Utente 251XXX
Salve da quasi un anno ho scoperto di avere L hpv ceppi 16 66 74. Ogni 3/4 mesi effettuò la bruciatura dei condilomi ma ultimamente dopo aver consultato 3 dottori diversi nessuno mi ha dato risposte soddisfacenti quindi chiedo a voi .
Io e la mi ragazza abbiamo sempre rapporti protetti , tranne ieri che abbiamo avuto un rapporto orale e anale senza profilattico , ma un rapporto brevissimo neanche 1 minuto era solo per provare il sesso anale. Però molte volte durante i preliminari c'è stato molto contatto tra le parti intime . Ora la mia paura è che le abbia trasmesso il virus . Ovviamente andrà a visita ma vorrei chiedervi qualche info in quanto i medici (3 consultati ) hanno dato risposte diverse . Non mi allegate link gentilmente perch non ci capisco nulla ogni volta .
1) un dottore mi ha detto che non è detto che si trasmetta tramite contatto e basta ma Ci vuol la
Penetrqzione e inoltre il soggetto deve avere un sistema immunitario basso.
2) un altro che anche solo con una tovaglietta da bidet si può trasmettere
3) e un altro che il virus non si trasmette tramite contatto ma solo tramite penetrazione e non per forza alla prima penetrazione , che neanche il condiloma
O verruca si contagia perché dipende dalla Pelle o persona , come nelle normali verruche .
Mi potreste dare qualche info più semplice ? Perché sono veramente preoccupato per la
Mia ragazza .. Scusate se mi dilungo ma è più per lei che per me

[#1] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Salve,
l'HPV è estremamente contagioso e non occorre necessariamente la penetrazione per la sua trasmissione al soggetto non infetto. E' sufficiente un contatto pelle - pelle prolungato.
E' noto che l'HPV infetta gli organi genitali della donna, esponendola potenzialmente a displasie del collo dell'utero o a condilomatosi dei genitali esterni o della zona perineo anale.
Questo è ciò che dice la Scienza Medica.
Quello che le hanno detto i Colleghi non capisco dove lo abbiano raccattato.
Un dato rassicurante: trattandosi di un virus stimola una risposta immunitaria protettiva.Tanto che esiste un vaccino.
Quindi non vada nel panico: la sua ragazza si rivolga ad un ginecologo serio e dalle teorie non bizzarre, in primis.
Se noti escrescenze in bocca o in sede ano - rettale, ad un dermatologo o ad un proctologo.

Saluti,
Dr. Caldarola.

Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#2] dopo  
Utente 251XXX

Gentilissimo dottore , hrazie per la risposta . Provvederà subito a prenotare una visita ginecologica è un pap test. Volevo farle altre 2 domande . 1) il vaccino è efficace anche in caso di contagio già avvenuto? 2) è sicuro che basti il contatto per esser conteggiati , o comunque dipende pure dal sistema immunitario ? Perché lei ha un sistema molto forte a differenza mia che son nato con immuno deficienza se non erro si dice così, ovvero sto male ogni mese circa tra febbre , gola raffreddori ecc

[#3] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Se le ho risposto che è sufficiente uno stretto contatto pelle - pelle per il contagio mi pare scontato che io sia sicuro di quello che scrivo e sottoscrivo.
Il vaccino è noto che si faccia prima del contagio non dopo.
Il sistema immunitario sarà utile, se contagio c'è stato, a elaborare una risposta immunitaria efficace.
In quanto alla sua riferita immunodeficienza: è stata documentata clinicamente o è una sua supposizione?
Saluti,
Dr. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#4] dopo  
Utente 251XXX

Mi scusi non volevo insegnarle il suo mestiere, era solo una mia curiosità visto che ho un amico che lui ha presenza di condilomi e niente hpv mentre la
Sua ragazza viceversa. Scusi ancora. Comunque non proprio un immuno deficienza ma il mio corpo produceva pochissimi anticorpi quindi non so se mi sto confondendo.