Utente 217XXX
Buongiorno,

E' da circa due anni che soffro di problemi del sonno in modo intermittente nei mesi. Ho cominciato ad avere problemi nel giugno 2017 sentendomi una mattina improvvisamente confuso, stanco, incapace di focalizzarmi e con vertigini, pur dormendo la notte. I problemi sono durati 3 mesi, poi sono stato perfettamente bene da settembre a gennaio 2018. Da questo giorno fino a fine giugno ho accusato sintomi pesantissimi: oltre a quelli gia' descritti si era associata forte stanchezza alle gambe nelle prime due ore della mattinata e per un paio di giorni ebbi anche dei momenti in cui la mia percezione degli stimoli era possibile solo nella zona "centrale" davanti ai miei occhi.
In generale sono sempre riuscito a dormire circa 6.5 - 7 ore, raramente di meno. Da Settembre a Dicembre del 2018 ho avuto un periodo di tutto sommato buon riposo, ma gia' da Natale ho cominciato a dormire meno.
Attualmente ho difficolta' ad addormentarmi se non dopo 3 ore e mezza dall'ora in cui mi metto a letto.

Ho svolto monitoraggio cardio respiratorio per valutare se ci fossero apnee ed e' risultato negativo, visita dentistica che ha rilevato un probabile problema di clinging dentale (anche di giorno) e polisonnografia in Inghilterra, della quale sto ancora aspettando i risultati.
Assumo anche Colecalciferolo da 50000. ui per lieve carenza di vitamina D (29 ng/l), tra l'altro la sua assunzione coincide con una accentuata difficolta' ad addormentarmi. L'anno scorso la carenza vitaminica in questione era molto accentuata, ma i sintomi legati al riposo sono scomparsi un mese dopo che i valori si fossero ristabiliti.
Negli ultimi 8-10 gg stavo assumendo Pasaden prima di dormire, partito da 18 gocce ho gradualmente scalato fino a 5, piu' che altro per razionare le scorte dato che gli ansiolitici qui in inghilterra li danno solo sotto prescrizione medica e la mia boccetta e' poi terminata.

Chiedo aiuto perche' il disturbo mi ha portato a saltare 10-12 gg di lavoro da settembre ad oggi e non vorrei essere costretto ad accumulare troppe assenze, sebbene i sintomi al momento siano piu' lievi dell'anno scorso.
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Otello Poli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Evidentemente la questione va studiata meglio.
Indicata visita neurologica con esperto in medicina del sonno ed EEG-Polisonnografia (ossia non semplice monitoraggio cardio-respiratorio).

Per saperne di più:
https://www.medicitalia.it/blog/neurologia/6822-medicina-del-sonno-polisonnografia-vera-vs-monitoraggio-cardio-respiratorio-chiarezza.html
Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com - sito web: www.otellopoli.it

[#2] dopo  
Utente 217XXX

Salve, ho già svolto entrambe, la visita neurologica è negativa e ho svolto la polisonnografia qui in Inghilterra a novembre della quale sto solo aspettando i risultati.
Sinceramente pensavo il problema fosse solo il bruxismo, ma a questo punto penso ci siano anche tensioni nervose sottostanti, non so.

[#3] dopo  
Dr. Otello Poli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Se crede invii "tra virgolette" il referto della EEG-Polisonnografia una volta ne sia giunto in possesso.
Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com - sito web: www.otellopoli.it

[#4] dopo  
Utente 217XXX

Certamente, grazie.

In merito alla Melatonina, ne sto assumendo 1 mg da un paio di giorni. In passato quel dosaggio è stato praticamente ininfluente, ma passando a 2 ho notato una strana sensazione che direi "nervosa", come se mi sentissi i nervi tesi (non metaforicamente), ovviamente abbandonai l'utilizzo.

Le risulta anche che l'assunzione di colecalciferolo possa influire coi tempi di addormentamento? precedentemente notavo che nelle notti susseguenti le serate in cui lo avevo assunto non riuscivo ad addormentarmi se non dopo 2-3 ore

[#5] dopo  
Dr. Otello Poli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Circa il.dosaggio di Melatonina mi a terrei alle prescrizioni.
Eventualmente esistono preparati di Melatonina a Rlascio Prolungato.

Non mi risultano interazioni tra Colecalciferolo e disurbi del sonno.
Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com - sito web: www.otellopoli.it