Utente cancellato
Ho 25 anni, uomo, non un grande sportivo a dire il vero, ma ho sempre fatto qualcosa, a parte gli ultimi 5 anni a causa dello studio.
Circa 5 anni fa ho avuto un problema alla spalla, o meglio, sollevando a circa 1.5m di altezza una valigia bella pesante, ho sentito che a livella della spalla destra qualcosa è andato "fuori posto", come uno scatto, senza particolare dolore.
Ebbene, da allora, con determinati movimenti si verifica la stessa cosa, sento questo scatto, non provoca un vero e proprio dolore, ma cerci di evitare movimenti improvvisi per la paura che fuoriesca la spalla.
A livello sportivo ho fatto recentemente capoera e taekwondo e, in particolare nel primo, dove le spalle sono ben sollecitate, ho riscontato in alcuni movimenti questo problema e di conseguenza sono andato da un ortopedico.
All'epoca feci un'ortografia, non si notò nulla ma nonostante questo il medico disse che probabilmente si trattava di sindrome da conflitto della cuffia dei rotatori e che bisognava fare una resonanza magnetica.
Ho fatto la resonanza e l'ho portata dall'ortopedico.
Questi, fatta la visita mi ha detto cos'è secondo lui e mi ha precisato che potevo continuare tranquillamente a fare sport.
La resonanza riporta questo:
"Riduzione del clivaggio adiposo subacromiale.
Note di tendinopatia inserzionale del sipraspinoso.
Modesto riversamento nella guaina del bicipite."

L'ortopedico, vista la resonanza e fatta la visita ha scritto questo:
"Sindrome da conflitto e tendinopatia del CLB"

MI ha fatto fare un ciclo di tecar terapia più esercizi attivi e passivi.

Ora, vivendo in un piccolo paese e volendo provare qualcosa di nuovo, ho trovato un buon compromesso nel football americano, avendo una squadra che si allena a pochi km da casa.
Ho parlato col preparatore atletico e mi ha detto che non dovrebbe essere un problema, visto che la spalla viene sollecitata maggiormente nei ruoli dei lanciatori, in sostanza, in tal caso eviterei di lanciare.
Però è generalmente visto come uno sport duro e pericoloso dove ci si fa male...
In ogni modo, sapreste dirmi se così come è stata descritta dai medici, il mio è realmente un problema, o se avviandomi a questa pratica sportiva mi metto nei guai?

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Non avendo avuto risposte in questa area provi a ripostare anche in area ORTOPEDIA

Tanti saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com