Silicio granito

Salve,
Ho effettuato la pulizia (solo con acqua) di una pavimentazione esterna in granito (sampietrini/cubetti) con idropulitrice che raggiunge i 180Bar (considerato prodotto semi professionale, acquistato in un centro commerciale classico).


Essendo parecchio sporchi di terra ho usato un utensile, fornito con l idropulitrice, ch'è chiuso, come una cupola.

All'interno della quale ci sono due ugelli che girano.


Una volta finito (120m2) mi sono reso conto di avere le scarpe e parte della tuta brillanti.

Immagino siano il silicio quarzo del granito.

La mia preoccupazione è che la pressione dell'acqua, elevata, abbia generando cosi una lavorazione superficiale del granito.


Avevo le precauzioni, casco e occhiali ma non ho pensato ad eventuali maschere.


Sulla base delle recerti considerazioni sulla silice in forma cristallina e i suoi effetti mi sapreste dire se l'idropulitrice può generare polveri sottili o grani di una taglia sufficienti che possano essere pericoli per me?
Ovviamente ero all'esterno e ho trascorso due ore per pulire la terrazza.
Giusto per informazione, la pietra è grezza (rugosa in suprrfice) e non trattata con alcun prodotto chimico.


Avendo utilizzato un getto d'acqua, per quanto forte, ed essendo stato all'esterno, il rischio è più ridotto?


Vi ringrazio ancora per il vostro contributo.

Grazie.
[#1]
Dr. Domenico Spinoso Medico del lavoro 644 77 11
Gentile utente,
Non ritengo debba avere particolari preoccupazioni. L’uso dello specifico utensile, il tempo limitato di utilizzo ed in esterno, il fatto che sia stata utilizzata acqua a pressione e non aria ad alta pressione o peggio, sabbiatura, avranno certamente limitato l’emissione in altezza di particelle di silice. Ciò è dimostrato dal fatto che lei ha notato la brillantezza solo nelle scarpe e nella parte bassa della tuta.
Cordiali saluti

Dr. Domenico Spinoso
Medico del Lavoro

[#2]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio per la risposta.

In effetti, mi chiedevo se in tutti i casi è meglio evitare l'uso di una idropulitrice.
Un esposizione alla silice più o meno duratura come nel mio caso può causare problemi? Mi spiego, la silice della pietra granito è pericolosa tanto quanto l'amianto?
Su internet si parla di esposizioni annuali e costanti, tipo 20 anni di polveri.

Una cosa che ho notato, che sfregando la mano sul granito (ho dei resti del cantiere), sulle dita in alcuni casi rimane un riflesso brillante.
Come di sera con la luce lunare la pavimentazione è brillante.

Mi sto creando un dubbio inesistente?
Grazie.
[#3]
Dr. Domenico Spinoso Medico del lavoro 644 77 11
le confermo che soltanto l’esposizione prolungata negli anni, in genere di origine lavorativa, determina importanti effetti sulla salute.
Non è corretto fare un paragone tra la silice e l’asbesto che possono determinare danni completamente diversi ancorché entrambi molto seri.

Dr. Domenico Spinoso
Medico del Lavoro

[#4]
dopo
Utente
Utente
Si il paragone è estremo e non pertinente. Era per dare un peso ad un'esposizione involontaria alla silice.

La ringrazio ancora per le delucidazioni.

Le auguro un buon fine settimana.

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa