Utente 844XXX
Buon giorno.
Ho avuto quasi tre settimane fa un rapporto omosessuale (nel quale io ero l'attivo) protetto.
Durante il rapporto si è rotto il preservativo che ho quasi immediatamente cambiato, ma non c'è stato scambio di sperma né tantomeno di sangue.
Dopo una settimana la persona mi richiama dicendomi che ha scoperto di essere sieropositivo. Da quel giorno proticamente non vivo più.
E' possibile che questo personaggio abbia saputo di essere positivo così in fretta? (mi ha affermato che il test lo ha fatto un settimana fà)
Quante probabilità ho di essere stato contagiato?
Grazie per la risposta

[#1] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
Gentilissimo paziente mantenga la calma ed esegua un test a 4/5 settimane poi lo ripeta a 100 giorni. Il contatto descritto è purtroppo ad alto rischio, non possiedo però nello specifico del caso numeri affidabili.
Marcello Masala MD

[#2] dopo  
Utente 844XXX

Grazie per la risposta anche se mi ha gettato nello sconforto più completo. Ma volevo chiederle una cosa: se per sapere qualcosa sono necessari 4/5 settimane, com'è possibile che questo signore abbia potuto dirmi dompo una settimana che era da poco sieropositivo?
Non crede che lo abbia fatto a posta?

[#3] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
Gentile paziente mi creda non volevo assolutamente provocarle sconforto ma è mia esperienza quotidiana che è molto meglio sapere le cose. Certo se stava nel mio studio e non nel web magari riuscivo ad apparire meno freddo. Per la seconda domanda, dipende tutto da quando il suo partner ha ritirato il test. Sieroconversioni in quattro giorni esistono ma sono molto rare.
Marcello Masala MD