base ai risultati di questi esami, è possibile dire già su cosa ci si puo orientare come malattia??? Cosa scatusice queste lesioni .???? E soprattutto se si può escludere definitivamente una sclerosi multipla??
Ovviamente so che tutti questi risultati dovrò sottoporli al consulto di un neurologo però vorrei sapere qualcosa in più nella attesa di una visita .
Grazie dottore per la.sua pazienza
In attesa di risposta le auguro buona giornata .

[#7] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

certamente è un'ottima notizia l’esito negativo degli esami finora effettuati ma non è possibile ancora stabilire l’origine delle alterazioni riscontrate alla RM.
Prosegua l'iter diagnostico iniziato e poi si vedrà come procedere.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro