Utente 450XXX
Salve,
Alcuni giorni fa ho avuto un rapporto sessuale con una persona potenzialmente affetta da malattie sessuali. Sebbene abbia utilizzato il preservativo, la mia inesperienza mi fa temere di essere a rischio di malattie sessualmente trasmissibili. In particolare, durante il rapporto il preservativo si è leggermente sfilato senza però lasciare il glande scoperto. Inoltre mi chiedo se aver toccato il preservativo dopo il rapporto per toglierlo, comprese ovviamente le parti entrate in contatto con le mucose delle mia partner, possano essere veicolo di contagio.
Fatte queste premesse, ritenete che ci sia un rischio serio di aver contratto malattie sessuali? Se volessi fare esami, cosa mi consiglieresie di fare e/o a che specialista rivolgermi?
Ultima domanda, la mia paura ora è che, se infetto, potrei trasmettere qualcosa a chi mi è vicino. Quali sono le vie di contagio per queste malattie, oltre ovviamente i rapporti sessuali (sangue, saliva, etc.). Ci sono comportamenti da evitare per non trasmettere questo tipo di malattie?
Grazie mille.

[#1] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Buongiorno!
"Alcuni giorni fa ho avuto un rapporto sessuale con una persona potenzialmente affetta da malattie sessuali. "
Scusi: che significa "potenzialmente"?
Se teme di essere a rischio di MST vada nel Policlinico della sua Città, e si rivolga al centro per le MST che dovrebbe trovarsi presso la Clinica Universitaria Dermatologica.
Lì potrà beneficiare gratuitamente di tutti gli esami e tutte le visite necessarie a fare il punto della sua situazione.
Le malattie sessualmnete trasmissibili, come indica il termine, si trasmettono principalmente per via sessuale.
Nel caso di HIV - HBV ovviamente anche per via ematica, per contatto tra sangue infetto con lesioni di pelle e mucose.
Buona domenica,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#2] dopo  
Utente 450XXX

La ringrazio per la risposta. Farò come mi ha consigliato.
Buona serata e grazie ancora.

[#3] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Di nulla,
Buona serata anche a lei.
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.