Utente 173XXX
Salve dottore, sono un podista da 70 km a settimana, indosso calzature neutre.Ho sofferto di fascite plantare nel 2010 (febb.-nov) e oggi a seguito di ulteriori problemi (sono fermo gia' da 2 mesi) ho eseguito una RM con seguente esito: segni di versamento nella guaina tendinea del tibiale post. in sede retro e sottomalleolare mediale (tenosinovite) Iniziali fenomeni degenerativi della rima astragalo-scafoidea dors. e mediale.Segni di tendinopatia degenerativa della aponeurosi plantare che appare disomogenea e slargata specie sul margine mediale senza aspetti fissurativi. Per il resto, tutto nella norma. Volevo chiedere se potro' correre facendo gli stessi kmtraggi, quanto tempo ci vorra' per recuperare e se oltre alla tecar (se giustificato), e' meglio associare del cortisone o altro. Infine, visto che da 2 anni ho sempre problemi sul piede dx, quale possa essere la causa. Nota:ho usato scarpe piu' morbide (peso 75 kg) quando ho avuto la fascite e ho subito un trauma distorsivo al ginocchio con rottura del collaterale interno circa 15 anni fa' ma che non mi ha mai causato nessun tipo di problema (cedimenti, gonfiore ecc..). Cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Poichè non ha ricevuto risposte in questa area provi a ripostare ANCHE in area ORTOPEDIA
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 173XXX

Grazie mille.