Utente 154XXX
Salve,

Siamo disperatissimi per mio Zio di 68 anni.

Brevemente la storia.

Circa 3 anni fa ha cominciato a stare male con: mal di testa fortissimi, debolezza con forti tremori fino a farlo cadere e perdita di conoscienza. Adesso da 5 giorni è ricoverato nel reparto di malattie infettive con febbre a 40 costante e in stato di torpore, non mangia e non beve. Dall'esame del midollo gli è stato riscontrato la presenza di leucociti ma il liquor è chiaro. Alla TAC presenta infiammazione della membrana meningea, gonfiore anche dell'encefalo. Si stanno orientando su un'encefalite ma non sanno a quale ceppo appartiene e se è virale. I familiari che gli prestano assistenza non sono stati protetti con alcun farmaco e la cosa mi stupisce e mi spaventa.

Grazie.

[#1] dopo  
Dr. Mario Corcelli

52% attività
8% attualità
20% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Gentile Signora,

se si trattasse di encefalite virale, la profilassi antibiotica per le persone venute a contatto non servirebbe.
Il sospetto maggiore verso una meningo-encefalite virale è data dal liquor chiaro.

Ci tenga al corrente, se lo desidera.

Cordiali saluti.
Mario Corcelli, MD
Milano - specialista Medicina Legale e Igiene-Tecnica Ospedaliera
http://www.medico-legale.it