Utente 147XXX
Buongiorno, circa due mesi fa ho avuto -con molta superficialità, lo so bene- un rapporto non protetto con una ragazza che conoscevo da non molto tempo. Abbiamo praticato sesso orale, e la penetrazione vaginale è durata per pochissimo tempo a causa di un'erezione diffocoltosa da parte mia dovuta al nervosismo per la situazione. Premetto che, per quanto poco sappia di lei, direi che si tratta di una ragazza "normale" (scusate il termine), ma da allora sono in ansia e temo di essere stato contagiato da hiv o altre malattie. A distanza di un mese e una settimana ho effettuato un primo test che è risultato negativo, mi è stato detto che ha una buona attendibilità, ma che per il risultato definitivo devo rieffettuarlo dopo tre mesi dall'evento a rischio. Ad oggi non ho mai accusato alcuno dei sintomi descritti in alcuni casi di contagio da hiv. Nell'attesa del secondo test, volevo sapere in che percentuale è affidabile il primo test e se nel frattempo posso rilassarmi almeno un po' e riprendere a dormire la notte.
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Si rilassi, l'attendibilità con i nuovi test diagnostici, a circa 30 giorni dal supposto contagio, è alta.

Quindi, se negativo, è sicuramente negativo e la ripetizione del test è fatta solo per un ulteriore "controllo di sicurezza".
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 147XXX

La ringrazio dottor Beretta, buona giornata