Utente 280XXX
caro dott sono una ragazza di 28 anni e lavoro come gastronoma nella grande distribuzine, per 3 mesi e mezzo ho sofferto di vertigini forti la notte e quand mi alzavo e tal volta durante il girno con formicolio braccio sn e mano cn stanchezza del braccio persino a tenere u giornale in mano,e a scrivere. ultimamente dolore al collo e spalla e mal di testa.. ho effettuato vosita otorino cn prove vestiblari negative, poi visita neurologica con richiest adel neurlogo di rm encefalo con contrasto, che evidenzia:
Alcune isolate puntiformi aerole di alterazione di segnale iperintense nella sequenze a TR lungo sono riconoscibili nella sostanza bianca di cui l maggiorre con diametro di 4 mm nel centro semiovale di sinistra altra di dimensione analoghe in sottocorticale parietale posteriore omolateralmente senza effetto massa di verosibile natura gliotica.aspecifiche.altra sottile stria iperintensa al passagiio parieto occipitale dx e sempre in sottocorticale alla vlta.per il resto, nei limiti gli spazi subarcnoidei, coomplesso ventricolare in sede , normoespanso, lievemente asimetrico.
corpo callso reglare per morfologia, e segnale.nei limiti il chiasma ottico e la ragione sellare.dopo mdc pramagnetico, sottile impregnazione di aspetto vasale in sede occipito-parietale sn riferibile verosibilmente ad angima venoso.utile ev.controllo in base alla clinica.
poi circa un anno fa avevo anche effettuato rm rachide cervicale per sintomi simili a ora pero' meno disabilizzanti e diceva cosi:
rettilinizzazione rachide cervicale.segni di discoartrosi con alterazione di segnale di tipo disidratativo, a carico dei disci c3-c4 e c5-c6 con moderate protusioni ad ampio raggio posteriori mediane e paramediane bilaterali che interessano i dischi c3-c7 e che determinano un consueto moderale impronta sul sacco durale.
millimetrica 2mm formazione di aspetto cisticaradicolare radicolare a livell del canale di coniugazione dx di c4-c5.
ora ho l'appuntament per uuna nuova rm rachide cervicale e per vsita neurochirurgicA.
carissimo dottore ora il 7 gennaio rientro a lavoro e mi hanno detto che mi faranno una visita dal medico competnte. potrebbe licenziarmi? potrei chiedere di essere messa alle casse? penserei che senza fare tanto movimento carico e alternare lo stare seduto ad alzarmi, di evitare dolori forti arteosici e di cervicale che pensa?

MI AIUTI..

SALUTI

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
GERACE (RC)
MESSINA (ME)
CASALPUSTERLENGO (LO)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile signora,
mi permetto di rispondere io visto che finora,nell'area di medicina del lavoro, non ha ancora risposto nessuno.
Le rispondo prima come neurochirurgo sulla scorta dei referti degli esami RM encefalo e cervicale.
Per quanto riguarda la RM encefalo sembra esser presente un piccolo angioma che dovrebbe essere asintomatico, ma che andrà controllato.
Per quanto riguarda la situazione a livello cervicale, verosimilmente responsabile della sintomatologia riferita, bisognerà valutare se e che tipo di terapia adottare, non esclusa quella chirurgica anche se intuisco attualmente non urgente.
Venendo al problema del lavoro, credo che non ci siano elementi per licenziarLa.
Una relazione dettagliata dello specialista neurochirurgo può consigliare il cambio di mansioni che comportino meno sollecitazioni alla colonna vertebrale.

Con cordialità ed auguri
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano

[#2] dopo  
Utente 280XXX

GRAZIE CARISSIMO DOTTORE, LEI E' UNA PERSONA DìMOLTO GENTILE CHE AMA IL SUO LAVORO.
IN EFFETTI IL GIORNO 14 HO LA RM RACHIDE CERVICALE CON COTRASTO E PROPRIO MARTEDI HO VISITA NEUROCHIRURGICA.
QUINDI LEI MI CONSIGLIA APPUNTO DI FARMI FARE UNA RELAZIONE DETTAGLIATA PER IL MEDICO COMPETENTE IN MODO CHE POSSA CHIEDERE IL CAMBIO MANSIONE, IO MI SWENTIREI PIU TRANQUILLA AD ANDARE TIPO ALLE CASSE DOVE NON SI RICHIEDONO SFORZI GRANDI E SOPRATTUTTO POSSO ALTERNARE IL SEDUTO ALL'ALZARSI E POI NEL CASO AVESSI UNA VERTIGINE POTREI METTERMI SEDUTA..CHE PENSA?
E POI CAR DOTT LE VOLEVO CHIEDERE CHE ACCERTAMENTI DEVO FARE PER L'ANGIOMA, E SE DA DEI SINTOMI PARTICOLARI.GRAZIE

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
GERACE (RC)
MESSINA (ME)
CASALPUSTERLENGO (LO)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
Gentile signora,
se l'angioma è piccolo e non vi sono segni di sanguinamento si possono percorrere due strade:
1) controllare l'eventuale incremento con una RM ogni 6-12 mesi
2) consultare un neuroradiologo che utilizza la gamma-Knife che è una metodica non invasiva e che consente di bersagliare con precisone millimetrica la lesione.
Ne parli con il collega col quale ha appuntamento a breve.

Perchè la RM cervicale la fa con il mezzo di contrasto?
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano

[#4] dopo  
Utente 280XXX

ME L'HA SCRITTO IL MEDICO.INFATTI NON ME L'AVEVA DETTO CN MDC,,POI ANDANDO A PRENDERE L'APPNTAMENTO HO VISTO CHE C'ERA SCRITTO CON MDC.SECONDO ME A INSERITO MALE SUL PC..ANCHE A ME PARREBBE INUTILE..
COMUNQUE HA RAGIONE DOMANI TELEFONO AL MEDICO.LEI PENSA BASTI FARLA NORMALMENTE VERO?
GRAZIE

[#5] dopo  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
GERACE (RC)
MESSINA (ME)
CASALPUSTERLENGO (LO)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
Si non vedo il motivo, stando a quanto Lei ha riportato.
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano