Utente 253XXX
Buonasera,volevo sottoporre il mio caso.sono uno dei tanti che prima fa una cosa e poi se ne pente...ho avuto qualche giorno più di un mese fa un rapporto orale passivo completo con un trans,non prostituta,che dichiarò peraltro di avere fatto tutte le analisi del caso perchè lavora come domestica presso un avvocato(me li voleva far addirittura visionare).
La cosa era poco chiara in quanto svoltasi in inglese e comunque non approfonditissima ma ricordo di aver fatto specifica domanda sull'Hiv.
La mia domanda è:quali rischi ho corso o corro per il contagio da Hiv (sempre che la persona ne sia affetta)? Ci sono casi conclamati di Hiv da rapporto orale passivo? Ho chiamato anche l'Anlaids dove mi hanno bruscamente detto che non sono a rischio,che il rapporto orale passivo non è pericoloso,al massimo per la persona che ha ricevuto il mio sperma.
Al di là della forma poco carina,trovo un po' superficiale questa dichiarazione ma vorrei tanto fosse vera...Ad ogni modo io sono nel panico totale...
Altra domanda,ma il rapporto orale passivo non è poco più che un bacio profondo,dove al posto della lingua che immagino sia una mucosa,vi è un pene?
Se non vi è stato versamento ingente di sangue,cosa che ho constatato in quanto la persona ha espulso dalla sua bocca il mio sperma e nella sua saliva non ho visto tracce almeno evidenti,perchè dovrei aver rischiato?
Molti dicono che non è rischioso,altri che il rischio è basso (vale a dire?),altri ritornano sul fatto che la saliva può contaggiare...insomma che fare oltre che aspettare i tre mesi per il test?Ho intenzione a giorni di fare il primo ma il mio urologo mi ha buttato giù dicendomi che sarà sicuramente negativo in quanto precoce...La mia paranoia deriva dal fatto che da un po' di giorni ho prurito diffuso e puntine rosse,non molte,su tutto il corpo iniziate dalla testa.altri sintomi tipo febbre o ghiandole etc non ne ho riscontrati ma ho letto che in questa fase l'Hiv è asintomatica.
Unica cosa che ho è un'uretrite (presumo) con continuo stimolo e pesantezza tra lo scroto e l'ano,con bruciore su quest'ultimo che mi venuta poche ore dopo l'atto.
Premetto che già in passato ne ho sofferto e pertanto è solo una notizia incidentale che vi do ma non la ritengo legata all'Hiv.
Spero in una vostra sollecita risposta,grazie

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente, un poco d chiarezza:

Il rapporto orale passivo non e' assimilabile ad un bacio, anzitutto!

1. La mucosa genitale del glande nel rapporto sessuale orale passivo e' esposta a potenziali traumatismi indotti dalla dentatura del partner sessuale.

2. Il tipo di immunità specifica della mucosa del glande e' diversa da quello della mucosa orale

Ad ogni modo ci sentiamo di affermare in base alla nostra esperienza, specialità e conoscenza cheil rapporto sessuale orale passivo NON e' anche per il partner ricettore dello stesso scevro da rischio per HIV, ma più generalmente e' possibile affermare che tale rapporto e da considerarsi a basso rischio HIV

Il tipo di partner e' sicuramente uno degli ulteriori determinanti per stabilire una ulteriore percentuale di rischio. In tal caso si può parlare di promiscuità sessuale con partner non conosciuta, quindi si eleva generalmente questa soglia.

Per ulteriori informazioni, una visita e un colloquio potrà determinarsi con lo specialista delle MST quale il dermovenereologo.

Carissimi saluti
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it