Utente 317XXX
Buongiorno,
da alcuni mesi soffro di un particolare dolore alla testa con sensazione di schiacciamento agli occhi e una notte ho avuto degli strani movimenti involontari al braccio sinistro, durati pochi secondi e mai più tornati, che mi hanno spinto però ad approfondire per capire se le due cose fossero collegate. Sono stata già da un neurologo, ho eseguito una tac nella quale hanno trovato una piccola ciste aracnoidea che però il neurologo ha escluso potesse darmi problemi, dicendomi anche che probabilmente ce l'ho da anni. Dalla tac sono state escluse patologie "importanti", ma anche sinusite e altro. Tra qualche settimana mi sottoporrò anche ad una RM, mentre nel frattempo ho ricevuto l'esito dell'elettroencefalogramma. Tornerò dal neurologo solo dopo aver eseguito tutti gli esami che mi sono stati prescritti, quindi vorrei chiedere a voi se fosse possibile "tradurmi" il riferto dell'EEC:

"DESCRIZIONE: registrazione a riposo in stato di veglia. Attività parieto-occipitale a 8-9 c/s, bilaterale discretamente stabile e regolare, di media ampiezza, reagente all'apertura degli occhi. Si registrano alcune brevi seguenze di onde theta polimorfe bilaterali e sincrone. L'Iperpnea e la SLI non modificano i ritmi. CONCLUSIONI: tracciati privi di elementi con carattere patologico".

Dalla conclusione mi sembra di capire che non abbiano trovato nulla di preoccupante, ma non mi è chiaro che cosa siano e cosa comportino quelle onde theta polimorfe e se sia il caso di vedere il neurologo ancor prima di eseguire la RM.

Ringrazio in anticipo per le vostre risposte e porgo i più cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

si tranquillizzi, l'esito dell'eeg è nella norma, non sono stati riscontrati elementi patologici.
Faccia serenamente la RM encefalica.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 317XXX

La ringrazio molto per la cortese risposta!

A questo punto spero sia la RM a dare una spiegazione a questi continui mal di testa apparsi dal nulla e a queste sensazioni strane che avverto agli occhi (forte pesantezza, senso di spaesamento quando ruoto la testa, talvolta occhi che "tirano" verso l'interno come se stessi per diventare strabica). Sono già stata dall'oculista, che ha escluso patologie oculari e, anzi, ha sottolineato che retina ecc. sono tutti perfetti.

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

certamente aspettiamo l'esito della RM ma spesso questa è negativa in caso di cefalee, a questo punto la diagnosi è solo clinica, ciò si basa sulle caratteristiche stesse dei sintomi in questione e sulle loro modalità d'insorgenza e di regressione, sull'eventuale efficacia di farmaci, abitudini di vita, ecc.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 317XXX

Grazie dottore, è stato davvero gentilissimo!

[#5] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Di nulla.

Buona giornata
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente 317XXX

Gentili dottori, mi sono sottoposta stamane alla risonanza magnetica di cui vi parlavo e questo è il risultato:

Inquadramento clinico: cefalea.

ENCEFALO
Cisti aracnoidea del polo temporale di sinistra senza significative compressioni sulle strutture contigue, verosimilmente con associata ipoplasia di sviluppo del lobo temporale e comunicazione con le cisterne basali. Non sono evidenti altre alterazioni della normale intensità di segnale a provenienza dal tessuto encefalico sopra e sotto-tentoriale. Normali il corpo calloso, il tronco dell'encefalo e la giunzione bulbo-spinale. Sistema ventricolare in asse, simmetrico e di normali dimensioni. Normali gli spazi liquorali corticali.

ANGIO-RM INTRACRANICA
Non sono evidenti malformazioni vascolari ne' steno-occlusioni a carico delle principali branche arteriose del poligono di Willis. Ipoplasica l'arteria vertebrale di sinistra con buona rappresentazione del tronco dell'arteria basilare (variante anatomica).

Questa ipoplasia può giustificare la mia cefalea con talvolta problemi di pesantezza degli occhi e sensazione di spaesamento? E dovrò fare qualcosa per il problema che mi è stato riscontrato o sono costretta a tenermelo?

Ringrazio anticipatamente!

[#7] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

l'ipoplasia di sviluppo del lobo temporale, almeno da ciò che recita il referto, è un fatto congenito, non correggibile.
L'ipoplasia dell'arteria vertebrale di sinistra, anch'essa congenita, non rappresenta una patologia essendo, come giustamente recita il referto, una variante anatomica.
La cisti aracnoidea non presenta caratteristiche compressive per cui non è da ritenere la causa della cefalea.
Faccia vedere le immagini dell'esame al neurologo anche per avere una diagnosi corretta riguardo il mal di testa ed eventuale terapia, meglio preventiva se indicata.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#8] dopo  
Utente 317XXX

Grazie mille per la cortese risposta.
Quindi esclude che la cisti sia la causa, ma l'ipoplasia potrebbe invece esserlo o è da escludere a priori anche quello?

Vedrò comunque il neurologo a giugno avendo una visita già prenotata da tempo.

[#9] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

entrambe le condizioni menzionate non sono la causa della cefalea.
Veda cosa Le dirà il neurologo visionando direttamente le immagini dell'esame.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro