Utente 504XXX
Buongiorno Dottori, mi chiamo Rocca, ho 58 anni e vi chiedo consiglio per una situazione a dir poco ingarbugliata.
Di seguito il quadro clinico degli ultimi anni, relativo ai disturbi di cui il titolo sopra:

4 anni fa avvertivo orecchie tappate e dolore all'articolazione della mandibola.
Odontoiatra di fiducia mi diagnostica bruxismo e inizio a mettere bite morbido. Dopo pochi mesi era molto lesionato.

Inizio con il bite rigido: impossibile per me da sopportare, conati e nausee, e durante il sonno lo tolgo senza accorgermene, forse per fastidio dei ganci e per la forma o spessore dell'oggetto nella zona del palato.

Procedo con prima polisonnografia onde indagare eventuali altri disturbi del sonno, e emergono così numerose apnee ostruttive di grado severo.

Vado da Odontoiatra maxillo-facciale e inizio con apparecchio "DocSnorenix", antirussamento che copre entrambe le arcate, collegate tra loro con gancio. Mi ha effettivamente aiutata a diminuire sia apnee che effetti e dolori del bruxismo, ma si rompe molto spesso, in media una volta ogni 2 mesi, e tra costi, distanza tra me e lo studio in questione, tempi di riparazione e quindi di non utilizzo, non è una situazione sostenibile.

Mi rivolgo, dopo un anno di questo "docSnorenix" e tarantelle relative, a uno gnatologo presso centro "odontosalute" più vicino a dove vivo.

Premetto che soffro di disturbi alla cervicale dall'età di 22 anni, tutto è iniziato da gravidanza gemellare, negli anni ho seguito il problema con fisioterapie, tens, e terapie varie, ma è comunque degenerato.

Gnatologo mi prescrive quindi rad+rx rachide cervicale, e si riconferma, come da precedenti esami, una "tendenza alla retrolistesi del soma di C4 su C5, cui si associa cervico-discoartrosi di grado severo allo stesso livello. Analogo reperto artrosico in C5-C6". A suo parere, il bruxismo può dipendere proprio da tutti questi disturbi cervicali, e mi ha consigliato bite e esercizi da fare a casa.

Il mio problema è: che tipo di bite? Immagino ce ne siano molti, io ne ho provati 3 (di cui sopra) ma nessuno di questi mi ha aiutato:
- ne morbido (lesionato subito),
- ne rigido (per via dei ganci e del modello zona palato, mi dava conati e se riuscivo a tenerlo, senza accorgermene, di notte lo toglievo con le mani e me lo ritrovavo nel palmo o nel letto al mattino),
- ne docSnorenix (di aiuto ma continuamente in assistenza).

Sono molto confusa e non so che strada prendere. Sono circa 3 mesi che sono senza bite DocSnorenix perché irrimediabilmente rotto dopo innumerevoli risaldatine qua e là in un solo anno, e temo che le mie apnee stiano tornando al loro grado severo iniziale (che si erano calmate grazie ad esso, come emerso da successive polisonnografie), ho inoltre di nuovo dolore alla mandibola e vicino le orecchie...Quindi il bruxismo sta continuando e la qualità del mio sonno è scesa ancora.

Quale potrebbe essere il prossimo step, forse un centro apposito? E il prossimo bite? Grazie per il vostro tempo.

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente, i bite per russatori costituiti da due placche vincolate con dispositivi di varia foggia hanno effettivamente la tendenza a rompersi più di frequente. Personalmente uso un bite monoblocco di mio disegno che ha anche la caratteristica della massima robustezza.
La conformazione del bite per problemi Cranio Mandibolo Vertebrali non può che essere decisa dopo una visita accurata.
Sui sintomi riferiti la invito a leggere gli articoli che si aprono con questi link.
Cordiali saluti ed auguri.

https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/2326-dolore-cronico-disturbi-sonno-disfunzioni-cranio-mandibolo.html?refresh_ce
https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/961-otite-ricorrente-colpa-denti.html
Sul problema Bruxismo veda anche questo articolo e apra il link che trova alla fine del testo (la discussione che ne segue è invece abbastanza inutile).
https://www.medicitalia.it/blog/gnatologia-clinica/7140-ruolo-occlusione-patogenesi-bruxismo.html
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#2] dopo  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Cominciamo a riflettere.

Network Odontosalute. Guardi sul sito: la voce "gnatologia" con compare nei trattamenti elencati.

Rx rachide cervicale: non serve a nulla; eventuali problemi refertati non hanno alcuna relazione con il bruxismo.

" a suo parere il bruxismo può dipendere proprio da tutti questi disturbi cervicali"
No.
Semmai è esattamente l'opposto: il bruxismo PUO' causare disturbi cervicali.

Bite morbido: controindicato.
TUTTI, e SEMPRE.

Bite rigido: ok, ce ne sono di diversi tipi.
Quelli che faccio io sono sotto, e non hanno ganci.

DocSnorenix: non è un bite, ma un dispositivo antirussamento e antiapnea.
Ma ve ne sono altri.

Una trattazione più approfondita del bruxismo la trova sul mio sito alla voce "gnatologia".

In concomitanza di apnee e bruxismo, la patologia più grave è l'apnea.
Penso che le serva una PERSONA (non una impersonale clinica) molto competente nel campo.
E sono poche.
www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)