Utente 241XXX
Buonasera dott. Sono una ragazza di 21 anni e vivo nel terrore di avere l'hiv.. so che mi dirà che l'unica cosa da fare il test.. ma purtroppo non riesco a trovare il coraggio è più forte di me.. ogni tanto riesco a convincermi ma come esco di casa con l'idea di andare in clinica sto male e non riesco più a fare nulla... racconto in breve la mia esperienza.. tra il 2005 e il 2006 ero solo una ragazzina e ho avuto una relazione durata circa un anno con un ragazzo più grande di me di diversi anni che non era esattamente uno stinco di santo.. ripensandoci oggi suppongo anche che mi abbia tradito più di una volta con ragazze non troppo raccomandabili.. in ogni caso.. era il mio fidanzato e ovviamente abbiamo avuto rapporti non protetti perchè mi fidavo e ripeto avevo solo 16 anni.. il mio rapporto lo abbiamo avuto a settembre 2005... a gennaio 2006 io stetti molto male tanto che mi ricoverarono per una sospetta mononucleosi.. febbre a 41 salita improvvisamente senza nessun sintomo precedente.. le analisi avevano dimostrato che effettivamente c'ea stata una mononucleosi.. ma in effetti non ho mai capito se era una cosa vecchia o era riferita a quei giorni.. comunque..la febbre a 41 in ospedale con due tachipirine era scesa a 36 e mai più risalita avevo avuto solo febbre nient'altro.. neanche altri sintomi influenzali.. ora sono passati anni.. e in questi anni ho chiaramente avuto le mie influenze "normali" ..delle infezioni alle vie urinarie perchè soffro di calcoli.. e una volta la candida.. ora sono fidanzata con un ragazzo da circa un anno e abbiamo sempre avuto rapporti protetti.. nelle mie analisi del sangue ho sempre avuto i linfociti un po' più alti rispetto alla norma..e questo mi ha preoccupato tanto.. ma so che può essere qualunque cosa... ora so che mi dirà di fare il test. ma potrebbe in qualche modo traqnuillizzarmi? a distanza di sei anni avrei avuto qualche campanello dall'allarme.. ci penso solo da due anni a questo rischio.. ho tantam paura sono troppo giovane la mia vita sarbbe rovinata!! aiuto per favore..quante possibilità ho? La ringrazio tanto in anticipo

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Santonocito

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)
SIGNA (FI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
>>> ma potrebbe in qualche modo traqnuillizzarmi?
>>>

Purtroppo le tranquillizzazioni in questi casi rischiano di alimentare l'ansia. Infatti, il solo fatto che uno la tranquillizzi le darebbe la conferma che lei è in ansia, e quindi rischierebbe, come in un circolo vizioso perverso, di portare altra ansia.

Se vuole togliersi la preoccupazione, faccia un bel respirone, faccia l'esame e in futuro stia più attenta.

Cordiali saluti
Dr. Giuseppe Santonocito - Psicologo Psicoterapeuta
Specialista in psicoterapia breve strategica
www.facebook.com/saicomefarlo