Utente 241XXX
Salve, vorrei avere delle delucidazioni riguardo le onde d'urto. A maggio del 2009 ho riportato una brutta distorsione alla caviglia destra. Fatta la lastra il giorno stesso del trauma e risonanza magnetica un mese e mezzo dopo non si è evidenziata nessuna alterazione ossea, solo un lieve stiramento a livello dei legamenti in fase riparazione. Ho fatto molta fisioterapia tra tecar e propriocezione; la caviglia era stabile e senza dolore. I problemi sono emersi quando ho ricominciato ad allenarmi; al momento ad esempio di calciare il dolore era pungente e molto forte nella parte mediale della cavilglia. Anche la moblità si era ridotta in modo rilevante. Ho seguito nouvi cicli di tecar ma ho avuto solo sollievo dal dolore che poi si ripresentava. Su consiglio dell'ortopedico ho fatto una nuova lastra alla caviglia dove si evidenzia una calcificazione (irregolarita ossea) a livello mediale dell'astragalo. L'ortopedico mi dice che con l'artroscopia si puo risolvere il problema asportando l'osteofita il quale mi causa l'impingement, il dolore la riduzione di mobilità. Ora vorrei capire se le onde d'urto potrebbero essere efficaci nel trattare il problema. (La ragione per cui non sia riuscito a risolvere ancora il mio problema alla caviglia si spiega con la rottura del crociato anteriore, ginocchio sinistro, riportata nel novembre 2010 e operata nel febbraio 2011).
Ringrazio anticipatamente per l'eventuale risposta.

[#1] dopo  
Dr. Pasquale Bergamo

36% attività
4% attualità
12% socialità
SCALEA (CS)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2010
Può provarci.
dr Pasquale Bergamo