Utente 644XXX
Gentili dottori prima di tutto mi congratulo con voi per il lavoro che svolgete e per l ottimo servizio offerto successivamente vi espongo il mio quesito.
Sono un ragazzo di 26 anni circa 3 anni e mezzo fa ho avuto un solo rapporto a rischio parziale sfilamento di preservativo con una prostituta (il prepuzio è rimasto coperto)successivamente ho fatto un test presso un centro analisi privato convenzionato con il sistema sanitario nazionale a 30 giorni e a 98 giorni tutti con esito negativo...riesco a tranquillizzarmi successivamente il 22 agosto 2007 eseguo delle normali analisi del sangue e rilevo i globuli rossi e l emoglobina un po bassi non di tanto
Circa 10 giorni fa ripeto le analisi per vedere come va e mi ritrovo ad avere sempre i globuli rossi bassini ma questa volta un inversione leucocitaria neutrofili 33% e linfociti 57% questo mi ha particolarmente preoccupato ritornando al pensiero dell hiv...è possibile dopo circa 4 anni riscontrare questa anomalia?? e il test negativo?? un inversione leucocitaria è tipica dopo anni dal rapporto o dovrebbe presentarsi nei primi mesi di contag? se non è questo di cosa potrebbe trattarsi? grazie tantissimo sono molto preoccupato...è possibile che sia dovuto ad una diete dove ho perso 30 kg in poco più di 2 mesi? grazie grazie tanto aspetto una vostra risposta.

[#1] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
Un test HIV ultima generazione o combo,negativo dopo 98 giorni è affidabile. L'inversione della formula che lei presenta è patologica e merita accertamenti. Vi sono varie malattie in cui la formula s'inverte,sia infettive che non infettive. Si rivolga al medico curante per un programma diagnostico.
Marcello Masala MD

[#2] dopo  
Utente 644XXX

gentile dottore scusi se continuo ad impottunarla e a disturbarla il test da me eseguito non so se era di ultima generazione nel foglio del risultato ci stava scritto hiv 1 hiv 2 negativo...nel settembre del 2004 quali test erano in circolazione io l ho eseguito presso un centro privato a palermo convenzionato con il SSN.
un test di terza generazione a 98 giorni da un potenziale rischio (che le ho descritto in precedenza) non mi può dare certezza??
Aspetto con ansia una sua risposta mi creda non vivo più...ho ache paura di aver infettato la mia ragazza... sul sito help aids mi parlano di un test sicuro al 100% anche se eseguito nel 2004 che devo fare??
grazie Cordiali Saluti.

[#3] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
Gentile signore, il test che ha fatto a 98 giorni è sicurissimo. L'anomalia della formula si può avere anche per motivi molto banali , ma merita accertamenti.
Marcello Masala MD

[#4] dopo  
Utente 644XXX

Gentilissimo dott. Marsala intanto non mi dia del signore io sono un ragazzo piacere sono Antonio.
Mi scuso con Lei se sono un po troppo insistente ma sono un po impaurito...anche perchè in questo caso non metterei a rempetaglio solamente la mia salute ma anche quella della mia ragazza...che ad oggi è la cosa più importante della mia vita.
Vorrei sapere se i laboratori che lei sappia nel ottobre del 2004 erano tutti forniti di test a tre mesi?? Il laboratorio visto che convenzionato con il SSN gli viene imposto l uso di kit all avanguardia?? sono troppo preoccupato.... oggi per finire mi si è ingrossato un linfoodo nell inguine lato destro...e mi fa un po male... ma dalla sua esperienza esiste un test negativo a 30 e 98 giorni che poi invece si è positivizzato? o è possibile che il test era poco sensibile?? secondo lei che test dovrei fare per escludere altri virus? domani vorrei ripetere l emocromo per vedere come va...son disposto pure a venirla a trovare per parlarne di presenza data la sicurezza che riesce a trasmettermi...!!
Ma dalla sua esperienza un inversione leucocitaria nella forma relativa è da fase acuta di hiv o fase avanzata? i globuli bianchi sono 6999 e 4 mesi fa (avevo fatto delle analisi in precedenza) erano 7200.
Dovevo dirle anche che vi è una distruzione anche dei globuli rossi infatti ho i globuli rossi un po bassini (non di tanto) e la bilirubina indiretta anche questa altina.
La ringrazio infinitamente e mi scuso con lei per il tempo che le ho rubato.
Con Stima. Antonio

[#5] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
Carissimo paziente, un test negativo a 98 giorni è negativo. Riguardo quale test abbiano usato per lei non posso saperlo. Le cosiglio di farsi valutare dal medico di base per altre problematiche, cerchi di stare sereno.
Marcello Masala MD

[#6] dopo  
Utente 644XXX

Carissimo Dottore oggi ho chiamato il centro che ha effettuato il test e mi ha detto che il test usato era di terza generazione e che secondo lui era un periodo attendibile 98 giorni...ma qui il linfonodo inguinale mi continua a far male... e la testa mi sta per scoppiare con il pensiero sempre fisso....non riesco più a vivere!!
Grazie comunque per la sua piena disponibilità!!
Il test di 3 generazione è attendibile a 98 giorni?
e se fosse di seconda che tempistiche dovrebbero esserci??
Esistono casi di test negativo a 98 giorni positivizzato successivamente?? grazie cordiali saluti con Stima Antonio.

[#7] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
Le ho già risposto più volte.
Marcello Masala MD

[#8] dopo  
Utente 644XXX

Gentile dottore....mi rendo conto di aver fatto seccare anche lei...ma essendo un medico può capire quanta paura c è dietro ad una malattia che potrebbe sconvolger la vita!!
Se per lei non è un problema che altre indagini dovrei fare per scongiurare altri tipi di virus che hanno portato questa inversione leucocitaria??
Il test hiv visto che di terza generazione non va più eseguito giusto??
Mi potrebbe indirizzare su altri tipi di accertamenti per riscontrare altri tipoi di ifezione e virus?? grazie Cordiali saluti...Con stima.

[#9] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
IL forum non è la sede per indicare un percorso diagnostico su un segno così aspecifico come l'inversione della formula leucocitaria. Non mi sono assolutamente seccato, è che è inutile protrarre un consulto se lei continua a non seguire le indicazioni ed a riproporre le medesime domande. Per tre volte ho dato la stessa indicazione ma lei continua a non leggerla.
Marcello Masala MD

[#10] dopo  
Utente 644XXX

Gentilissimo dottore mi scusi se la ridisturbo l altro ieri sono andato a ritirare il risultato delle analisi fatte presso un altro centro....e come per magia tutto era nella norma....cosa può esser successo??è possibile un errore di laboratorio... o tutto è ritornato nella norma da solo senza nessuna terapia?? è possibile?? cordiali saluti e grazie.

[#11] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
Non credo molto all'errore, probabilmente aveva una virosi intercorrente che è andata via.
Marcello Masala MD

[#12] dopo  
Utente 644XXX

gentile dottore grazie per la sua risposta...sembra tutto rientrato nella norma con i valori del sangue adesso è da due giorni che soffro di una congiuntivite che mi crea diversi fastidi e rossore è possibile ricollegare questo problema a una carenza di difese immunitarie?? io dalle analisi ho 6.7 globuli bianchi e la formula leucocitaria nella norma...però le spiego il laboratorio dove ho fatto il test hiv è lo stesso che mi ha dato l inversione leucocitaria è possibile che si tratti di un laboratorio poco affidabile anche se convenzionato con il ssn??? grazie cordiali saluti

[#13] dopo  
Utente 644XXX

gentilissimo dottore mi scusi se la ridisturbo ho contattato il centro che mi ha eseguito il test e mi ha detto che non ricordano di preciso la generazione del test visto che si trattava del 2004 ma che pensano sia un test di 3 generazione
Nel foglio del risultato ci stava su scritto hiv 1 negativo hiv 2 negativo da questo si può intuire se è di seconda generazione?? ma crede che nel 2004 esistevano ancora test di seconda?? è possibile che il laboratorio non abbia saputo far il test ?? grazie mi scusi tanto...buona domenica!!

[#14] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
Gentile paziente riguardo l'HIV ritenga affidabile un test di terza generazione. Per la congiuntivite si rivolga all'oculista.
Marcello Masala MD

[#15] dopo  
Utente 644XXX

Gentile dottore mi scusi se la disturbo ancora capisco che lei non può venir qui e metterl dentro la testa l attendibilità del mio test e che forse più che un infettivologo ciò di cui avrei bisogno è uno psicologo... ma ritornando al mio caso test hiv eseguito nel 2004 a 98 giorni da un potenziale rischio...mi viene in mente i test sono di terza generazione sicuro?? nel 2004 tutti i centri erano dotati di questo tipo di test? oppure il dottore di questo centro mi ha fatto un test ad esempio del 99 o del 2000 magari perchè non ne fa spesso e quindi lo aveva in laboratorio da molto tempo?? essendo convenzionato con il ssn devono aggiornarsi sotto questo punto di vista?? adesso su internet leggo che uno dei primi sintomi di indeboliment del sistema immunitario e quindi una delle prime malattie opportunistiche è la retinite da cmv è possibile che il mio disturbo agli okki sia questo?? se mi trovassi in questa fase avanzata di malattia tanto da iniziare la terapia le analisi del sangue sarebbero nella norma? i globuli bianchi sono 6.9 e la form leucoc è nella norma...
ho da 15 giorni dei linfonod inguinal ingrossati e uno sottoman ingrossato da 3 anni...dottore mi scusi ma non riesco più a vivere è da un giorno che son piantato qui davanti al pc alla ricerca di qualche informazione.... grazie cordiali saluti.

[#16] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
Un test a 98 giorni è affidabile al di la di ogni dubbio. Un laboratorio convenzionato è affidabile quanto uno pubblico. Non credo sia utile continuare a ripetere le medesime informazioni all'infinito, quindi la informo che con questa risposta si conclude il post. La invito a proporre ad uno psicologo i suoi timori.
Marcello Masala MD