Utente 242XXX
Buongiorno cari medici, vi scrivo x un dubbio che ormai mi sta portando all esasperazione portandomi a non dormire e ad avere crisi di panico!
sono un ragazzi che da poco ha scoperto di aver avuto un rapporto omosessuale a rischio con una persona sieropositiva che al momento non sapeva di esserlo!
Questo e'avvenuto circa un anno e mezzo fa e in questo frangente io ho comunque fatto il test periodicamente ed e'sempre risultato negativo!
L'ultimo l'ho effettuato il 20 dicembre 2011.
Ho letto che dopo 6 mesi il risultato e'da ritenersi definitivo anche se in alcuni siti si legge che e'da ripetersi x sicurezza dopo altri 6 mesi e dopo altri 6 ancora!!!!
Quindi io mi chiedo:essendo entrato in contatto col virus attraverso questi rapporti sessuali sono ancora un possibile contagiato pur avendo test negativo dopo un anno e mezzo?
Devo ancora rimanere in allerta o posso cercare di rilassarmi? Scusatemi ma sono veramente nel panico piu' totale dopo aver scoperto che quella persona in quel momento in cui e'stata con me era sieropositiva!!!!sono disperato!!!
Spero mi rispondiate al piu'presto xche non posso parlarne con nessuno e sono seriamente angosciato!
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Luigi Mocci

40% attività
4% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VALENZA (AL)
TORTONA (AL)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Salve,
se vuole disperarsi si accomodi pure, ma lo faccia per altri motivi. Riguardo al quesito che ci ha posto e per iòl rapporto a rischio di cui si parla, dorma pure fra 10 guanciali! ^___^

Saluti
Luigi Mocci MD

[#2] dopo  
Utente 242XXX

Dott.Mocci la ringrazio per la sua tempestiva risposta e x avermi tranquillizzato...probabilmente dovrò prendere altri provvedimenti poiché il mio stato psicologico e' in questo momento terribilmente turbato dato che la notizia di questo ragazzo mi e' giunta pochi giorni fa e sto vivendo ora le paure che avrei dovuto vivere allora per il mio comportamento a dir poco sprovveduto!
La mia paura e'nata dal fatto che ricordo come fosse ieri che c'è stato un vero e proprio contatto di fluidi (sangue da parte mia,soggetto "passivo",a causa di emorroidi e sperma da parte sua) quindi un evento totalmente pericoloso!accaduto,ricordo, 2 o 3 volte!!!!!Io sapevo che basta anche UN solo rapporto del genere per contrarre il virus...dunque dottore io mi devo ritenere un "miracolato" o sono necessari piu'rapporti del genere x poter contrarre questo maledetto virus?
Grazie in anticipo per la sua ulteriore delucidazione..

[#3] dopo  
Dr. Luigi Mocci

40% attività
4% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VALENZA (AL)
TORTONA (AL)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Salve,
è ovvio che i rapporti omosessuali, per la stessa meccanica del loro svolgimento, sono più cruenti dei rapporti eterosessuali vaginali, ma questo è adirittura la palizziano. Le micro ( e spesso non solo micro) lesioni mucose sono frequentissime, quindi il contatto con i liquidi organici è miolto più facile (per tutti e due gli attori del rapporto)
La definirei una persona fortunata e la fortuna , nella vita, non è poco, badi.
Però cerchi di non sfidare più questa fortuna, anche perchè, dalla descrizione del suo stato psicologico direi che la pressione che tutto ciò le dà è per lei quasi insopportabile.
Quindi, viva la sua sessualità con tranquillità e soddisfazione, sennò un momento di piacevole rilassatezza si trasforma nell'inizio di un incubo psicologico.

Saluti
Luigi Mocci MD

[#4] dopo  
Utente 242XXX

E infatti e'proprio in un incubo che mi sono ritrovato da qualche giorno quasi credendo impossibile che la vita mi abbia preservato da un danno cosi grave che mi sono andato a cercare in modo scellerato!
Non sfiderò mai piu' questa fortuna come lei mi consiglia.
La ringrazio ancora e complimenti per il servizio che offrite agli utenti!