Utente 501XXX
Buonasera, mi rivolgo qui perché non so veramente dove altro sbattere la testa, letteralmente.

Soffro di bruxismo probabilmente da molti anni, anche se ho preso coscienza del mio problema solo l'anno scorso. Soffro infatti di continui mal di testa, avverto un costante senso di costipo alla mandibola (ma anche in generale sul viso, in particolare nella zona degli zigomi),ho i denti doloranti e sensibili. Oltretutto avverto una rigidità muscolare davvero notevole nella zona del collo, delle spalle e della parte alta della schiena. Tutto questo mi porta anche a dormire male, quindi anche la qualità del sonno è veramente scarsa. Come se non bastasse, ormai un anno e mezzo fa ho cominciato ad avvertire un fischio all'orecchio sinistro, che perdura ancora oggi. Quest ultimo fattore mi ha spinto definitivamente a fare qualcosa.
Ho deciso dunque di rivolgermi ad un dentista, il quale, dopo un attento esame kinesiografico (se non erro è questo il termine) che ha evidenziato una non corretta occlusione dentale, mi ha fatto cominciare una terapia che prevede l'utilizzo di un ortotico da portare 24/24 (togliendolo solo per i pasti).

Questo ortotico ormai lo porto da più di un anno e sinceramente non noto alcun genere di miglioramento, sotto nessun punto di vista. Lo porto sempre, togliendolo il minimo indispensabile e non una sola volta ho dimenticato di metterlo. Nutro ormai da tempo dei dubbi sulla validità della terapia. Il fatto è che questo dentista, non essendo delle mie parti, si appoggia allo studio di un altro dentista e ho l'appuntamento ogni mese, nel quale faccio 40-45 minuti di TENS seguiti da una regolazione dell'ortotico dopo aver segnato sulle cartine blu le zone da correggere (cosa che non viene sempre fatta). Da totale ignorante, mi viene da pensare che andare una volta al mese sia poco per il mio problema. Il dottore mi ha detto che ci vuole tempo ma sinceramente, non vedendo regredire nemmeno uno di questi problemi, ho i miei dubbi che arrivi un qualche miglioramento.

Nel mentre che aspetto questi miglioramenti la mia qualità di vita è decisamente inficiata da questi sintomi. Quindi scrivo qui nella speranza di ricevere dei consigli sul come procedere, se mi conviene continuare con questa terapia o se mi conviene fare qualcos altro per avere un qualche genere di miglioramento.

Ringrazio in anticipo. Cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
Il bruxismo è uno dei fattori più importanti nell'ambito del disordine temporo-mandibolare di cui lei ha diversi sintomi patognomonici.Prescindendo da una diagnosi corretta che può essere eseguita solo da chi é un esperto del settore(Gnatologo),è fondamentale un approccio terapeutico altrettanto corretto (bite).Le linko due articoli di un Esperto Collega da cui può trarre preziose informazioni


https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1968-disordine-temporomandibolare-dolore-facciale.html

https://www.medicitalia.it/blog/gnatologia-clinica/821-tanti-tipi-bite-denti-sceglierlo.html

Se ha domande chieda

Cordiali Saluti
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#2] dopo  
Dr. Dario Spinelli

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
16% attualità
16% socialità
BARI (BA)
SANTERAMO IN COLLE (BA)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Portare un bite 24 ore al giorno per un anno e mezzo, senza del resto ottenere benefici, è certamente un approccio inutile e potenzialmente anche dannoso.
Dr. Dario Spinelli
Odontoiatra Specialista in Ortodonzia e Gnatologia
www.ortodonzia.bari.it
www.ildentistaperibambini.it

[#3] dopo  
Utente 501XXX

Gentili Dottori, vi ringrazio per le risposte.

Dr. Luigi ho letto i link che mi ha allegato e mi rispecchio molto nelle problematiche lì evidenziate.

Dr. Dario, lei invece mi dice qualcosa che sospettavo da un po' dal momento che a tratti credo che a volte penso che il mio bruxismo sia peggiorato nel complesso... Lei dice inoltre che potrebbe essere dannoso. Potrebbe approfondire questo scenario?

Grazie ancora.

[#4] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
In uno dei due link avrà trovato anche la dimensione verticale dell'occlusione che nei soggetti con disordine temporomandibolare è ridotta. I bite che vedo spesso non sono sufficientemente alti e fare sedute di tens per abbassarli potrebbe far peggiorare i sintomi. E' probabile (ma lo prenda con benefici d'inventario dato che parlo senza vederla) che il bite vada alzato.
Saluti
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#5] dopo  
Utente 501XXX

Grazie anche a lei Dr. Daniele! Io in pratica quando una volta al mese faccio una seduta di tens (in base a quanto mi hanno spiegato) per rilassare la mandibola e fare una corretta segnalazione nel momento delle battiture sulle cartine blu.

In ogni caso sto pensando di consultare un altro esperto che non sia lontano dalle mie parti per poter effettuare una visita vera e propria. Mi rendo conto che per questo genere di cose si gioca sui millimetri e che per sola via descrittiva è difficile dare consigli mirati. Ma se ci potessero essere informazioni preziose che potrebbero servire ad una migliore lettura del problema sono pronto a fornirle.

Una cosa che vorrei capire, e ancor di più vorrei sentirmela dire da voi esperti, è se il bruxismo che ho io (quindi sia notturno che diurno) si può curare con il solo bite (o ortotico che sia, non conosco le differenze) o c'è bisogno di qualche altro tipo ti terapia?

Ed ancora, generalmente per chi presenta acufeni, ci sono delle tempistiche specifiche entro le quali il problema dovrebbe ridursi o risolversi?

Grazie mille ancora.

[#6] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Senza visita non so aiutarla, riguardo gli acufeni sono di difficile terapia e facilmente sono refrattari alla cura specie se sono presenti da lungo tempo.
Saluti
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#7] dopo  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Alcuni concetti.

1)
L'ortotico non ha nessuna influenza sul bruxismo; NON E' una terapia per il bruxismo.

2)
La terapia EVIDENTEMENTE non funziona.

3)
Ci sono tanti tipo di bite; personalmente seguo un approccio radicalmente diverso.

Conclusione:
Cambiare professionista.
www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)

[#8] dopo  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Una precisazione:
Il suggerimento di cambiare professionista NON E' perchè il sottoscritto ha un approccio diverso, ma perchè la terapia non funziona.
www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)

[#9] dopo  
Utente 501XXX

Buonasera Dr. Sergio. Grazie della risposta. Direi che consultare un altro professionista sia la scelta più saggia dal momento che mi avete confermato che la terapia avrebbe dovuto sortire già degli effetti positivi. Lei ha parlato di un altro approccio e mi piacerebbe avere qualche riferimento su quest'ultimo, giusto per avere un quadro più completo. Grazie in anticipo.

[#10] dopo  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Non mi propongo di trovare la posizione della mandibola "a tavolino", e neppure mediante l'uso della TENS.
Prendo una relazione fra le due arcate arbitraria (proprio arbitraria non è, ma per semplificare) e con il bite opportunamente conformato la vado a ricercare mediante gli adattamenti che nel corso delle settimane avvengono nella sua muscolatura.

Anzi, meglio: della "posizione" me ne frega abbastanza poco.
Mi interessano i MOVIMENTI che fa la mandibola, non la sua posizione.

La terapia che applico è la Riabilitazione Neuro Muscolo Occlusale (R.N.M.O.), che deriva dai concetti della R.N.O. del grande studioso e maestro Pedro Planas.

Ma la mia è una strada, ne esistono altre come quelle degli altri stimati colleghi che rispondono qui .e tutte, se eseguite con capacità e coscienza, "portano a Roma" mentre tutte, se eseguite "con i piedi", portano nel deserto.
www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)

[#11] dopo  
Utente 501XXX

Ho capito dottore, la ringrazio per l'approfondimento!

Provvederò a farmi visitare da un altro professionista che mi segua veramente quanto prima perché la situazione mi preoccupa. Oggi mi sono accorto di avere del sangue in bocca appena alzato, probabilmente a causa del mio forte serrare.

Grazie ancora di cuore a tutti voi dottori che mi avete risposto.

[#12] dopo  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
No.
Gengivite.
Il serramento non provoca sanguinamento.
www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)