Utente 480XXX
Buonasera
Sabato scorso mi sono punta con diverse spine di cactus una delle quali lunga circa 3-4 mm è rimasta infilzata prima che riuscissi ad estrarla per 2 giorni. Dalla guardia medica con consulto telefonico mi hanno detto che non c'era rischio di tetano ma di applicare una crema con antibiotico per evitare infezione. In ogni caso era in terapia antibiotica con zimox per streptococco da 4 giorni quindi di non fare nulla se non provare ad estrarre la spina. Lunedì ho chiamato il distretto per chiedere informazioni riguardanti il richiamo del vaccino e mi hanno consigliato di farlo il giorno stesso non ostante fossi sotto cura antibiotica e quindi la copertura del vaccino avrebbe potuto non essere totale. Ho seguito il loro consiglio ed effettuato il vaccino. Abito in campagna e il campo di fronte viene concimato spesso. I miei vicini hanno diversi animali tra cui capre. Dovrei fare altro? O il vaccino anche se fatto 48 ore dopo e sotto cura antibiotica (terminata martedì) dovrebbe bastare?

Grazie

[#1] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Salve,
non si può escludere che la spina abbia inoculato spore tetaniche, anche se la germinazione delle stesse non è obbligatoria.
Io avrei optato sicuramente per un richiamo del vaccino, che ha fatto bene ad effettuare; se però sono passati più di dieci anni dall'ultima dose è possibile che il titolo di IgG antitetaniche sia sotto il livello minimo di protezione per qualche tempo.
Motivo per il quale le avrei proprosto la somministrazione di IgG antitetaniche alla dose di 250 UI.
Ne parli con il suo Curante.
Cari saluti.
Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.