Utente 298XXX
Mi scusi dottore, le rivolgo il mio dubbio. E' possibile che una presunta infezione da HIV possa essere evidenziata oltre i 3 mesi nell'organismo perchè magari la carica virale del partner s+ era bassa, o comunque la quantità di virus penetrata a seguito di un rapporto sessuale fosse stata bassa per la durata del rapporto stesso o per l'esiguità della porta d'accesso del virus?
Io visto questo dubbio ho controllato a 90 giorni sia il retrovirus (NAT) che l'anticorpo, con esito negativo.
La prego di rispondermi, mi chiarisca se c'è relazione tra quantità di virus e sviluppo dell'infezione.
Con i migliori saluti
Antonio.

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Caro Antonio,

Le chiarisco subito la situazione:

non c'è proporzionalità fra positività dei test e viremia:

La predittività per l'HIV degli esami strumentali per questo problema non sono quantità dipendente ma qualitativi.

E' sempre oportuno ripetere gli stessi esami a 6 mesi, a causa del periodo finestra di 6 mesi.

Saluti.

Dott. Luigi LAINO
Malattie Sessualmente Trasmissibili
Dermatologia, ROMA
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#2] dopo  
Utente 298XXX

Mi scusi dottore ,forse non mi son fatto capire bene....
intendevo dire che se il contatto è stato minimo e cioè che nel mio corpo s'è riversata una minima quantità di virus, forse, quest'ultimo potrebbe propagarsi più lentamente nel mio corpo e magari sfuggire ad un controllo ai 3 mesi.
Sto dicendo una sciocchezza?

Ritiene che 3 mesi non siano sufficienti nemmeno con il test di biologia molecolare?
Pensa che potrei aver contratto l'infezione senza che questo test possa riconoscerla ai 3 mesi??

Io ho paura di trovarmi ai 6 mesi con un test positivo.

La cosa che non mi spiego e come mai nelle donazioni sospendano una persona che ha avuto un rapporto occasionale per soli 4 mesi. Invece una comune persona che vuole una diagnosi di sieronegatività deve attendere 6 mesi.

Come mai? Spero che vorrà rispondere a ciascun mio dubbio

E' molto bello da parte sua aiutarci. La ringrazio molto.