Utente 116XXX
salve, scrivo per porvi una domanda. Nel mese di maggio mi è stata diagnosticata un'ernia del disco L4-L5, causata da un incidente,avuto nel mese di agosto. Ho fatto della palestra (pesistica) per 9 mesi acquisendo un buon tono muscolare,anche se non utilizzavo pesi elevati (max 25 kg per lato su panca piana) dato che ero all'inizio. Purtroppo nel mese di maggio però la sciatalgia mi ha bloccato al letto. Adesso sto molto meglio anche se avverto qualche fastidio (il neurochirurgo che mi segue sostiene che l'intervento non è necessario). Sono alto 1,72 m e peso 69 kg, vorrei tenermi in forma e acquisire un buon tono muscolare. A tal proposito volevo chiedervi se, dopo i sei mesi previsti dal neurochirurgo prima di poter tornare ad alzare pesi, posso tornare in palestra a praticare pesistica,naturalmente evitando esercizi che gravino troppo sulla colonna(quali sono?). Vorrei sapere inoltre se posso associare alla palestra anche la piscina (2 sedute di palestra e 2 di piscina a settimana sarebbe per me l'ideale). Ringrazio anticipatamente

[#1]  
Dr. Carlo De Michele

24% attività
4% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Nella sua condizione non credo che i pesi siano la migliore attività consigliabile. Le consiglio di sottoporsi ad una valutazione non solo neurochirurgica ma anche posturale. Si rivolga poi ad un Medico Sportivo per valutare quale sia l'attività consigliabile in funzione delle sua condizioni generali.
Cordiali saluti
dr. Carlo de Michele
Medico Internista
Spec in Medicina dello Sport
Medicina Manuale Osteopatica

[#2] dopo  
Utente 116XXX

la ringrazio. Cosa mi consiglia di fare allora per poter aver un buon fisico tonico. Aggiungo che la schiena non mi da particolare fastidi,ho ancora qualche dolore ma sono passati quasi 8mesi dall'insorgenza della sciatalgia. So che con la pesistica rischierei non poco ma mi dispiacerebbe abbandonarla del tutto. La ringrazio ancora

[#3]  
Dr. Carlo De Michele

24% attività
4% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Ribadisco che quanto le dico non deve intenderlo come una diagnosi medica ma come indicazione di ordine generale.
Ritengo che sarebbe opportuno cercare di capire se la lesione documentata dalla risonanza fosse preesistente, ovvero se il trauna sia stato sufficiente a detrminarla, se abbia peggiorato una condizione preesitente o se il trauma sia stato solo l'occasione per evidenziare qualcosa che esisteva già, pur essendo asintomatica.
Dopo questa valutazione sarà opportuno verificare la sua postura, cioè il modo in cui lei mantiene la verticale attraverso riflessi non volontari. solo successivamente, avendo eventualmente corretto possibili deficit posturali, sarà opportuno cercare il tipo di attività motoria più adatto alle sue necessità fisiche e psicologiche.
Per questo tipo di valutazioni, oltre i necessari esami strumentali è indispensabile una visita clinica.
Cordiali saluti ed auguri
dr. Carlo de Michele
Medico Internista
Spec in Medicina dello Sport
Medicina Manuale Osteopatica

[#4] dopo  
Utente 116XXX

grazie dottore. Questo mi fa,almeno un po',sperare. Le posso dire che la mie ernia è stata causata da un incidente. Spiegarlo potrebbe risultare ridicolo ma cerchero di dirle quanto è successo. Nel tentativo di spostare un armadio per imbiancare le pareti,questo si è spostato dalla sede centrale e mi sono ritrovato un gran peso sulla schiena. Dopo l'accaduto per qualche giorno ho avuto un dolore nella parte lombare della schiena che è passato con il riposo. Per sei mesi non ho avvertito dolore fino a quando un giorno dopo un starnuto ho avvertito un dolore alla gamba e alla bassa schiena.Dopo qualche giorno il dolore allas chiena è scomparso ma quello alla gamba( malleolo e polpaccio) permaneva. La situazione è andata avanti così per altri due mesi,tempo necessario per scoprire di avere un'ernia. In questi due nesi in dolore è rimasto immutato. Alla fine di questi due mesi invece nel giro di 5 giorni mi sono ritrovato a non potermi alzare più dal letto. Il neurochirurgo considera la mia situazione non problematica e mi ha detto che tra almeno sei mesi,se tutto sarà passato,potrò tornare in palestra,ma non ho specificato che tipo di palestra e da qui nasceva la mia domanda. Volevo sapere se è comunque dannoso utilizzare anche solo gli attrezzi in palestra. La ringrazio ancora e le auguro buone feste.

[#5]  
Dr. Carlo De Michele

24% attività
4% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
confermo quanto le ho già scritto. agggiungo solo che il lavoro con le macchine, cioà il semplice potenziamento muscolare presuppone una struttura di base corretta ed un valido e ricco controllo neuromuscolare. Io vedo il potenziamento solo come una parte, ed anche limitata a periodt specifici, di una preparazione fisica globale e personalizzata.
dr. Carlo de Michele
Medico Internista
Spec in Medicina dello Sport
Medicina Manuale Osteopatica

[#6]  
124310

Cancellato nel 2010
Gli incidenti stradali non provocano ernie discali se non in casi eccezionali. AL massimo possono peggiorare una situazione precedentemente già presente. Per il dolore sicuramente le infiltrazioni con ozono sono il consiglio migliore che le posso dare. Per quanto riguarda i pesi vanno assolutamente evitati esercizi che provochino sovraccarico lombare (es. squat). E' necessario utilizzare sempre la cintura lombare. La piscina è una buona attività cardiovascolare ma non ha assolutamente senso considerarla la panacea di tutti i mali. Per di più si lavora quasi in assenza di gravità quindi i benefici sulla lombalgia sono irrisori.

Saluti e buona palestra...