Utente 126XXX
Buongiorno,circa 20 giorni fa eseguendo delle ripetute sui 400 mt ho sentito un dolore nella zona soto il gluteo sinistro che si irradiava fino all'interno coscia.Dopo questo infortunio ho effetuato un riposo di 6 giorni per poi incomicniare il settimo giorno la preparazione fisica con la suqadra d calcio.Lo stesso giorno eseguendo una corsa sostenuta su terreno sterrato ho avvertito il dolore in maniera più forte e in modo più esteso (da sotto il gluteo sx fino all'aletzza dell'inserzione del gracile).Visitato dal massaggiatore della squadra m è stata diagnosticata un'elongazione di 1°/2° grado al gracile in zona inserzionale(diagnosi fatta per esperienza dal senza ecografia);sono ovviamente rimasto a riposo e ho effettuato un trattamEnto TENS.Dopo 9 gg di riposo,su consiglio del massaggiatore, ho provato a correre x valutare la situazione, dopo 5 min di corsa ritorna lo stesso dolore.Mi fermo e il giorno dopo incomincio il trattamento con ultrasuoni.Il dolore è assente a riposo ma tramite palpazione è percepibile vicino all'ano,prependo sul vicino osso al di sotto del gluteo(non ne conosco il nome esatto).Oggi sono al 13 giorno di riposo dalla diagnosi di elongazione e tuttora avverto dolore alla palpazione, mi chiedevo se il dolore sia imputabile al solo stiramento o se possa trattarsi di qualche altra patologia,se in caso di stirameno sia normale avvertire ancora dolore alla palpazione ,dopo 13 giorni a riposo, e se riposo unito ad ultrasuoni sia sufficiente senza la somministrazione di antinfiammatori.
Ringrazio per la risposta.

[#1]  
Dr. Carlo De Michele

24% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2005
Penso che sarebbe utile farsi visitare da uno specialista (medico dello sport, ortopedico, fisiatra) che eventualmente le indicherà gli esami opportuni. Per mia esperienza i problemi muscolari richiedono molta pazienza e il mio consiglio è di non aver fretta di anticipare i tempi di recupero, riprendendo gli allenamenti solo a guarigione completamente avvenuta.
Cordiali saluti
dr. Carlo de Michele
Medico Internista
Spec in Medicina dello Sport
Medicina Manuale Osteopatica