Utente 470XXX
Buongiorno,
circa 6 mesi fa ho iniziato ad avvertire dei dolori all'adduttore sx ma nonostante questo sono sempre riuscito a fare attività sportiva (calcio a livello amatoriale). A luglio, visto che nonostante un periodo di riposo di circa 1 mese il dolore/fastidio non passava, ho fatto una visita presso un centro di Fisiokinesiterapia e mi hanno detto che probabilmente era un contrattura. Al ritorno dalle vacanze (metà agosto),ho iniziato le sedute di Tecarterapia (n. 6)prescritte dal medico mentre nel frattempo ho inizato la preparazione di calcio. Visto che il dolore non passava,il medico mi ho consigliato un'ecografia (fatta un paio di giorni fa) che non ha evidenziato nulla. A questo punto, mi ha prescritto 6 sedute di terapia in palestra (seguito dal terapista) e massaggi.
Volevo avere un vostro parere sulla mia situazione. Grazie.




[#1]  
Dr. Cosimo Luigi Lauro

20% attività
0% attualità
0% socialità
BENEVENTO (BN)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2009
Da quello che lei riferisce trattasi di una sindrome adduttoria monolaterale che rientra nella affezioni chiamate: pubalgie.
Per tali patologie è di fondamentale importanza effettuare una valutazione muscolare, in quanto il più delle volte la pubalgia è dovuta ad uno sbilanciamento di tono o di lunghezza dei muscoli del bacino e degli arti inferiori ( addominali, ileopsoas, adduttori, lombari, flessori dell'arto inferiore).In tali casi la terapia posturale è quella maggiormente indicata sia per la cura ma soprattutto per prevenzione delle recidive.

dr. Lauro Cosimo Luigi

www.dottorlauro.it
Dr. COSIMO LUIGI LAURO