Utente
Buongiorno,
Ieri ero in fila in un negozio, mantengo una distanza di circa 2 metri dalle altre persone.
Ad un tratto ho sentito uno starnuto dietro di me e mi sono voltata: la signora si era tolta la mascherina per starnutire.
Premesso che sembra che le persone non abbiano ancora capito a cosa serve la mascherina, quali sono le mie possibilità di contagio?
Non è molto chiaro ancora se il virus viaggi molto lontano, cada o resti nell' aria per ore.

Grazie

[#1]  
Dr. Michele Piccolo

40% attività
20% attualità
16% socialità
TORRE ANNUNZIATA (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2011
gentile utente, le condizioni ambientali (tipologia di locale, ventilazione, affollamento); la suscettibilità dell'ospite (il suo stato di salute al momento del contatto con un agente patogeno); la virulenza dell'agente (era presente il coronavirus nelle secrezioni, in che quantità e quanto ne è arrivato alle sue vie aeree). Sono troppi i fattori coinvolti per dare giudizi di certezza. Personalmente penso che può tranquillizzarsi. Ad ogni buon fine la misurazione della temperatura corporea correlato all'insorgenza di eventuali sintomi, resta, tuttora, il miglior indicatore d'infezione. cordialità
Dr. Michele  Piccolo

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio per la rapida risposta. Il negozio era molto grande e tra me e la signora c erano circa due metri e io indossavo la mascherina ( di stoffa). Purtroppo parto sempre dal presupposto che tutti siano malati.
Altra domanda. Il vaccino influenzale nei primi giorni può abbassare le difese immunitarie?

[#3]  
Dr. Michele Piccolo

40% attività
20% attualità
16% socialità
TORRE ANNUNZIATA (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2011
salve, bella domanda! l'immunologia è un campo minato: è una materia molto complessa che ancora stiamo scoprendo (si può dire che è nata negli ultimi 40 anni).Piuttosto che riflettere sommariamente su fenomeni collidenti, si tranquillizzi, anche perchè l'assenza di sintomi è sempre un ottimo punto di partenza,cordialità
Dr. Michele  Piccolo