Utente 506XXX
Buongiorno dottori, allora so che questo è un argomento delicato per i casi di decesso che si stanno presentando ovunque.. Ma dovrei chiedere un parere medico e una spiegazione approfondita su questa malattia di cui non si conosce quasi niente..
Premetto che io sono il bersaglio delle zanzare d'estate, mi pungono ovunque.. Ma essendo sotto antibiotico per un'infezione gastrointestinale volevo sapere se può coprire i sintomi di una febbre del nilo.. Stanotte mi sono svegliata e avevo mal di gola e tutt'ora lo ho.. Sento qualche linea di febbre, ma non capisco se si tratti del fatto che nonostante il freddo dormo con il condizionatore acceso, oppure perché mi ha punto una di queste zanzare.. Ho le gambe piene di punture e dato che dicono che è la zanzara di notte a portare questo virus, volevo chiedervi, è possibile si tratti di questo?

[#1] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Salve.
La Febbre del Nilo è una patologia determinata da un Flavivirus.
Come tale non risente assolutamente di terapia antibiotica.
Nell'80% dei casi dopo l'infezione non si manifesta alcuna sintomatologia e si sviluppano anticorpi neutralizzanti.
Il restante 20% dei casi è clinicamente caratterizzato da una sindrome simil influenzale con febbre, dolori sparsi, faringite e guarisce senza reliquati in 3 - 5 giorni.
La mortalità in questa malattia interessa solo i soggetti immunodepressi e in cattive condizioni generali: essa si attesta nelle varie statistiche tra 1 caso ogni 150 clinicamente evidenti e 1 caso ogni 200 clinicamente evidenti.
Pertanto la invito alla assoluta tranquillità.
Per le zanzare usi un repellente da applicare nelle zone scoperte, e se non ha zanzariere alle finestre si doti degli aerosolizzatori di piretroidi che le tengono efficacemente lontane dalle stanze.
Diversamente tra le punture alle gambe e le lesioni da grattamento qualcuno le chiederà se la sua dermatite è contagiosa....
:-)
Un caro saluto.
Dott. Caldarola.