Utente
Buongiorno
Ho avvertito dolore quando un dottore maxilo facciale mi ha toccato il muscolo pterigoideo interno.
Vorrei chiederle di spiegarmi meglio di cosa si tratta e come va curato.
Tenga presente che ho anche una malaocclusione che il mio dentista sta curando con un byte rigido che però non riesco a tenere a lungo anzi mi peggiora la situazione quando lo tolgo.
Ho una scoliosi seria e in passato ho avuto fibromialgia.
L'ansia potrebbe causare o peggiorare questo problema che a volte quasi mi impedisce di aprire la bocca?
Grazie

[#1]  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
PARMA (PR)
VICENZA (VI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Il muscolo pterigoideo interno fa parte dei muscoli della masticazione, e la sua dolorabilità alla palpazione suggerisce la presenza di un problema di disturbo cranio mandibolare e di disfunzione dell'Articolazione Temporo Mandibolare.
La prescrizione di un bite, in un caso come il suo probabilmente è corretta: se lei dice "mi peggiora la situazione quando lo tolgo" direi che gliela migliora quando lo porta: a mio parere, è del tutto evidente che, rimosso il bite , di giorno se prescritto per la sola notte, come anche rimosso definitivamente anche dopo mesi , il paziente può essere esattamente com'era prima di cominciare. Per questo privilegio in temini assoluti il trattamento h24 (pasti esclusi).
Cordiali saluti ed auguri.
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com