Utente 418XXX
Gentili dottori,
sono un ragazzo di 24 anni.
Esattamente 92 giorni fa (ho aspettato apposta 90 giorni) un ragazzo mi ha praticato del sesso orale non protetto. C'è stato anche lo strofinamento del mio pene intorno al suo ano ma niente penetrazione.
Visto che dopo il rapporto, il ragazzo mi ha confessato di avere molta esperienza anche con più uomini contemporaneamente dei quali ne ha ingerito il liquido seminale, vorrei sapere quali esami devo eseguire per verificare di non aver contratto malattie sessualmente trasmissibili.
Gli esami del sangue devono anche essere accompagnati a tamponi uretrali?
In questo lasso di tempo non ho avuto assolutamente rapporti sessuali di alcun tipo.
Cordiali saluti. Grazie.

[#1] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Salve,
ribadiamo che i rapporti orali, insertivi o recettivi, sono rapporti a rischio per tutte le MST.
Anche per HIV, la cui trasmissione è teoricamente molto bassa ma non nulla. Pertanto VANNO PROTETTI!
Se non ha avuto sintomi urologici sui tamponi uretrali si può soprassedere.
Essendo trascorsi 90 giorni lei può, se vuole, effettuare un test HIV di IV generazione e lo screening per la Lue (VDRL - TPHA) e avrà risultati DEFINITIVI!
Cordialità,
Dott. Caldarola.

Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#2] dopo  
Utente 418XXX

Gentile dottore, gli unici sintomi che ho avuto sono stati: un leggero bruciore (non ricordo se anche alla minzione) alcuni giorni dopo il rapporto e forse riconducibile a quest'ultimo e una volta ho notato la fuoriuscita di un liquido lattiginoso.
In questi ultimi mesi non ho avuto mai altri sintomi. Forse, qualche volta un leggero bruciore all'atto di urinare.
Crede sia necessario anche eseguire esami x HBV e HCV?
Grazie ancora.