Utente 451XXX
Buonasera,
Io e mio marito siamo tornati dal viaggio di nozze alle Bahamas il 28 luglio 2017.
A fine gennaio 2018 saranno trascorsi i fatidici sei mesi di attesa per cercare una gravidanza ed escludere il virus Zika.
Ci sono novità in merito? Dopo questi 6 mesi possiamo stare tranquilli o sarebbe meglio aspettare ancora per sicurezza?
Entrambi non abbiamo avuto disturbi, solo io un po’ di mal di gola/raffreddore 10 giorni dopo il nostro ritorno (possibile virus Zika?).

Grazie, cordiali saluti

[#1] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Salve,
non ci sono novità.
E' sempre consigliato il periodo di "quarantena" di sei mesi dopo il ritorno da aree ad alto rischio, con l'uso del preservativo, con o senza altro metodo contraccettivo aggiuntivo.
Dopo tale periodo si può ragionevolmente essere sicuri di poter concepire in tranquillità.
In quanto ai sintomi che riferisce: sono molto aspecifici e la pericolosità del Virus in questione sta proprio nella capacità di procurare una infezione che il più delle volte passa inosservata.
Cari saluti.
Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#2] dopo  
Utente 451XXX

Gentilissimo, quindi mi consiglia di aspettare i 6 mesi dal momento di quei sintomi piuttosto che dal ritorno in patria?

Grazie di nuovo

[#3] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Salve,
giusto per eccesso un mese in più non altri sei.
Potete provare a concepire da marzo in poi...
Cari saluti.
Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.