Utente 544XXX
Buongiorno, da ieri mattina ho la mandibola bloccata e non riesco più ad aprire del tutto la bocca. La cosa mi era già successa spesso, ma con qualche movimento riuscivo subito a sbloccarla. Mi sono rivolta ad un ortodonzista esperto anche in gnatologia il quale ha provato a farmi una manovra di sblocco che non ha funzionato. Ha provveduto a mettermi un bite per ora provvisorio (dopo aver preso lo stampo) per favorire, insieme a degli esercizi, lo sblocco o comunque per favorire la formazione di un nuovo pseudo disco. In ogni caso secondo lui il problema é dovuto ad una malocclusione che si é protratta per anni, per cui si renderà necessario l'utilizzo, oltre che del bite, anche di un apparecchio fisso per riposizionare i denti, in modo tale da poter chiudere correttamente la bocca ed evitare che il problema si ripresenti.
Leggo, però, che molti risolvono il problema dal fisioterapista o dall'osteopata. Vorrei capire se davvero la strada indicatami da questo medico é davvero l'unica possibile.
Lui sostiene che se anche lo sblocco avvenisse, non risolverei definitivamente il problema. Altri invece l'hanno risolto. Non so davvero da che parte girarmi.
Grazie.

[#1] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
Bisogna capire se lei é in locking o meno.
Tale fenomeno si verifica quando il disco articolare shifta davanti al condilo bloccandone il movimento.È presente apertura ridotta della bocca,dolore,deviazione della mandibola dal lato bloccato,scomparsa del click precedentemente avvertito.Raramente il blocco è bilaterale.Se invece non ha i sintomi descritti,è verosimile una contrattura spastica muscolare.In caso il locking non si riesca a sbloccare manualmente(va fatto subito da un esperto Gnatologo),sono utili esercizi di strechting (digiti su internet "mandibular strechting" e "spring device" e qui è presente anche un video informativo).Se lo sblocco riesce va confezionato un particolare tipo di bite per "riposizionare"la mandibola sbloccata.
Se il blocco é inveterato é improbabile la ricattura del disco.È consigliata una
terapia medica multidisciplinare come quella utilizzata per il dolore in altri distretti muscolo-scheletrici (lombalgia, cervicalgia, gonalgia, ecc.) che coinvolga il paziente nella terapia. Manovre di stretching del cavo orale usate da molto tempo, che mostrano buoni risultati, andrebbero eseguite più frequentemente. Anche l’uso di farmaci diversi da caso a caso, usati per periodi limitati di tempo, può talvolta essere importante, lasciando perdere al momento qualunque approccio irreversibile come ortodonzia e/o protesi.
Le allego due link informativi sul TMD



https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1968-disordine-temporomandibolare-e-dolore-facciale.html



https://www.medicitalia.it/blog/gnatologia-clinica/2613-disordine-temporomandibolare-quale-terapia.html

Se ha domande chieda


Cordiali Saluti
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia